L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Cultiva fa il suo debutto a Sana con la prima e quarta gamma bio e con novità per l’autunno

            Giancarlo-Boscolo-Cultiva

            Giancarlo Boscolo, presidente di Cultiva

            Cultiva annuncia la sua presenza a Sana, dal 7 al 10 settembre a Bologna. L’azienda partner d’eccellenza globale per la prima e la quarta gamma sarà presente alla manifestazione fieristica leader in Italia nel comparto dei prodotti biologici e naturali presso lo stand B23-C24, al padiglione 31.

             

            “Cultiva conferma il suo impegno a favore dell’ambiente e nelle produzioni biologiche di baby leaf. Per questo motivo abbiamo scelto di essere presenti per la prima volta alla 30esima edizione di Sana e abbiamo deciso di farlo con uno stand dedicato, per comunicare l’identità di un’azienda internazionale ma dal cuore italiano e presentare la sua ampia offerta”, afferma Giancarlo Boscolo, presidente di Cultiva.

             

            Presso lo stand dell’azienda veneta (ha base a Taglio di Po, in provincia di Rovigo) sarà possibile degustare tutte le referenze biologiche di prima e quarta gamma e conoscere in anteprima le novità, non solo negli ingredienti ma anche nel packaging, che saranno lanciate sul mercato a partire dal prossimo autunno.

             

            Cultiva nasce dalla visione di Giancarlo Boscolo, il primo imprenditore a portare il radicchio negli States, rendendolo un prestigioso simbolo italiano. L’Azienda è il partner d’eccellenza globale per la prima e la quarta “fresh cut”, ossia le insalate in busta. Dal Veneto, l’azienda ha produzioni che si estendono su tutto il territorio Italiano – dalla Lombardia alla Sicilia – e sedi in USA e Regno Unito. Un business model, quello di Cultiva, che fonde tre mercati di successo (Usa, Europa, Italia) in un unico modello globale: sicurezza alimentare, continuità delle forniture e qualità del prodotto sono i pilastri su cui ha sin dall’inizio poggiato il gruppo impostando il suo modus operandi su standard elevatissimi e metodi di lavori di puro stampo anglosassone.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine