conad cop

Conad Adriatico supera il miliardo (+4,8%). Investimenti per 126 milioni

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La  cooperativa che riunisce i soci Conad nel Centro-Sud Italia, in Albania e Kosovo ha chiuso il bilancio 2016 con un fatturato di 1.009 milioni di euro. Il patrimonio netto consolidato ammonta a 150,6 milioni di euro. Consolidata anche la quota di mercato, che vede Conad Adriatico leader in Abruzzo e nel Molise. Il piano strategico di sviluppo 2016-2019 è supportato da 125,9 milioni di euro di investimenti; nel 2017 saranno aperti 22 nuovi negozi, di cui sette in Albania. Inoltre a inizio giugno è diventata operativa anche l’acquisizione da concordato preventivo di 14 punti di vendita Sisa Centro Nord in Abruzzo e nelle Marche

 

Dalla Redazione

 

I banchi ortofrutta di un supermercato Conad

Forte della presenza nel Centro Sud Italia e pur nelle difficoltà del mercato, Conad Adriatico registra a fine 2016 un buon risultato economico: il fatturato si è attestato a 1.009 milioni di euro, 46,4 milioni in più rispetto al 2015 (+4,8 per cento). L’utile del gruppo è stato di 32,1 milioni di euro. Il patrimonio netto consolidato è aumentato di 32,5 milioni di euro, ora a 150,6 milioni di euro.

 

Consolidata anche la quota di mercato, che vede la cooperativa leader in Abruzzo (24,9 per cento) e nel Molise (20,6 per cento); nelle Marche è attestata al 7,9 per cento, in Basilicata al 7,5 per cento e in Puglia all’8 per cento (fonte: GNLC – II° semestre 2016).

 

Conad Adriatico ha in attività 377 punti di vendita su una superficie di 230.698 mq (6 Conad Ipermercato, 4 Conad Superstore, 143 Conad, 119 Conad City, 34 Margherita Conad, 49 Todis, 19 L’Alimentare, 1 Petstore, 2 distributori di carburanti) nelle Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata, Puglia, Albania e Kosovo. Nei due Paesi al di là del Mare Adriatico, sono in attività 41 punti di vendita, per una superficie di 20.574 mq e un fatturato di 42 milioni di euro. I soci imprenditori sono 255 e 4.806 i collaboratori, di cui 259 nella sede centrale a Monsampolo del Tronto (AP) e 4.547 nella rete di vendita.

 

“I risultati ottenuti nel 2016 sono un buon viatico per l’anno in corso. – sottolinea il direttore generale di Conad Adriatico Antonio Di Ferdinando – Stiamo investendo su ciò che sappiamo fare meglio, sulla marca Conad e sui nostri soci imprenditori, ai quali mettiamo a disposizione tutti gli strumenti più innovativi per fare nuovo sviluppo e dare risposte convenienti ad un numero crescente di persone. Il punto di vendita è un luogo di relazione e un’opportunità per fare conoscere a fondo la qualità e la convenienza del prodotto Conad. E, soprattutto, per creare una relazione emotiva tra la marca e il cliente”.

 

il fatturato di Conad Adriatico nel 2016 si è attestato a 1.009 milioni di euro

Conad Adriatico non si ferma ai buoni risultati ottenuti: il piano strategico di sviluppo 2016-2019 è supportato da 125,9 milioni di euro di investimenti, finalizzati a nuove aperture e all’ammodernamento della rete di vendita. Nel 2017 sono previsti 22 nuovi negozi – di cui 7 in Albania – per una superficie di 10.546 mq e un investimento di 41,2 milioni di euro. Nei primi giorni di giugno, con il completamento delle ristrutturazioni in atto, il cambio di insegna a Conad e il relativo riposizionamento, è diventata operativa anche l’acquisizione da concordato preventivo di 14 punti di vendita Sisa Centro Nord (13 in Abruzzo e 1 nelle Marche).

 

 

Nel corso del 2016, per dare risposta a nuovi modelli di consumo e a esigenze che impongono di risparmiare anche sulla spesa quotidiana, Conad Adriatico ha investito in una serie di iniziative di convenienza. Il risparmio complessivo per i clienti ammonta a 5,4 milioni di euro.

 

La marca Conad, con un prodotto su tre venduti in media, si rivela ancora una volta un importante fattore capace di contribuire allo sviluppo della cooperativa e a rafforzare nei clienti la fedeltà all’insegna.

 

Il forte radicamento territoriale dei soci e il sostegno alle economie locali sono punti qualificanti dell’attività di Conad Adriatico: con 795 fornitori locali (725 nel 2015) sviluppa un fatturato di 231 milioni di euro (+2,4 per cento rispetto al 2015), a cui si aggiunge il valore delle ricadute sull’indotto locale.

 

È proseguito anche l’impegno del gruppo sul fronte della solidarietà, specie nei confronti delle popolazioni colpite da terremoto. Ad oggi, l’intero sistema Conad ha messo a disposizione della Protezione Civile 2,3 milioni di euro. Conad Adriatico e i suoi soci hanno inoltre devoluto oltre 1,6 milioni di euro ad attività che interessano e coinvolgono le comunità locali in cui operano.

 

 

Copyright: Fruitbook Magazine

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo