marca-bologna2013

Focus su food safety e packaging a Marca 2019. In fiera anche alcuni big dell’ortofrutta


È in agenda il 16 e 17 gennaio la 15esima edizione di Marca, la kermesse organizzata da BolognaFiere e ADM che approfondirà tutti gli aspetti economici e sociologici della crescita della private label, che nei primi otto mesi del 2018 ha già raggiunto una quota di mercato del 19,2% per un valore annuo di 10,3 miliardi di euro. Al convegno di apertura focus sulla sicurezza alimentare garantita dalla Marca del Distributore (MDD). Un convegno promosso dallo IED e il Premio ADI Packaging Design Award pongono invece al centro il tema del confezionamento. Non mancherà uno spazio dedicato all’ortofrutta: partecipano infatti alla due giorni bolognese alcune aziende leader del settore come Oranfrizer, Cultiva, La Linea Verde, Zerbinati, O.P. La Deliziosa, Pedon, Natura Nuova, Conserve Italia, Fruttagel, Valbona, Saclà, LPR, Ilip

 

Dalla Redazione

 

MarcabyBolognaFiere

Il 16 e 17 gennaio torna a Bologna la fiera dedicata alla private label (credits MarcabyBolognaFiere)

Più di 500 aziende partecipanti, 23 insegne, 750 espositori e uno spazio di 38mila mq. Sono i numeri, tutti in crescita rispetto alla precedente edizione, di Marca 2019, il salone internazionale dedicato ai prodotti a marca del distributore (MDD), organizzato da BolognaFiere in collaborazione con Adm (Associazione distribuzione moderna). Unico evento in Italia nel settore della private labeò e secondo a livello europeo, per due giorni, il 16 e 17 gennaio, MarcabyBolognaFiere (questo il nome completo della kermesse) riempirà gli spazi del quartiere fieristico bolognese: quattro i padiglioni, di cui due da poco inaugurati, che vedranno anche la presenza di delegazioni commerciali estere di 14 Paesi. Un’occasione di networking internazionale, che vede coinvolta l’intera filiera produttiva e distributiva, strategica per analizzare i trend di mercato, per attivare nuovi contatti commerciali.

 

Non manca, fra i padiglioni, uno spazio dedicato all’ortofrutta: partecipano infatti alla due giorni bolognese alcune aziende leader del settore del fresco,  della quarta gamma, dei piatti pronti, della frutta secca e dei trasformati come Oranfrizer (divisione Juice srl), Cultiva, la Linea Verde, Zerbinati, O.P. La Deliziosa, Pedon, Natura Nuova, Conserve Italia, Fruttagel, Valbona, Saclà. Fra le novità delle aziende ortofrutticole in fiera si segnala la partecipazione per la prima volta a marca di Cultiva, che coglie l’occasione per offrire un’anteprima delle novità che verranno lanciate sul mercato dalla prossima primavera. Presso lo stand de La Linea Verde si svolgeranno invece degustazioni dei prodotti classici DimmidiSì come zuppe, insalate ed estratti e assaggi delle ultime novità come il Brodo Fresco di Verdure e il Brodo Fresco di Carne e verdure, la Polenta Fresca (classica e con gorgonzola dop) e la Pasta e Ceci. Torna a Marca anche Conserve Italia, che, forte del rapporto consolidato con 30 gruppi della grande distribuzione tra Italia ed estero, ad oggi sviluppa nel canale delle marche private un volume d’affari pari al 30% del fatturato aggregato a livello di gruppo. Fruttagel porta in fiera novità come il pack compostabile per surgelati e ha uno spazio dedicato a prodotti biologici e referenze Almaverde Bio.

 

Presenti a Marca anche alcune aziende della filiera del packaging e della logistica, anche per il settore ortofrutticolo. LPR – La Palette Rouge, punto di riferimento del noleggio pallet in Europa e società del Gruppo Euro Pool, partecipa a Marca come occasione per incontrare e dialogare con alcuni fra i propri storici partner commerciali e presentare la propria offerta a visitatori e nuovi espositori. ILIP presenta le nuove referenze dalla linea Bio ILIP e i piatti e bicchieri in cartoncino, per rispondere alla domanda crescente di prodotti a base cellulosica in Gdo e nel canale horeca.

 

MarcabyBolognaFiere

Una passata edizione di marca (MarcabyBolognaFiere)

Sicurezza alimentare, tracciabilità e qualità della Marca Del Distributore: questi i temi del convegno di apertura, in programma mercoledì 16 gennaio alle 10. The European House Ambrosetti presenterà uno studio approfondito su queste tematiche (leggi qui la news dedicata), arricchito da due survey: una con gli Uffici Controllo Qualità delle varie insegne della Grande Distribuzione; l’altra con le imprese industriali che forniscono prodotti per la Marca del Distributore (MDD). Si affiancano a TEH Ambrosetti lo chef stellato Davide Oldani e protagonisti della business community nazionale e internazionale che commenteranno i risultati dello studio (fra questi si segnala la presenza di Alex Tosolini, senior vice president della divisione new business development della catena americana Kroger). Concluderà i lavori una tavola rotonda nella quale le imprese della GDO daranno la loro visione del futuro della MDD: i relatori sono Francesco Avanzini (direttore generale Conad), Gianpietro Corbari (Amministratore Delegato PAM Panorama), Maura Latini (direttore generale Coop Italia), Maniele Tasca (membro del Comitato Esecutivo ADM e direttore generale Selex).

 

La 15esima edizione di MarcabyBolognaFiere approfondirà tutti gli aspetti economici e sociologici della crescita della MDD, che nei primi otto mesi del 2018 ha già raggiunto una quota di mercato del 19,2% per un valore annuo di 10,3 miliardi di euro.

 

“La MDD è sempre più una fondamentale leva strategica per lo sviluppo d’impresa e assume connotazioni che la avvicinano costantemente ai nuovi e mutati bisogni dei consumatori – riferisce Giorgio Santambrogio, presidente di ADM, che dà il patrocinio e la direzione scientifica al convegno – Abbiamo deciso di aprire questa edizione di Marca con un tema di grande rilevanza ed attualità per i consumatori e per le catene distributive come la Sicurezza Alimentare, affidando la ricerca a una realtà autorevole come il Gruppo Ambrosetti. La MDD si afferma come un prodotto sicuro, di grande qualità, che incontra il favore degli acquirenti italiani ed è ambasciatore dell’italianità all’estero. Un patrimonio per la GDO ma anche un grande valore per l’intero sistema economico nazionale”.

 

MarcabyBolognaFiere

Giorgio Santambrogio, presidente di ADM (credits MarcabyBolognaFiere)

L’altro tema cardine di questa 15esima edizione di MarcabyBolognaFiere è quello del packaging, elemento oggi centrale nelle scelte del consumatore, a partire dal suo impatto a scaffale, per toccare quindi le sempre più contingenti tematiche della sostenibilità ambientale, della food safety e della lotta allo spreco alimentare. Temi di grande attualità per la grande distribuzione nel cui ambito lo sviluppo dei prodotti Mdd (Marca del Distributore) è sempre più legato alla capacità di offrire soluzioni originali ed efficaci. Di confezionamento si parlerà in più momenti e con diverse declinazioni, a partire dal convegno dal titolo Il packaging e l’innovazione: metodi, marche, mercati, in programma mercoledì 16 gennaio alle 14, organizzato dallo IED di Milano. Ci sarà, poi, il Premio ADI Packaging Design Award, sempre legato al packaging, che valorizzerà, durante la manifestazione, le soluzioni più innovative (premiazioni il 16 gennaio alle 17).

 

Giovedì 17 gennaio la giornata convegnistica si apre alle 10 con il convegno di presentazione del 15esimo rapporto sull’evoluzione dei prodotti a marca del distributore, organizzato da BolognaFiere in collaborazione con ADM, a cura di IRI e Nomisma. Nel pomeriggio convegno a cura di Assobio su come gestire una linea biologica.

 

Copyright: Fruitbook Magazine





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo