L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Conor, i volumi crescono del 26% negli ultimi 3 anni. A Roma una nuova piattaforma logistica

            Dall’esperienza cinquantennale di Conor nella distribuzione di ortofrutta fresca per la ristorazione collettiva e commerciale e nella Gdo nasce Conor Roma, una nuova piattaforma logistica all’interno del Centro Agroalimentare Roma a Guidonia Montecelio.  A pieno regime nell’autunno 2019, si prevede che la piattaforma possa garantire un potenziale di commercializzazione pari a 25 mila kg annui, al servizio della città di Roma, del Lazio e diverse aree del Centro Italia. Questa nuova struttura va ad arricchire il network di Conor, presente su tutto il territorio nazionale con una rete di 16 piattaforme logistiche da cui ogni giorno vengono distribuiti 3.300 quintali di ortofrutta fresca, tradizionale e biologica, quarta e quinta gamma, per tutto il comparto della ristorazione. L’apertura di Conor Roma, testimonia la volontà dell’azienda di proseguire la propria espansione, già attestata da un +26% in volume registrato negli ultimi tre anni, in Italia e all’estero

             

            Dalla Redazione

             

            Conor piattaforma logistica Roma

            Conor apre una nuova piattaforma logistica all’interno del Centro Agroalimentare Roma

            Conor, società del Gruppo Agribologna leader nella distribuzione di ortofrutta fresca per la ristorazione collettiva, commerciale e alberghiera –  con 16 piattaforme logistiche in Italia, per una superficie totale di 30 mila m refrigerati e 3.300 quintali distribuiti ogni giorno – consolida e sviluppa la propria presenza a livello nazionale con la nuova piattaforma Conor Roma. In attività a pieno regime dell’autunno 2019, la nuova piattaforma movimenterà 25 milioni di chili all’anno impiegando 30 risorse umane. Protagonista nel mercato della distribuzione dell’ortofrutta fresca a livello nazionale da oltre 50 anni, Conor offre più di 300 referenze fra prodotti tradizionali, biologici e di quarta gamma (freschi, tagliati e pronti all’uso) ai canali della ristorazione collettiva e commerciale, della GDO, dell’import e dell’export. Grazie anche a una piattaforma di gestione dati all’avanguardia, Conor evade in Italia almeno 3.500 ordini al giorno.

             

            L’apertura di Conor Roma, testimonia la volontà dell’azienda di proseguire la propria espansione, già attestata da un +26% in volume registrato negli ultimi tre anni (2015-2017), in Italia e all’estero. Si tratta di una crescita in linea con quella del biologico, del km zero e della quarta gamma: prodotti sempre più richiesti nel mondo della ristorazione.

             

            “Intendiamo presidiare direttamente il territorio, investire in personale e in risorse locali, continuando a realizzare nuove infrastrutture avanzate. – commenta Angelo Palma, direttore generale di Conor – Siamo attivi nel Lazio dal 2016, in particolare per in canali HO.RE.CA-Alberghiero e Gdo, ma anche per altri settori, quali ad esempio navale, scolastico e aziendale. Questa esperienza più che positiva ci porta oggi alla nascita di Conor Roma e alla nuova piattaforma che sarà a regime entro l’autunno 2019, all’interno del Centro Agroalimentare Roma a Guidonia Montecelio, per diventare la realtà di primo riferimento per i territori capitolini”.

             

            L’apertura di Conor Roma ha una valenza che posso dire a pieno titolo strategica. – prosegue Palma – S’inserisce nel piano di espansione iniziato da Conor nel 2004. Quando, per garantire qualità, sicurezza alimentare e freschezza ai medesimi livelli di eccellenza, alle strutture del canale HO.RE.CA. in tutte le regioni italiane, Conor ha ideato una rete di piattaforme logistiche (ad oggi 16), tale da coprire e servire l’intero territorio italiano. La sede centrale di Bologna è il punto nevralgico per la definizione e la gestione del modello di contrattualistica e assortimentale. Solo la capillarità sul territorio, unita all’informatizzazione dei processi, garantisce l’elasticità, la personalizzazione e l’efficienza che Conor offre ai suoi clienti tramite soluzioni ad hoc. Conor ha in atto un piano di controllo fitosanitario e qualitativo dove la tracciabilità, la qualità certificata della materia prima e la misurazione delle prestazioni sono il fulcro. In aggiunta, al fine di massimizzare la soddisfazione del cliente, Conor offre Fruit Advisor, un servizio che permette di monitorare il grado di soddisfazione delle strutture in materia di prestazione e prodotto. Il service monitor prevede l’intervista ad un campione rilevante di strutture due volte all’anno, per creare una mappatura utile a predisporre azioni correttive con lo scopo di migliorare costantemente la qualità del servizio offerto”.

             

            Angelo Palma Conor

            Angelo Palma, direttore generale di Conor

            Conor ha da sempre prestato la più alta attenzione a percorsi certificati dedicati alla qualità dei prodotti e alla tutela e sicurezza dei consumatori, dei lavoratori e dell’ambiente. Le certificazioni ottenute nel corso degli anni sono le più articolate e avanzate, tali da distinguere Conor nel panorama nazionale e fanno riferimento, con i più alti standard previsti a livello internazionale a: Sicurezza e Qualità alimentare; Responsabilità sociale d’impresa; Salute e Sicurezza del Lavoro; Gestione Qualità; Commercio Equo e Solidale; distribuzione prodotti Biologici.

             

             Il network logistico di Conor? Per garantire freschezza e qualità in tutte le regioni italiane l’azienda ha ideato e messo a punto una rete di 16 piattaforme logistiche presenti su tutto il territorio nazionale che, con una superficie complessiva di 30 mila mq, distribuisce ogni giorno 3.300 quintali di ortofrutta fresca tradizionale e biologica, quarta e quinta gamma a tutto il comparto della ristorazione.

             

            La sede centrale di Conor è situata a Bologna, con filiali dirette a Cesena, Varese e Roma. A queste attività dirette si integrano le società controllate sul territorio italiano: CS Milano, all’interno del mercato ortofrutticolo, eroga servizi alla città e all’intera Lombardia. Ha una capacità commerciale di oltre 100.000 quintali anno. CS Etruria, con sede a Pontedera (Pisa), offre servizi in tutto il territorio Toscano. Ha una capacità commerciale di 90.000 quintali anno. Conor Veneto, la più recente società controllata aperta da Conor, è situata all’interno dell’Interporto di Padova SPA, con ingresso diretto al Mercato Agro Alimentare di Padova, uno dei più importanti a livello Nazionale ed Europeo. Ha una capacità commerciale di 80.000 quintali anno.  La rete di Conor conta inoltre su collaborazioni stabili e durature con grossisti specializzati nelle regioni: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Abruzzo e Puglia.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine