L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Alì Supermercati si promuove in tutta Italia con uno spot Tv

            Canella Alì
            On air da fine ottobre lo spot televisivo della catena padovana Alì Supermercati, più di 100 punti vendita e oltre 40 anni di attività alle spalle. Lo spot televisivo, andato in onda su emittenti nazionali, vede come protagonista il patron Francesco Canella, imprenditore di Veggiano che nel 1971 aprì il primo supermercato in Italia con banco servito

             

            di Eugenio Felice

             

            Canella

            Francesco Canella in un frame dello spot

            “Ogni giorno da più di quarant’anni, ogni giorno per voi”. Lo spot dei supermercati Alì porta sulle televisioni di tutta Italia il noto marchio padovano creato dall’imprenditore di Veggiano Francesco Canella. Lo scorso 10 ottobre, proprio in uno dei market del Padovano, Canella aveva incontrato Giovanni Rana. Insieme avevano raccontato la storia di un percorso imprenditoriale di successo, che gioca d’anticipo e fa del cliente e delle sue necessità in continua evoluzione il proprio punto di forza. Ora la pubblicità, registrata in città, e diretta e prodotta come si fa per le catene e i marchi d’eccellenza. In sottofondo, la voce del padre dei supermercati Alì (contrazione per “alimentari”).

             

            Guarda lo spot

             

            Canella, terzo di sette fratelli, iniziò a 14 anni a lavorare come garzone allo spaccio alimentare O.n.a.r.m.o. 17 chilometri al giorno in bicicletta, fino a quando a 30 anni rilevò l’attività: “Ci ho creduto e, facendo enormi sacrifici, ho cominciato a lavorare di giorno in negozio e di notte a tenerne la contabilità – racconta Canella – nel 1971 nacque il primo supermercato in Italia con il ‘banco servito’ e aveva come insegna Alì. Abbiamo superato i 100 punti vendita e i 3.000 collaboratori, ma la mia volontà e quella della prossima generazione, è quella di continuare a crescere”.

             

            Canella nello spot: poco spontaneo?

             

            Lo spot segue percorsi di comunicazione tradizionali, vuole dare un messaggio di rassicurazione alla clientela sull’impegno posto dalla catena sulla selezione dei prodotti posti in vendita. Assomiglia allo spot di Rana o Amadori, dove il patron parla direttamente alla vasta platea di consumatori. La differenza sta nel fatto che Alì Supermercati, aderente a Selex, che oggi è il terzo gruppo distributivo in Italia dietro a Coop e Conad, è presente solo in sei province del Veneto e a Ferrara. Di questi tempi – ci chiediamo noi – che senso ha parlare a tutti gli italiani sulle ammiraglie RAI quando in realtà solo una piccolissima parte di questi possono essere interessati?

             

            Copyright: Fruitbook Magazine