Alì Padova.JPG

Alì, tecnologia e sostenibilità al centro del nuovo polo logistico di Padova

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alì – realtà della Gdo italiana presente in Veneto ed Emilia Romagna con 111 punti vendita – punta sulla logistica con il nuovo centro distributivo di Padova, in via Svezia. Una volta a regime, il nuovo polo – con i suoi 27.000 mq nel solo piano terra e l’ausilio di avanzate tecnologie di tipo domotico e gestionale – sarà in grado di movimentare oltre 30 milioni di colli all’anno. Nel nuovo magazzino – che tratterà il grocery – non manca l’attenzione all’ambiente: al centro c’è la sostenibilità grazie all’illuminazione a Led e a un impianto fotovoltaico che potrà produrre fino a 445 kw/h. Con l’avvio dell’operatività del nuovo polo logistico, la storica piattaforma di via Olanda 2, vicino al Mercato Ortofrutticolo, sarà tutta dedicata a freschi e freschissimi

 

di Massimiliano Lollis

 

Il nuovo centro logistico di Alì in via Svezia, nella zona industriale di Padova

Dopo due anni di lavoro è finalmente operativo il nuovo centro distributivo del gruppo veneto della Gdo Alì Spa, in via Svezia, nella zona industriale di Padova. Le cifre della nuova operazione sono importanti. Con l’apertura del nuovo polo logistico, Alì può contare ora su una superficie coperta di 27.000 mq al piano terra, 7.500 mq al primo piano e 39 bocche di carico, oltre a 17.000 mq aggiuntivi per la movimentazione dei camion. A pieno rodaggio, il magazzino consentirà la movimentazione di 30 milioni di colli annui, con una capacità di stoccaggio di 41.000 bancali e un’altezza di oltre 10 metri.

 


Come riporta il quotidiano Il Mattino di Padova, secondo il presidente del gruppo, Francesco Canella, il nuovo centro è oggi uno dei magazzini più innovativi in Italia da un punto di vista ingegneristico e di domotica. “Per sostenere lo sviluppo del nostro gruppo – ha osservato Canella – abbiamo scelto di investire in una struttura tra le più innovative del Paese e una delle più grandi del Veneto con i suoi 27 mila metri quadri di superficie coperta”.

 

Grazie all’utilizzo di una apposita piattaforma web è infatti possibile controllare da remoto l’intera impiantistica, come i sistemi di video sorveglianza, di antintrusione e di controllo accessi, così come attivare i sistemi antincendio e di rilevazione fumi. Le operazioni di magazzino sono inoltre controllate da un innovativo sistema di Warehouse Management che monitora i movimenti e il deposito di materiali nel magazzino, permettendo di processare in modo automatico le transizioni, compresi gli aspetti logistici legati alle operazioni di spedizione, ricezione, riordino e raccolta.

 

Le bocche di carico nel nuovo centro logistico di Alì

Non manca poi l’aspetto della sensibilità ambientale. Per ottimizzare i consumi in modo ecosostenibile, nel centro sono infatti presenti lampade a Led gestite dal sistema domotico in modo automatico, in base all’illuminazione naturale dell’ambiente. Inoltre, sarà possibile produrre in loco fino a 445 kw/h grazie all’impianto fotovoltaico installato sul tetto dell’edificio. Per raggiungere il pieno rodaggio del centro distributivo sarà però necessario attendere: “Avremo bisogno – continua Canella – di un periodo di rodaggio di alcuni mesi anche per valutare le necessità occupazionali del sito ma intendiamo gestirlo in proprio con personale diretto e chiunque ne abbia interesse potrà presentare la propria candidatura”.

 

Sul fatto poi che la nuova operazione possa comportare dei mutamenti nei rapporti con altre società per quanto riguarda la gestione di altri magazzini, Canella rassicura: “Il rapporto con le attuali società appaltatrici per la gestione degli altri magazzini – spiega – rimarrà comunque in essere, non subendo alcuna variazione”.

 

Il magazzino può ospitare fino a 41.000 bancali

Con l’apertura del nuovo centro distributivo padovano, Alì – dal 1979 parte del gruppo Selex, a sua volta parte, dal 2001, di ESD Italia – da oggi può contare su una maggiore capacità logistica per servire tutti i suoi 111 punti vendita sparsi tra Veneto ed Emilia Romagna e divisi nei due canali Alì Supermercati e Alìper. La storica piattaforma di via Olanda 2, vicino al Mercato Agroalimentare di Padova (MAAP), sarà completamente dedicata ai prodotti freschi e freschissimi.

 

Copyright: Fruitbook Magazine

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo