Alma_bananito_copyrightFm

ALMA Frutta, pionieri in esotico e controstagione


L’azienda milanese, presente da oltre 20 anni all’Ortomercato, è leader nell’importazione e nella distribuzione di frutta esotica, frutti di bosco e prodotti ortofrutticoli freschi contro stagione. Siamo stati in visita alla nuova piattaforma logistica di 5 mila mq sorta negli spazi riqualificati dell’ex Frigoservizi, dove i titolari di Alma ci hanno parlato dei nuovi brand, dei Paesi esotici su cui stanno scommettendo e delle nuove nicchie di produzione

 

di Carlotta Benini (articolo completo su Fm, edizione di maggio 2018)

 

esotico bananito Alma

il bananito commercializzato da Alma è coltivato in Colombia e importato via aerea

Milano, via Cesare Lombroso. Siamo nella zona est del capoluogo lombardo, nel cuore di un’area industriale caratterizzata da fabbricati squadrati ed edifici obsolescenti, testimonianza architettonica di un’epoca ambiziosa, di cui oggi resta solo una traccia sbiadita. L’Ortomercato è una struttura emblematica in questo senso: mettere piede dentro al grande complesso ortofrutticolo gestito da Sogemi, è un po’ come essere catapultati in un luogo-non luogo, dove il tempo pare essere sospeso. Le sue linee rette scheggiate, i muri esterni pieni di chiazze marroni, i quattro padiglioni, enormi e bisognosi di restyling, costituiscono, nel loro complesso, una sorta di piccola città che vive di vita propria, con i suoi orari, le sue regole e anche un certo fascino “decadente”.

 

Abbiamo attraversato l’Ortomercato nel suo perimetro esterno, in auto: entrati dall’ingresso che si affaccia su via Lombroso, siamo arrivati fino all’area sud, negli spazi dell’ex Frigoservizi, la centrale termica che un tempo serviva l’intero mercato ortofrutticolo milanese. Qui oggi sorge una piattaforma logistica di 5 mila metri quadrati, con dieci ribalte di carico e scarico e nove celle con temperature indipendenti, che – al contrario del complesso in cui sorge – si presenta come una struttura all’avanguardia e unica per il tipo di servizio che offre. Al.Ma. Logistica è il nome della piattaforma, nata in seno ad Al.Ma. srl, azienda presente da oltre 20 anni all’Ortomercato, leader nell’importazione e nella distribuzione di frutta esotica, frutti di bosco e prodotti ortofrutticoli contro stagione.

 

esotico Alma Frutta

Da destra, Alberto Albuzza, titolare di Alma assieme a Gianna Mezzetti (al centro). A sinistra il sales manager Claudio Gorini

“Una struttura di questo tipo non esisteva, prima, sul mercato di Milano”, esordisce Alberto Albuzza, titolare di Alma insieme alla socia Gianna Mezzetti. Insieme i due imprenditori milanesi gestiscono una realtà che è quanto di più innovativo si possa trovare, nel nostro Paese, nell’ambito della commercializzazione di frutta esotica, di prima e di quarta gamma.

 

“Tre anni fa io e Gianna abbiamo avuto un’intuizione: – ci spiega Albuzza, mentre ci accoglie negli uffici dell’azienda, dove ci aspettano, seduti intorno a un tavolo, la socia in affari e il sales manager Claudio Gorini – quella di prendere in mano gli spazi abbandonati del frigo mercato e di farli rinascere, riqualificando la struttura e dando forma a un hub logistico in grado di offrire servizi di eccellenza per gli operatori dei mercati ortofrutticoli e della grande distribuzione, italiana ed europea”. “La nostra forza? – precisa – L’essere liberi da vincoli: la nostra piattaforma, infatti, è operativa 24 ore su 24, 365 giorni all’anno”. Inaugurata a gennaio 2016, la struttura nel primo anno di attività ha movimentato 65 mila bancali, diventati 130 mila (+100%) nel 2017. “Il trend è in crescita. – rivela Albuzza – Contiamo, a regime, di arrivare alla movimentazione di 160 mila bancali all’anno”.


(…)

 

esotico Alma Gold Selection

Gold Selection è il nuovo brand dell’esotico di alta gamma, venduto sia in Gdo che presso i grossisti

Oggi Alma è attiva nell’import ed export di frutta fresca tropicale e italiana per la grande distribuzione, per i mercati all’ingrosso e i dettaglianti. L’esotico è il suo core business: anche in contro stagione, attraverso una robusta filiera, l’azienda è in grado di soddisfare ogni tipo di richiesta, offrendo la massima qualità, sicurezza e affidabilità. I frutti di bosco sono un altro segmento in forte sviluppo, a cui sono dedicati anche una nuova linea e un nuovo brand. Senza dimenticare il “super esotico”: pitaya, rossa e gialla, mangostano, rambutan, maracuja, frutto della passione e altri frutti tropicali poco noti al consumatore italiano transitano per la piattaforma milanese, in piccole quantità, in base alla richiesta del momento. Infine c’è l’importazione di ortaggi e altri frutti freschi in contro stagione, che vanno a soddisfare la domanda di mercato anche in quei periodi dell’anno in cui la produzione italiana viene a mancare. Una produzione di nicchia che Alma ha di recente introdotto nel suo business è quella dei funghi spontanei: porcini, ovuli, finferli e tutte le altre specie che crescono naturalmente nel sottobosco vengono importate dai vari Paesi produttori, a seconda del periodo dell’anno, e commercializzate in Gdo e nei canali all’ingrosso, in tutti i tipi di lavorazione (freschi, secchi, surgelati). “Attualmente lavoriamo con i funghi spontanei del Sudafrica”, spiega Albuzza.

 

(…)

 

Alma esotico quarta gamma

La linea di frutta esotica di quarta gamma di Alma è commercializzata in una catena laeder della Gdo

Alma è stata la prima azienda italiana ad avere scommesso sulla frutta esotica fresca pronta al consumo. Oggi è presente con la sua linea di quarta gamma in una delle principali insegne distributive nazionali. Ananas, mango, papaya e cocco, sbucciati, tagliati e pronti da gustare, sono distribuiti in pratiche vaschette mono referenza o mix, in alcuni casi accompagnati da una originale forchettina. Il prodotto proviene dal Ghana: arriva in Italia ogni giorno freschissimo, con spedizioni via aerea. Questo grazie alla partnership con l’azienda inglese Blue Skies, che serve tutta la Gdo a livello europeo e si è aperta da poco anche al mercato degli Stati Uniti. Blue Skies produce in Ghana: il prodotto, appena raccolto dalla pianta, viene lavorato in loco e quindi spedito via aerea in Italia, ad Alma, che è distributore esclusivo per conto della società britannica. “Mentre i nostri competitor lavorano un prodotto trasportato la maggior parte delle volte via nave, non maturato sulla pianta, noi abbiamo la possibilità di offrire tutti i giorni frutta esotica raccolta al momento giusto, quando è matura, quindi tagliata e lavorata sul posto e pronta per arrivare freschissima sui banchi del supermercato, in pochi giorni. I costi dei carichi via aerea sono sostenibili in quanto viene spedito solo il prodotto pronto al consumo (senza nocciolo, buccia o altri scarti, ndr)”.

 

(…)

 

Alma frutti di bosco Maturalmente

Il nuovo brand Maturalmente. La linea comprende lamponi, fragole, more, mirtilli e ribes

Origen è il brand con cui Alma commercializza il bananito e il frutto della passione importati via aerea, Luna Verde invece è il brand del mango che arriva via aerea dal Perù. Poi c’è Go Fresh, il marchio con cui vengono commercializzati la papaya e diversi atri prodotti di importazione. Novità 2018 è il brand Gold Selection, che contraddistingue l’esotico di alta gamma venduto sia sfuso che confezionato con un posizionamento premium, sia in Gdo che presso i grossisti. Il prodotto viene importato sia via aerea che via nave – selezionato – e le provenienze sono un po’ tutte quelle di riferimento per Alma, a seconda dei vari periodi dell’anno.

 

Inoltre c’è un’interessante novità che riguarda i frutti di bosco, che con la primavera vedono la nascita del nuovo brand Maturalmente. La linea comprende lamponi, fragole, more, mirtilli e ribes, provenienti dai principali Paesi produttori quali Italia e Spagna in stagione, Polonia, Marocco, Argentina, Perù e Messico.

 

Copyright: Fruitbook Magazine





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo