fruit attraction-home

Fruit Attraction si conferma uno dei principali eventi mondiali del settore

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La kermesse ortofrutticola, che si è svolta alla Fiera di Madrid dal 18 al 20 ottobre scorso, commercialmente parlando ha superato ogni aspettativa, registrando la partecipazione di oltre 68 mila professionisti (+17% rispetto al 2016), di cui 19.947 provenivano da 110 Paesi. Fruit Attraction 2017 ha visto la presenza di 1.500 aziende espositrici da 34 Paesi, un 20% in più rispetto all’anno precedente. Con i suoi 45 mila metri quadrati di offerta ortofrutticola e servizi di tutta la catena del valore,  questa nona edizione si è confermata come la più ricca e la più internazionale di sempre

 

Dalla Redazione

 

Fruit Attraction, manifestazione giunta alla nona edizione, si è conclusa confermandosi come uno dei principali eventi internazionali del settore ortofrutticolo in un mese chiave per l’interazione commerciale tra offerta e domanda di frutta e verdura fresche. Con la partecipazione di 68.161 professionisti da 110 Paesi, che significa una crescita di oltre il 17% rispetto all’anno precedente, e di 1.500 aziende da 34 Paesi, che significa un incremento del 20%, la fiera raggiunge il suo obiettivo principale di fungere da piattaforma commerciale per gli attori del settore. Organizzata da IFEMA e FEPEX, Fruit Attraction 2017 si è svolta dal 18 al 20 ottobre nei padiglioni 5, 6, 7, 8, 9 e 10 della Fiera di Madrid; questa edizione è  stata la più vasta e completa, con i suoi 45 mila metri quadrati di offerta ortofrutticola e servizi di tutta la catena del valore.

 

Le attività professionali dei visitatori erano import/export e commercializzazione per il 33,6%, grossisti per l’11,4%, e produttori per il 25,6%. I principali canali di distribuzione, di vendita al dettaglio e le catene di supermercati di tutto il mondo hanno partecipato a Fruit Attraction, alla ricerca di innovazioni nei prodotti e nuovi fornitori.

 

Uno dei parametri più evidenti è stato il notevole aumento dei partecipanti internazionali che, con un totale di 19.947 professionisti presenti, ha evidenziato un incremento superiore al 97%. Anche quest’anno i partecipanti dall’Europa sono stati i più numerosi, specialmente quelli provenienti da Italia, Francia, Portogallo, Regno Unito, Paesi Bassi, Germania, Polonia e Belgio, e questo conferma la fiera come un evento commerciale fondamentale per la produzione, la commercializzazione e la distribuzione europea.

 

Inoltre, a ogni edizione la fiera acquisisce un peso maggiore per altre aree geografiche, come nel caso dell’America latina, con visitatori da 15 Paesi: Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Ecuador, Guatemala, Honduras, Messico, Panama, Perù, Uruguay e Venezuela. Dei 1.564 partecipanti provenienti da questi Paesi, si evidenziano in particolar modo quelli provenienti da Brasile, Cile, Perù e Argentina. Anche il continente africano ha visto un aumento importante dei visitatori da 16 Paesi: Algeria, Camerun, Costa d’Avorio, Egitto, Guinea, Kenya, Libia, Mali, Marocco, Mauritius, Mozambico, Niger, Senegal, Sudafrica, Sudan e Tunisia, con la partecipazione più forte da Marocco ed Egitto.Da parte sua, la presenza di visitatori asiatici diventa ogni anno più importante, in particolare per quelli provenienti da Cina, Israele, Emirati Arabi Uniti, Hong Kong, India, Giordania, Malesia, Taiwan, Qatar, Giappone e Singapore.

A tutto questo ha contribuito anche la nuova iniziativa ´Paese importatore invitato´, che con gli invitati di quest’anno, ossia Cina e Brasile, ha attratto alla fiera 50 acquirenti da ogni Paese. In questo modo, Fruit Attraction, con la collaborazione del l’ICEX e del Ministero dell’Agricoltura, ha favorito le relazioni commerciali tra i Paesi dell’Unione Europea e questi due mercati extracomunitari, con un programma completo di tavole rotonde, visite guidate alla fiera e sessioni di B2B.

 

La partecipazione espositiva da Paesi diversi dalla Spagna è stata pari al 37% del totale, con 557 aziende internazionali da 33 Paesi, provenienti in particolar modo da Francia, Italia, Portogallo e Paesi Bassi, il che riflette la forza dell’offerta europea insieme a quella spagnola. Inoltre, questa nona edizione ha visto l’introduzione di nuovi Paesi come Colombia, Grecia, Israele, Senegal e Sudafrica.

 

In ambito locale, Fruit Attraction 2017 ha visto la presenza di tutte le aree produttive, il che ha mostrato la forza e l’innovazione di tutta la sua offerta di varietà e di diversità ortofrutticola. Sono 935 le aziende (dato pari al 62% del totale) che hanno partecipato alla fiera, che si estendeva su una superficie di circa 34.400 metri quadrati.

 

Ancora una volta, l’area espositiva dei produttori, Fresh Produce, ha visto la maggiore rappresentazione, grazie alla partecipazione di 1.089 espositori. Inoltre, ha avuto un forte peso l’indotto, con 376 aziende, che hanno mostrato tutta la forza della catena del valore del settore ortofrutticolo. La novità di quest’anno è stata la presenza in fiera di altre aree specifiche come Smart Agro, focalizzata sull’applicazione di tecnologie per nuovi prodotti e servizi in ambito agroalimentare, al fine di incrementare la produttività delle imprese ortofrutticole, Nuts Hub, destinata alla frutta secca, o Fresh´N´Star, con tutto il catalogo di aziende partecipanti, eventi ed esposizioni di prodotti dei due protagonisti di questa edizione, ossia la lattuga e il melograno.

 

Inoltre, è stato introdotto il Programa Lanzadera, pensato per dare visibilità alle nuove imprese del settore nate negli ultimi 2 anni, che ha visto la partecipazione di 15 espositori. Il Premio Lanzadera è stato consegnato alla cooperativa Paturpat. L’importo del premio, pari a 12. mila euro, sarà devoluto a un progetto di cooperazione e sviluppo nella Repubblica del Congo.

 

Parallelamente all’esposizione commerciale, Fruit Attraction è stata anche lo scenario di un vasto programma di giornate tecniche e attività che hanno offerto ai professionisti uno spazio di discussione e scambio di conoscenze.  Anche quest’anno è poi stata accolta con grande favore la sesta edizione della Pasarela Innova, lo spazio espositivo per dare risalto alle ultime novità in fatto di prodotti, varietà o marche, presentati dalle aziende espositrici come primizia nel mercato ortofrutticolo. In questa occasione, nell’area sono stati esposti complessivamente 34 nuovi prodotti. Sulla stessa linea, nel Foro Innova, si sono tenuti diversi dibattiti, presentazioni e seminari tecnici relativi alle ultime novità e soluzioni per il settore ortofrutticolo, offerte dalle imprese partecipanti.
La grande festa del settore ha ospitato ancora una volta la sezione Fruit Fusion, uno spazio destinato alla divulgazione, innovazione e interpretazione dei migliori prodotti ortofrutticoli al servizio della ristorazione: uno spazio gastronomico all’interno di Fruit Attraction, con interessanti dimostrazioni e showcooking. Fruit Attraction ha inoltre promosso nuovamente la raccolta di frutta e verdura degli espositori per il Banco de Alimentos de Madrid, raccogliendo oltre 42.000 kg di prodotti ortofrutticoli da devolvere in beneficenza.

 

Copyright: Fruitbook Magazine


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo