esselunga apertura

Esselunga: novità e foto del nuovo Superstore a Verona

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Esselunga apre a Verona, in zona Fiera, il suo punto vendita numero 156, a pochi metri di distanza dall’Interspar del centro commerciale Adigeo. 4.500 mq la superficie di vendita. Nel vasto assortimento del reparto ortofrutta – circa 500 referenze settimanali – viene dato ampio spazio al biologico e al prodotto locale: il bio per l’azienda pesa mediamente per il 4-5%. Tra i temi cari al gruppo della famiglia Caprotti, quello dell’ambiente e della responsabilità sociale: “Non facciamo aste – sottolineano dal management in occasione del taglio del nastro – e selezioniamo i fornitori cercando di dare peso non solo alla qualità del prodotto e al prezzo, ma anche al comportamento dell’azienda nei confronti dei suoi lavoratori”

 

di Massimiliano Lollis

 

Il nuovo Superstore Esselunga di Verona ha una superficie di vendita di 4500 mq

Ha aperto il 12 luglio a Verona il terzo punto vendita Esselunga della città veneta, il 156° negozio della catena della famiglia Caprotti. Il Superstore, situato in viale del Lavoro, a pochi metri di distanza dal supermercato Interspar del centro commerciale Adigeo (leggi qui), si estende su 4500 metri quadri di superficie di vendita ed è dotato di un ampio parcheggio interrato in grado di ospitare circa 900 auto. 

 

Le caratteristiche interessanti del nuovo Superstore sono diverse, a partire dal reparto ortofrutta, che si estende dall’ingresso, alla sinistra delle 28 casse – tra tradizionali e self service – accogliendo i consumatori con un lungo banco frigo a forma di elle. L’offerta di frutta e verdura sfusa e confezionata è ampia e dimostra un’attenzione particolare al prodotto locale e al biologico.

 

Dal management dell’azienda ci spiegano perché il nuovo punto vendita ha un’importanza strategica per Esselunga: “Il Veneto per noi è importante: è una regione che ha la possibilità di offrire varietà colturali e prodotti di diverse specie. Offriamo mediamente 500 referenze settimanali di presenza, come in tutti gli altri negozi”.

 

“Qui a Verona, in più – continuano dal management – abbiamo una cinquantina di prodotti locali, sia frutta che verdura. Sfruttiamo la stagionalità e l’interesse è proprio quello di spostarci su prodotti a filiera corta: oltre al Veneto lo facciamo anche in Piemonte, in Lombardia e in Toscana dove il localismo è molto importante”. Proprio per sottolineare la presenza di prodotti locali, Esselunga ha deciso di segnalare con un’etichetta ad hoc tutti i prodotti coltivati in Veneto, sia nel banco frigo che sulle cassette di frutta e verdura.

 

Una parte del banco frigo a elle nel reparto ortofrutta del nuovo superstore (copyright: Fm)

 “Prodotto in Veneto” non è però l’unico cartellino speciale ad essere presente nel reparto ortofrutta del nuovo supermercato scaligero. I prodotti biologici vengono evidenziati, allo stesso modo, con etichette speciali. Una scelta che esprime l’importanza crescente del biologico per la catena lombarda: un ambito produttivo che – ci fa sapere l’azienda – oggi pesa tra il 4 e il 5% e che potrebbe crescere.

 

Grande enfasi viene posta anche sulla qualità del prodotto e sull’alto contenuto di servizio. “Per noi la qualità – spiegano – è al centro, da sempre. Stiamo creando anche delle linee ready to eat, oltre alla IV e V gamma, che proponiamo in oltre cento referenze, e ai prodotti pronti, la cosiddetta prima gamma lavorata (o evoluta). Si tratta di un settore che continua a crescere e sui cui vorremo continuare a investire”.

 

Il reparto ortofrutta del nuovo Superstore conta circa 500 referenze settimanali (copyright: Fm)

Durante la visita al nuovo punto vendita veronese il management aziendale coglie anche l’occasione per sottolineare l’importanza del rapporto con i fornitori: “Noi di Esselunga – spiegano – non facciamo e non abbiamo mai fatto aste. Vengono fatti programmi annuali che vengono rispettati il più possibile: non cerchiamo mai l’occasione all’ultimo minuto. Cerchiamo invece di costruire una relazione lunga che dia stabilità al produttore e a noi. E allo stesso modo selezioniamo le aziende cercando di dare peso non solo alla qualità del prodotto e al prezzo, ma anche al comportamento dell’azienda nei confronti dei suoi lavoratori”.

 

Di certo il tema della responsabilità sociale è particolarmente caro a Esselunga: dall’azienda sottolineano  l’impatto occupazionale del nuovo negozio, che oggi vede impegnati 144 addetti, senza dimenticare la sostenibilità ambientale. Fuori dal negozio è infatti possibile ricaricare la propria auto elettrica grazie a due colonnine di rifornimento, mentre l’azienda fa sapere che nell’ambito dei lavori per l’apertura, Esselunga ha riqualificato l’area adeguando la viabilità e mettendo a dimora 2.200 piante nel bosco urbano di Forte Gisella e recuperando 80 platani in altre aree verdi comunali.

 

Nel reparto ortofrutta trovano ampio spazio il biologico e il prodotto locale (copyright: Fm)

Altre caratteristiche interessanti del nuovo Superstore Esselunga di Verona sono la panetteria – il 123° forno della catena – che, grazie a panettieri specializzati, sforna tutti i giorni ben 18 varietà di pane fresco, oltre a una vasta gamma di pizze e focacce, e il bar Atlantic, una realtà interna al punto vendita e già presente in 87 negozi Esselunga sparsi per tutta Italia.

 

Esselunga – una delle principali catene italiane del settore della grande distribuzione che opera attraverso una rete di oltre 150 superstore e supermarket in Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Liguria e Lazio – conta oggi quasi 23 mila dipendenti e un fatturato di 7,5 miliardi di euro.

 

Di seguito, cliccando su una foto, potete sfogliare la photogallery del nuovo superstore a Verona.

 

Copyright: Fruitbook Magazine

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo