img_8594-2.jpg

Universa, le nuove patate a buccia dorata “Preziose” di Agricola Campidanese

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le patate sono una novità del 2017 all’interno della vasta produzione della O.P. Agricola Campidanese,  che ha messo a regime 20 ettari nelle campagne del terralbese, per 9-10 mila quintali previsti. Sono commercializzate con il marchio “Preziose – Patate di Sardegna” che pone l’accento sulla qualità del prodotto

 

Dalla Redazione

 

Un “tesoro” di tubero che nasce dal cuore di una terra generosa e incontaminata, come ricorda anche il claim sulla confezione, coltivato su 20 ettari situati nella zona del tetrralbese, in provincia di Oristano. Sono le patate Preziose, la novità nel paniere de L’Orto di Eleonora, brand di qualità che contraddistingue i prodotti di Agricola Campidanese, la più grande organizzazione di produttori sarda, che ha rilanciato la produzione ortofrutticola dell’isola.

 

Presentate in anteprima a Macfrut (leggi qui) sono accompagnate appunto dal claim “Sardegna una terra ricca di tesori”, e si distinguono per la particolare cura per la qualità e per la bontà, la stessa che contraddistingue tutte le produzioni distribuite con il marchio L’Orto di Eleonora.

 

Per questo primo anno la coltivazione porterà a una produzione di 9-10 mila quintali, nelle campagne di Assemini,  Santa Maria Cogninas e Ittiri, nel comune di Terralba.

 

La varietà scelta per la coltivazione delle Preziose è Universa, una patata a pasta gialla dalla buccia dorata liscia e facilmente lavabile, con occhi piccoli e superficiali. Si fa apprezzare per le sue ottime proprietà organolettiche e per la sua grande versatilità, infatti grazie alle sue caratteristiche di ottima tenuta della cottura si adatta a tutti gli usi del consumo fresco, dalla frittura alla cottura in forno, fino alla preparazione di tortini e umidi.

 

La raccolta delle Preziose è già iniziata, saranno commercializzate in retine nel pratico formato da uno a cinque chili.

 

Copyright: Fruitbook Magazine

 

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo