carrelli_conad

Conad PAC 2000A continua a crescere e sfiora i 100 milioni di euro di utili

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La cooperativa, la più grande del gruppo Conad, ha presentato agli 888 soci un nuovo bilancio a segno più, che si chiude con un risultato a dir poco brillante, considerato il contesto economico italiano: 99,7 milioni di euro di profitti, un fatturato consolidato di 2,2 milioni di euro e patrimonio netto di 615 milioni di euro. La quota di mercato di Pac 2000A Conad si attesta al 22,6%. Con 51 nuove aperture nel 2016, la rete del gruppo a fine anno conta 1.161 punti vendita, che hanno prodotto un fatturato pari a 3.931 milioni di euro (su canali iper, super e discount), in crescita del 5,8 per cento

 

Dalla Redazione

 

Si è tenuta il 7 giugno a Roma l’assemblea di bilancio di PAC 2000A, la più grande cooperativa all’interno del gruppo Conad, che ha chiuso il 2016 con un utile netto da record, di 99,7 milioni di euro. Numeri positivi in continua crescita, che confermano la leadership dell’insegna al Centro-Sud (fonte: GNLC II semestre 2016) con un fatturato consolidato di 2.838 milioni di euro, un patrimonio netto di 615 milioni di euro e un utile netto che scende a 75 milioni di euro a causa di rettifiche di consolidamento dovute a operazioni di riassetto.

 

La quota di mercato si attesta al 22,6 per cento (+0,9 punti percentuali rispetto al 2015), a dimostrazione della capacità di conquistare la fiducia dei clienti, anche in un quadro caratterizzato da forti spinte concorrenziali. Risultati in linea con un piano triennale di investimenti ambizioso, che consentirà di superare i 3 miliardi di euro di fatturato entro il 2018.

 

“Quelli che agli altri possono sembrare dei traguardi, per noi sono solo il punto di partenza – dichiara il direttore generale di PAC 2000A Conad Danilo Toppetti – L’andamento positivo del gruppo muove dalla tenacia con cui fissiamo i nostri obiettivi di crescita e la strategia per raggiungerli. Il Piano di innovazione e consolidamento competitivo avviato nel 2016, che ha già dato i primi frutti, va in questa direzione: puntiamo a migliorare l’efficienza operativa e ad accrescere competitività e quote di mercato in tutte le regioni in cui operiamo”.

 

A destra Danilo Toppetti insieme all’Ad di Conad Francesco Pugliese (fonte Umbriajournal)

I punti vendita di Conad PAC 2000A a fine anno sono 1.161, di cui sette a insegna Conad Ipermercato, 65 Conad Superstore, 432 Conad, 310 Conad City, 132 Margherita, 2 store Sapori&Dintorni Conad e 213 discount Todis. Una rete di vendita in continuo sviluppo, che conta 51 nuove aperture nel 2016, per un totale di 34.676 mq, e che ha prodotto un fatturato pari a 3.931 milioni di euro (su canali iper, super e discount), in crescita del 5,8 per cento rispetto al 2015.

 

Crescono anche le persone occupate nelle attività del gruppo, che salgono a quota 15.713, il 5,65 per cento in più rispetto al 2015. Ben 840 addetti in più dovuti in gran parte alle nuove aperture, ma anche al consolidamento della tecnostruttura nelle quattro piattaforme di Perugia, Fiano Romano (RM), Carinaro (CE) e Corigliano Calabro (CS).

 

“Il successo di PAC 2000A si fonda sulla capacità di essere un punto di riferimento per le comunità in seno alle quali operiamo attraverso i nostri 888 soci – fa notare il presidente di PAC 2000A Claudio Alibrandi – e di essere concittadini prima ancora che commercianti. Creare relazione significa apprendere, imparare dall’altro a rispondere ai bisogni. Una capacità che fa parte del dna di PAC 2000A e che le consente di stare sul mercato da leader”.

 

Significativa la performance dei prodotti a marchio Conad, il cui giro d’affari nelle regioni in cui opera PAC 2000A è stato pari nel 2016 a 356,3 milioni di euro (+5,7 per cento), con un’incidenza dei prodotti a marchio sul fatturato che arriva al 23,2 per cento.

 

Copyright: Fruitbook Magazine

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo