conad-5

Conad si allea con Mincione per allargarsi in Gdo e mira al dossier Auchan


Secondo i rumors il nome in codice dell’operazione è “Montblanc” e vede coinvolti l’amministratore delegato di Conad Francesco Pugliese e l’imprenditore e finanziere Raffaele Mincione, che si sarebbero messi in società per investire su asset immobiliari in Gdo: obiettivo ampliare la presenza di Conad sul mercato nazionale e arrivare al tanto agognato sorpasso di Coop, competitor storico. Per raggiungere questo scopo Pugliese sarebbe disposto a “fare la spesa” da Auchan…

 

Dalla Redazione

 

Conad mira a crescere ancora di più nel mercato della grande distribuzione e a superare la storica rivale Coop Italia. Per centrare l’obiettivo, il numero uno di Conad, Francesco Pugliese, sembrerebbe interessato ad andare a “fare la spesa” da Auchan: secondo i rumors delle ultime ore, infatti, Conad avrebbe stretto una partnership con l’imprenditore e finanziere Raffaele Mincione per investire su asset immobiliari della grande distribuzione organizzata.  Nel mirino, in particolare, ci sarebbero i supermercati italiani che il colosso francese della Gdo,  in forte difficoltà, punta a vendere.

 

Il progetto, rivela il Sole 24 Ore Radiocor, ha come nome in codice “Montblanc” ed è già stato esaminato – seppure in fase preliminare – dal cda di Conad. Per l’operazione, secondo quanto risulta a Radiocor, nelle scorse settimane è già stata costituita la newco Bdc Italia, che vede Conad al 51% del capitale e Mincione (con la lussemburghese Pop 18 Sarl che appartiene al gruppo Wrm) al 49%. Nel consiglio della società, composto da quattro membri, figurano tra gli altri come presidente Francesco Pugliese, Ceo di Conad, e lo stesso Mincione, che dopo le avventure in banche (Bpm e Carige) e tlc (Retelit) ora rivolge la propria attenzione alla grande distribuzione con un focus sugli immobili.

 

Conad, che ha chiuso il 2018 con un fatturato di 13,4 miliardi (+3% rispetto al 2017) raggiungendo una quota di mercato vicina al 13%, è quindi a un soffio dal sorpasso nei confronti di Coop (poco sopra il 14%) e il successo nell’operazione Auchan potrebbe assicurarle il primato.

 

Copyright: Fruitbook Magazine