ali-home

Alì Top Fresh Retailer per il reparto F&V. Giuliano Canella: “Ecco cosa ci premia”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fresh Retailer quest’anno ha introdotto una novità nel premio trade assegnato ogni anno dai 50 big dell’ortofrutta italiana alle migliori catene della Gdo. Si tratta del riconoscimento per il migliore reparto frutta e verdura, che vede sul podio più alto Alì, gruppo padovano con un fatturato che nel 2016 ha superato il miliardo di euro e 110 punti vendita tra Veneto ed Emilia Romagna, a insegna Alì e Aliper. Una catena di supermercati molto dinamica, specie per quanto riguarda, appunto, il reparto ortofrutta, che si distingue per layout espositivi e gestione degli spazi di grande impatto, che si equilibra con un assortimento vasto e caratterizzato da prodotti di alta qualità, innovativi e ad elevato contenuto di sevizio. Ce ne parla il responsabile freschissimi Giuliano Canella

 

di Carlotta Benini

 


Qualità e profondità dell’assortimento che viene proposto al consumatore finale, ma anche esperienza di acquisto: ecco i parametri valutati da un panel di 50 big dell’ortofrutta nell’assegnazione del premio Top Fresh Retailer 2018 all’insegna della Gdo italiana con il miglior reparto frutta e verdura. Il riconoscimento – una novità nell’ambito del premio annuale consegnato ogni anno a Fresh Retailer, l’evento organizzato dalla nostra testata Fm – è andato ad Alì, gruppo padovano fondato e presieduto da Francesco Canella. Aderente a Selex GC, nel 2016 ha superato il miliardo di euro di fatturato con 110 punti vendita tra il Veneto e parte dell’Emilia-Romagna a insegna Alì e Aliper.

 

Una catena di supermercati sempre molto dinamica, specie per quanto riguarda, appunto, il reparto ortofrutta, che si distingue per layout espositivi e gestione degli spazi di grande impatto, che si equilibra con un assortimento vasto e caratterizzato da prodotti di alta qualità. “Il tutto viene sorretto da un personale attento e sempre disponibile e da una comunicazione curata nei minimi dettagli, per soddisfare al massimo le esigenze dei nostri clienti”, sottolinea Giuliano Canella, responsabile freschissimi di Alì, che a Fresh Retailer ha ritirato il premio durante la cerimonia condotta dal comico Francesco Rizzuto e dalla modella Erika Albonetti.

 

Giuliano Canella (a sinistra) insieme al direttore di Fm Eugenio Felice (copyright: Fm)

“Il nostro reparto ortofrutta – continua Canella, riprendendo le parole del video proiettato in occasione della consegna del premio a Fresh Retailer – si differenzia principalmente per tre motivi, che sono l’altissima qualità dei prodotti ortofrutticoli, la profondità assortimentale, che va di pari passo con l’alto contenuto di servizio, e l’attenzione ai prodotti innovativi che seguono i trend emergenti: parliamo quindi piatti pronti, di zuppe fresche, beverage fresco e burger vegetali”. Anche il localismo ha un ruolo molto importante all’interno dei punti vendita Alì-Aliper e viene valorizzato attraverso esposizioni ad hoc. Le referenze disponibili in reparto sono circa 500, di cui 220 di frutta e 280 di verdura.

 

L’incidenza dell’ortofrutta sul giro di affari del gruppo ha una media del 14,5% (nel 2016 era il 14%) e in alcuni punti vendita si arriva a picchi del 19,5%. “Il trend di crescita a valore, se guardiamo ai dati aggiornati al terzo semestre 2017, è del +7%”, sottolinea il responsabile freschissimi di Alì.

 

Il reparto ortofrutta di un punto vendita del gruppo Alì

Nuovi punti vendita? Nel 2018 abbiamo in previsione tre aperture, che riguarderanno l’Emilia (Alì sbarcherà a Bologna con il suo primo supermercato, ndr) e il Veneto”, conclude Giuliano Canella. E ne approfitta per ringraziare nuovamente – come ha fatto durante l’evento a Milano – il padre Settimo, per il suo impegno nell’azienda, e tutti i collaboratori del gruppo, condividendo con loro i meriti del premio per l’impegno e la passione che quotidianamente mettono nel loro lavoro.

 

Un’ultima novità riguarda l’e-commerce. Il gruppo ancora non si è espresso ufficialmente su questo punto, ma certo è che qualcosa bolle in pentola: si è chiuso infatti qualche giorno fa, l’8 ottobre, il sondaggio lanciato online per decidere, insieme ai consumatori, il nome del nuovo servizio per la spesa online di Alì. I nomi papabili sono HelloAlì, CasAlì, SpesAlì, AlìPerMe, AlìGo, AlìSempre. L’attesa per conoscere gli sviluppi del progetto resta alta.

 

Copyright: Fruitbook Magazine

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo