L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            CoolRail di Euro Pool System, il trasporto sostenibile per l’ortofrutta

            CoolRail
            Euro Pool System – leader europeo nel settore degli imballaggi riutilizzabili nella supply chain del fresco – è il primo promotore di CoolRail, il collegamento ferroviario speciale dedicato all’ortofrutta fresca, che dallo scorso maggio collega Valencia a Rotterdam con tre viaggi settimanali. Il servizio innovativo – che trasporta la frutta in massima sicurezza grazie a container speciali a temperatura controllata – permette di risparmiare tra il 70 e il 90% delle emissioni di CO2, l’equivalente di sei turbine eoliche. La sostenibilità è uno dei temi cruciali per Euro Pool System, che grazie al suo sistema di cassette riutilizzabili e impilabili punta a ridurre del 20% le emissioni di CO2 nel trasporto di ogni sua cassetta o pallet entro il 2025

            di Massimiliano Lollis

            CoolRail

            È attivo dallo scorso 6 maggio il servizio CoolRail che, con treni speciali e un collegamento ferroviario diretto, rende più sostenibile il trasporto di ortofrutta fresco tra Valencia e Rotterdam. Il servizio – nato su iniziativa di Euro Pool System, specialista degli imballaggi riutilizzabili nella supply chain del fresco – si avvale di container speciali che permettono di controllare la temperatura interna e richiede tempi di trasporto e costi simili a quelli del trasporto su gomma. A differenza di quest’ultimo però, CoolRail permette di risparmiare tra il 70 e il 90% delle emissioni di anidride carbonica, circa 15mila tonnellate all’anno: una riduzione di energia significativa, simile a quella prodotta ogni anno da sei grandi turbine eoliche.

            Sono 42 i container speciali che viaggiano regolarmente tra  il terminal Silla di Valencia e quello CTT di Rotterdam con una frequenza di tre treni a settimana – anche se si prevede diventeranno presto cinque – 48 settimane all’anno, gestiti dall’operatore Shuttlewise per conto di Euro Pool System. Il treno CoolRail parte dal terminal spagnolo carico di frutta e verdura, ferma solo a Barcellona e permette di movimentare circa 15mila carichi all’anno: una volta rilasciato il carico nella città olandese, il treno riparte per Valencia carico di cassette Euro Pool System vuote e ripiegate, pronte per essere riutilizzate. 

            L’iniziativa di Euro Pool System vede la partecipazione di numerosi partner e stakeholder del mondo del retail, della logistica e dell’ortofrutta, a partire dal distributore olandese di ortofrutta Bakker Barendrecht, in collaborazione con la catena di supermercati Albert Heijn, ma la lista è molto più lunga: Visbeen, Kloosterboer, DailyFresh, EasyFresh, Primaflor, Bollo, Agroiris, Fruveg, TobSine, Pozo Sur e Samskip. Collaborazioni importanti per un servizio che nelle intenzioni dei promotori dovrebbe rendere più diretto e costante il rapporto tra produttori e distributori.

            CoolRail

            Come si legge sul sito ufficiale del servizio, alla base della decisione di Euro Pool System nel dare vita al progetto CoolRail, c’è anche la volontà di aumentare la sostenibilità nei trasporti tra Paesi Bassi e Spagna, che oggi è il maggiore partner commerciale per l’Europa nord-occidentale per quanto riguarda il commercio di ortofrutta fresca, specialmente pomodori, lattuga, arance e cetrioli. Un commercio che oggi si basa principalmente sul trasporto su gomma. Ecco che quindi CoolRail potrà rendere i due Paesi più vicini, permettendo di conseguenza al Paese iberico di potenziare il proprio export ortofrutticolo. Nel 2018 l’export spagnolo di frutta e verdura fresca – trainato dalle regioni dell’Andalusia e di Valencia – ha raggiunto quota 12.832 milioni di euro, per il 94% verso i Paesi UE – Germania, Francia e Regno Unito ai primi posti. E nel 2019 le cose sembrano andare ancora meglio: da gennaio ad aprile l’export spagnolo di frutta e verdura è cresciuto dell’8% in termini di volume e del 6% in valore rispetto allo stesso periodo del 2018 per un totale di 5 milioni di tonnellate e 5.370 milioni di euro (dati FEPEX). 

            La sostenibilità è uno dei temi cruciali per Euro Pool System, che grazie al suo sistema di cassette riutilizzabili e impilabili mira a ridurre del 20% le emissioni di CO2 nel trasporto di ogni sua cassetta o pallet entro il 2025. Il servizio CoolRail si integra perfettamente con la filosofia del gruppo, che ha sottolineato l’importanza delle tematiche ambientali all’interno del progetto CoolRail all’indomani del lancio del servizio: “Dopo lunghi preparativi e la conclusione della prima fase pilota – ha dichiarato Gerjo Scheringa, Ceo di Euro Pool Group – ora ci apprestiamo a compiere un vero passo da gigante verso una drastica riduzione di CO2 nel trasporto di prodotti freschi”.

            La “prima fase pilota” citata da Scheringa è avvenuta nel corso di cinque mesi a cavallo tra il 2016 e il 2017 e consisteva in un collegamento ferroviario tra le città di Valencia e Colonia (Germania). I risultati della fase test erano stati positivi in quanto a servizio e affidabilità, ma non in termini di prezzo, perlomeno dal punto di vista dei commercianti olandesi, che per l’ultimo tratto dovevano continuare ad affidarsi al trasporto su gomma. Come si legge sul sito web di CoolRail, avendo oggi il capolinea a Rotterdam, il servizio oggi sarebbe invece profittevole per gli spedizionieri dei Paesi Bassi.

            Per quanto riguarda gli sviluppi futuri, Euro Pool System fa sapere che la tratta Valencia-Rotterdam è solo l’inizio: il gruppo assieme ai promotori dell’iniziativa prevedono infatti di sviluppare presto un network strutturato che da Valencia raggiungerà il Nord Europa arrivando a collegare Germania, Scandinavia e Regno Unito.

            Copyright: Fruitbook Magazine