mele-envy-yello

Envy e Yello, tornano sul banchi le mele club dei consorzi VOG e VI.P. Volumi in crescita


mele Envy YelloUna è la rossa superdolce che sta conquistando il mercato italiano, l’altra la nuovissima mela a buccia gialla proveniente dal Giappone. Stiamo parlando di envy e yello, le due mele club commercializzate dai consorzi VOG e VI.P, che dal 22 novembre tornano nei punti vendita di tutta Italia forti di volumi in crescita dovuti all’entrata in produzione dei nuovi impianti.

 

Buon raccolto per envy quest’anno, con quantitativi prossimi alle 3.500 tonnellate, che consentiranno di estendere la stagione di commercializzazione italiana fino a metà marzo. L’attesa per l’inizio della stagione è  altissima: le mele envy  infatti stanno raccogliendo riscontri molto positivi da clienti e consumatori, grazie al gusto dolce e aromatico, alla croccantezza e all’aspetto naturale dato dalla buccia. Quest’anno envy aumenterà la sua presenza nella grande distribuzione e il brand sarà sostenuto da attività di promozione e degustazione sui punti vendita e nei mercati ortofrutticoli, con distribuzione di materiale informativo.

 

In contemporanea, prende il via anche la stagione di yello, la mela a buccia gialla di varietà ‘Shinano Gold’ originaria del Giappone. yello è contraddistinta da un gusto dolce, dal sentore esotico e da una polpa soda e succosa. La nuova varietà, prodotta in esclusiva da VOG e VI.P per l’Europa e il bacino del Mediterraneo, si affaccia alla stagione 2018/2019 con circa 350 tonnellate di prodotto per una stagione che terminerà a febbraio.

 

Gerhard Dichgans, direttore generale di VOG, si aspetta per envy “una stagione molto buona, nel corso della quale i nostri volumi raddoppieranno e ci permetteranno di ampliare la base dei clienti e dei distributori, lavorando con maggiore continuità durante la stagione. Dopo l’inizio della campagna in Spagna, il 2 novembre, abbiamo atteso qualche settimana in più in Italia per avere uno stock adeguato a soddisfare il maggior numero di clienti, dato che la richiesta è molto elevata”.

 

“Non abbiamo alcun dubbio su envy – sottolinea Fabio Zanesco, direttore commerciale di VI.P – su questa mela stiamo investendo molto lavoro, in seguito alla forte domanda e all’entusiasmo dei mercati europei e internazionali. Per il momento, per quanto possa suonare anomalo, non ci saranno mele per tutti, ma questa politica di crescita controllata ci permetterà un’introduzione razionale sugli scaffali della distribuzione, parte fondamentale del progetto”.

 

Con la stagione 2018/2019 entra nel vivo anche l’esperienza commerciale di yello. “Le nostre aspettative sono molto ambiziose. – prosegue Dichgans –  yello ha le carte in regola per conquistare una posizione premium nel segmento delle varietà superdolci”. “I volumi sono chiaramente ancora contenuti, ma yello già dimostra di essere una scelta lungimirante –  conclude Zanesco – abbiamo creduto e investito in questa varietà premium a buccia gialla, che piace per il sapore e l’ottima shelf life”.

 

Copyright: Fruitbook Magazine





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo