L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Alegra e Mundial di nuovo insieme per valorizzare il melone siciliano di qualità

            Si rinnova la joint venture fra l’azienda di Licata, leader nel settore dei meloni in Italia, e la coop faentina, player di punta dell’ortofrutta fresca. Da marzo Alegra commercializza in esclusiva la varietà Red Falcon, molto apprezzata dai consumatori per le sue caratteristiche organolettiche e l’elevato grado brix. Dopo un’annata 2015 penalizzata dall’andamento climatico sfavorevole, la campagna 2016 è iniziata con premesse molto positive. Il livello qualitativo delle prime partite di prodotto collocate sul mercato in marzo risulta decisamente elevato

            Dalla Redazione

             

            mundial

            Red Falcon, la varietà dolce e pregiata che cresce nel sudest della Sicilia

            Prosegue la collaborazione tra il consorzio Mundial di Licata (AG), leader in Italia nel settore dei meloni, e il gruppo Alegra di Faenza, che hanno rinnovato l’accordo siglato per la prima volta un anno fa per la commercializzazione in esclusiva, da parte del gruppo romagnolo, della pregiata varietà Red Falcon. Si tratta di un melone siciliano che nel sudest dell’isola, grazie alle favorevoli condizioni pedoclimatiche, raggiunge caratteristiche organolettiche e qualitative davvero eccezionali. Ottenuto dai soci del consorzio su una superficie di circa 700 ettari, coltivati nell’area di Licata e anche di Palma di Montichiaro (Ag) e Ispica (Rg), la produzione di questi meloni si attesta sulle 15 mila tonnellate ed è collocata sul mercato con il marchio Mundial.

             

            “Questo prodotto – dichiara il presidente di Mundial, Domenico Raneri – vanta alcuni importanti punti di forza quali la forte presenza di retatura, l’elevato grado zuccherino, il colore arancio vivo compatto della polpa e la pigmentazione intensa”. E la prolungata shelf life, che può raggiungere anche le due-tre settimane dalla raccolta.

             

            “Purtroppo – prosegue Raneri – nel 2015 l’andamento climatico sfavorevole, con precipitazioni abbondanti e temperature inferiori alla media stagionale, ha provocato un ritardo della campagna della produzione siciliana, che si è così sovrapposta a quella del Centro Nord Italia, con inevitabili ripercussioni negative sulla commercializzazione. I risultati deludenti rispetto alle aspettative hanno pertanto indotto i produttori a ridurre le superfici investite, diminuite di circa il 20% in tutta la Sicilia”.

             

            mundial copLa campagna 2016, spiega il presidente, è iniziata a metà marzo, con un mese di anticipo rispetto all’anno scorso e il prodotto ha mostrato un livello qualitativo decisamente elevato con grado brix variabile da 15 a 17. I migliori meloni della varietà Red Falcon sono stati venduti sui mercati con prezzi compresi tra 2 e 3 euro al chilo a seconda dei calibri. I clienti hanno apprezzato la qualità dei frutti, rivelatasi ottima nonostante l’anticipo della produzione. Un risultato importante ottenuto grazie al lavoro svolto da alcuni soci del consorzio specializzati nella coltivazione anticipata. “Attualmente, nessuna altra varietà è in grado di fornire gli stessi risultati in termini di qualità e shelf-life dei frutti”, conclude Raneri.

             

            “Mentre l’anno scorso la commercializzazione aveva interessato soltanto i grossisti presenti nei mercati generali italiani, – gli fa eco il referente commerciale di Alegra per il melone, Luigino Furlannel 2016 una parte della produzione sarà collocata anche presso la grande distribuzione italiana ed estera. La campagna dovrebbe risultare più facile da gestire in quanto non sarà concentrata in poco tempo, come l’anno scorso, ma diluita in più mesi, da fine marzo a metà giugno e la qualità del prodotto si è presentata eccellente già dalle prime raccolte”.

             

            “Certamente, però, – prosegue il direttore marketing e sviluppo di Alegra Stefano Soli – non dobbiamo illuderci, in quanto i mercati stanno vivendo una fase difficile, e per questo dobbiamo mantenere la qualità su standard elevati per competere con il prodotto di importazione e valorizzare al meglio la produzione italiana proveniente dalla Sicilia sino alla fine della raccolta, cercando di conquistare anche quote sui mercati esteri”.

             

            L’obiettivo è aumentare i volumi commercializzati con il marchio Mundial incrementando anche la clientela potenzialmente interessata a questo prodotto, in modo da sostenere le aziende agricole siciliane, specializzate nella coltivazione di questo speciale melone del Sud.

             

            “Il nuovo accordo siglato con il Consorzio Mundial – conclude Soli – si inserisce nelle politiche di aggregazione dell’offerta, oggi indispensabili di fronte alla globalizzazione dei mercati e alla progressiva concentrazione della distribuzione, e rappresenta l’espressione concreta delle sempre maggiori sinergie tra produttori e prodotti di eccellenza del Sud Italia e realtà organizzate come il Gruppo Alegra”.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine