L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Amazon dà spazio ai piccoli produttori e alle startup dell’agroalimentare made in Italy

            È attivo da qualche giorno il nuovo programma “Startup e piccoli produttori”, con il colosso dell’e-commerce dà la possibilità alle piccole aziende italiane di promuovere e far conoscere le proprie eccellenze alimentari ai clienti Prime di Milano, usufruendo del servizio di consegna di Prime Now in 1 ora o in finestre a scelta di 2 ore, sette giorni su sette

             

            Dalla Redazione

             

            amazon prime now agroalimentare Amazon lancia il programma “Startup e piccoli produttori” per Prime Now. L’iniziativa, come riporta Ansa, è dedicata alle aziende dell’agroalimentare che soddisfino almeno due dei requisiti seguenti: la società deve essere costituita da non più di 5 anni, avere un fatturato dell’ultimo esercizio inferiore ai 10 milioni di euro e vendere prodotti 100% italiani, con produzione in Italia.

             

            Si tratta di un’iniziativa volta a promuovere le eccellenze made in Italy, fresche e trasformate, che dà la possibilità alle piccole aziende italiane di mettersi in vetrina e di far conoscere i propri prodotti ai clienti Prime di Milano, usufruendo del servizio di consegna di Prime Now in 1 ora o in finestre a scelta di 2 ore, sette giorni su sette. Un trampolino di lancio notevole per incrementare così le proprie vendite ed usufruire di un servizio di consegna veloce.

             

            Fra le prime aziende che hanno aderito ci sono la pugliese Frantoio Muraglia, la torrefazione siciliana Morettino, il produttore di cioccolato di Modica Sabadì e – in ambito ortofrutta – l’azienda pugliese Pralina, che produce zuppe e vellutate

             

            I produttori e start up che parteciperanno al programma avranno a disposizione tre settimane di presenza su Prime Now nella città di Milano, e un pacchetto marketing per avere visibilità sul sito e sulla app Prime Now. Durante le tre settimane, il fornitore potrà monitorare l’apprezzamento dei propri prodotti da parte dei clienti Prime Now attraverso una serie di parametri commerciali e di marketing (es. vendite per singola referenza, trend settimanali) messe a sua disposizione Al termine del periodo di visibilità valuterà con Amazon se proseguire la vendita su Prime Now.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine