L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Alì Supermercati scommette sulla non-carne di Beyond Burger: dal 24 gennaio sugli scaffali

            Arriva anche in Veneto la proposta gourmet vegana che sta spopolando negli Stati Uniti e non solo: Beyond Burger, il burger simile alla carne ma 100% da proteine vegetali della californiana Beyond Meat, dal 24 gennaio è disponibile sugli scaffali di 71 punti vendita del gruppo Alì, principale catena locale. Il rivoluzionario burger di non-carne, distribuito da BMFood Italia, fa bene anche all’ambiente: a parità di peso con un burger tradizionale, contribuisce infatti a far risparmiare 15.000 litri di acqua

            Dalla Redazione

            Beyond Burger

            Beyond Burger, il rivoluzionario burger di “non-carne” lanciato dalla startup californiana Beyond Meat e a base esclusivamente di proteine vegetali (leggi qui), dal 24 gennaio arriva anche in Veneto nei supermercati del gruppo Alì, grazie a BMFood Italia. Una risposta concreta alla domanda crescente in termini di sostenibilità e salute, che ha già preso piede negli Stati Uniti, e non solo. Secondo i dati di mercato elaborati da GFI per Nielsen, le vendite al dettaglio di alimenti a base vegetale hanno superato i 3,7 miliardi di dollari. In particolare le vendite di carne di origine vegetale sono aumentate del 23% nel 2018, rispetto alla crescita del 6% dell’anno precedente. Trend confermato anche in Europa, dove secondo l’indagine dell’European Data Journalism Network hanno visto una crescita esponenziale del 451% negli ultimi 5 anni, con una previsione entro il 2022 di un fatturato di circa 6 miliardi di euro.

            Da domani i consumatori potranno trovare nel banco macelleria, un burger vegetale per tutto identico per consistenza e gusto alla carne, ma con significativi vantaggi: un risparmio in termini ambientali rispetto alla lavorazione della carne animale equivalente al 93% di terra utilizzata e al 99% di acqua, con un abbattimento delle emissioni di gas serra del 90% e un risparmio di energia del 50%. Detto in cifre, chi sceglie di mangiare Beyond Burger, a parità di peso, contribuisce a risparmiare 15.000 litri di acqua. 

            “Siamo da sempre attenti a offrire una scrupolosa selezione di prodotti di qualità che rispondano alle diverse esigenze dei nostri clienti – dichiara Giuliano Canella, direttore commerciale freschi di Alì Spa – . Oggi le persone apprezzano sempre di più la possibilità di scegliere tra diverse alternative vegetali per poter variare la propria alimentazione per motivazioni legate alla salute, ma anche alla tutela dell’ambiente e al benessere degli animali. Siamo tra i primi in Italia ad aver scelto di proporre in esclusiva il Beyond Burger perché risponde a una crescente richiesta del mercato. Non è un caso se lo proponiamo in macelleria come alternativa veg al burger di carne, per soddisfare chi non vuole rinunciare al gusto, ma è attento anche alla tutela dell’ambiente. La tutela dell’ambiente per noi è un valore importante che ci impegniamo a portare avanti in tutti gli ambiti, anche attraverso i prodotti che vendiamo”. Qui l’elenco completo dei 71 punti vendita Alì e Alìper coinvolti. 

            xAltro elemento a rendere questo prodotto un’ottima alternativa al consumo di carne è la presenza della stessa percentuale di proteine, ma con zero colesterolo. Beyond Burger è senza OGM, senza glutine, senza ormoni, senza antibiotici e senza soia, ma ricco di sapore. Un mix vincente per la salute del nostro Pianeta venduto in una comoda confezione da due burger. “La GDO italiana sta attuando un cambiamento epocale e i consumatori rispondono con entusiasmo – aggiunge Stefano Grandi, direttore commerciale di BMFood -. Non appena è uscita sulla pagina Instagram di BMFood Italia la notizia dell’arrivo nei supermercati della confezione retail, il post è diventato virale. Abbiamo avuto più di 80 mila visualizzazioni e quasi 200 commenti in pochi giorni”.

            Alì Spa, azienda veneta della grande distribuzione organizzata fondata nel 1971, con un fatturato che ha superato il miliardo di euro, conta 113 punti vendita in Veneto ed Emilia Romagna, tra negozi di quartiere Alì Supermercati e superstore Alìper, dando lavoro a quasi 4000 collaboratori. Per il terzo anno consecutivo la catena è stata premiata come miglior reparto Ortofrutta d’Italia nell’ambito del nostro premio Fresh Retailer (leggi qui). Sul piano della sostenibilità ambientale, grazie agli interventi per limitare l’impatto delle attività, nell’anno 2019 sono state risparmiate all’ambiente 710 tonnellate di emissioni di CO2 ed ad oggi sono stati messi a dimora dall’azienda, in collaborazione con i clienti, più di 13.000 alberi nell’ambito del progetto We Love Nature.

            BMFood è la piattaforma distributiva e punto di riferimento per i prodotti alternativi alla carne in Italia. Nata nel maggio del 2019, è già presente in 250 punti vendita food service (principalmente ristoranti, hotel e negozi specializzati), dislocati in 17 regioni, 40 province e oltre 60 città con i prodotti di Beyond Meat: Beyond Burger e Beyond Sausage, alternativa vegetale alla salsiccia di maiale. Rappresenta in esclusiva in Italia anche THIS, leader nel mercato britannico per la produzione di prodotti vegetali, con le linee Isn’t Bacon, alternativa alla pancetta e Isnt’t chicken, nei formati nuggets e bocconcini gusto pollo. Da marzo 2020 vedrà il loro ingresso anche una linea di Ragù Vegetali powered by Beyond Meat.

            Copyright: Fruitbook Magazine