promosso da
VISITA IL SITO DI PEPI DORA
            L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA
                      L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
                      L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA

                      Clementine: “Puntare sulle varietà premium per superare l’impasse”

                      Marco Eleuteri, presidente di OP Armonia, su Linkedin fa una riflessione sulla crisi del comparto delle clementine Comuni, penalizzato dai cambiamenti climatici e non più remunerativo. “È proprio in momenti come questo – dice Eleuteri – che chi ha puntato su un posizionamento qualitativo premium riesce a ottenere il giusto riconoscimento dal mercato. Perché molti consumatori preferiscono pagare 3,5 euro (il costo di 2-3 caffè) al chilo per una DolceClementina buona, piuttosto che 1,50 al chilo (se non meno) per clementine spesso immangiabili, che dopo l’acquisto finiscono nella spazzatura”

                      Dalla Redazione

                      Perrina clementina

                      Perrina, la nuova varietà di clementina tardiva che debutterà sul mercato il prossimo anno

                      “Da tempo denunciamo – e tra questi, in prima linea, figuriamo sicuramente io e il dottor Perri – il progressivo declino qualitativo della varietà Comune (la più diffusa in Italia), una varietà manifestamente ‘danneggiata’, e in maniera sempre più evidente, dagli effetti ormai incontestabili del cambiamento climatico”. Esordisce così Marco Eleuteri nella sua riflessione condivisa sul Linkedin sul comparto delle clementine, attualmente poco remunerativo e con prezzi di partenza troppo bassi, non sufficienti a coprire i costi di produzione.

                      Il presidente di OP Armonia cita nel suo incipit l’agronomo Francesco Perri, costitutore di una nuova varietà di clementina denominata in suo onore Perrina, rivoluzionaria per epoca di maturazione – tardiva – e per le sue caratteristiche organolettiche e agronomiche, che la rendono un prodotto strategico su cui si potrebbe investire per superare le criticità che colpiscono il comparto. Presentata per la prima volta a Fruit Logistica tre anni fa (leggi qui), Perrina è il frutto di una mutazione naturale scoperta più di dieci anni fa da Perri in Contrada Sanzo a Corigliano Calabro. Dalle caratteristiche simili alla clementina Comune, inizia a maturare dalla seconda metà di dicembre e prosegue fino alla fine di gennaio, spingendosi anche fino a febbraio, raddoppiando quindi il calendario di produzione di questo agrume. Inoltre è superiore nel calibro e nel gusto ed è anche più resistente alle fitopatie.

                      Tornando alla riflessione di Eleuteri su Linkedin, “È chiaro – prosegue il presidente di OP Armonia, che commercializzerà l’innovativa clementina Perrina con il brand premium DolceClementina (il debutto commerciale è previsto a gennaio 2024) – che le realtà produttive dipendenti per lo più dalla varietà Comune (ad oggi, purtroppo, ancora la stragrande maggioranza) saranno fortemente, e sempre più, penalizzate dal mercato. Esistono però innovazioni varietali molto interessanti, capaci di colmare questo deficit qualitativo della varietà Comune, che si manifesta regolarmente (da qualche anno) e marcatamente, a partire dalla seconda metà di dicembre”. Durante le ultime festività natalizie, ad esempio, la qualità media delle clementine in vendita nei supermercati italiani era “a dir poco mediocre”, citando le parole di Eleuteri, per non dire “pessima”: va da sé che anche le quotazioni erano basse.

                      DolceClementina award

                      DolceClementina di OP Armonia si è aggiudicata il Crystal Taste Award 2023

                      “Parallelamente al manifestarsi di questa drammatica situazione, però, esistono (e sono già disponibili sul mercato) delle alternative varietali dei frutti, enormemente superiori per qualità e conseguentemente anche per le corrispondenti quotazioni economiche”, sottolinea. Mentre c’è attesa per l’arrivo sui banchi il prossimo anno della rivoluzionaria Perrina, la clementina più tardiva ad oggi esistente, continuano infatti le performance positive di DolceClementina, la clementina top di gamma di Op Armonia, valorizzata sul mercato con un posizionamento di fascia alta. A conferma delle caratteristiche superiori di questo agrume arriva per il terzo anno consecutivo il riconoscimento da parte dell’International Taste Institute di Bruxelles delle 3 stelle a DolceClementina, che si aggiudica il Crystal Taste Award 2023. “Unico prodotto ortofrutticolo – sottolinea in un altro post su Linkedin Eleuteri – tra le centinaia esaminate dall’Istituto ad averlo ottenuto. Un grande risultato di cui siamo orgogliosi”.

                      “È proprio in momenti come questo – conclude Eleuteri nella sua riflessione sulle clementine – che chi ha puntato, come noi, su un posizionamento qualitativo premium, nonostante i prezzi alti in vendita, ha ottenuto e sta ottenendo sempre di più il giusto riconoscimento dal mercato.  Perché non dimentichiamo che molti consumatori preferiscono pagare 3,5 euro (il costo di 2-3 caffè) al chilo per una DolceClementina buona, piuttosto che 1,50 al chilo (se non meno) per clementine spesso immangiabili, che dopo l’acquisto finiscono per lo più nella spazzatura”.

                      Copyright: Fruitbook Magazine