L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA
                      L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
                      L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA

                      Fatturati, nel 2020 Lidl Italia corre più di Eurospin con un +9,05%

                      Lidl-Eurospin-Domegliara-copy-Fm-2022

                      Lidl Italia, sponsor della Nazionale di calcio (copyright: Fm)

                      Nel 2020, confrontando i fatturati, Lidl Italia è cresciuta più di Eurospin, registrando un +9,05% contro il +7,48% de “La spesa intelligente”. In valore assoluto, Lidl Italia ha fatturato 5,15 miliardi di euro, mentre Eurospin, il leader in Italia nel canale discount per quota di mercato, 6,34 miliardi di euro. Quanto a redditività vince invece a mani basse Eurospin, con un rapporto tra utile netto (290 milioni di euro) e fatturato del 4,58% mentre Lidl Italia con un utile netto 2020 di 145 milioni di euro arriva al 2,81%. In termini di crescita, ancora meglio ha fatto MD, terzo player in Italia nel canale discount, con un fatturato nel 2020 di 2,82 miliardi di euro, in crescita del 15%. Per MD il rapporto tra utili (68,5 milioni di euro) e fatturato è stato del 2,43%

                      di Eugenio Felice

                      Eurospin-Bussolengo-2022-copy-Fm

                      Eurospin, il “manifesto” fuori da un negozio di nuova generazione (copyright: Fm)

                      Il canale discount continua a correre, incontrando le esigenze crescenti degli italiani per una spesa veloce, appagante e conveniente. La pandemia e le continue aperture di nuovi punti vendita non hanno che accelerato questo processo e le variazioni in aumento del fatturato delle maggiori insegne del canale stanno lì a dimostrarlo. Il numero uno in Italia per quota di mercato, Eurospin – La spesa intelligente, ha fatturato 6,34 miliardi di euro, in aumento del 7,48% rispetto al 2019. In sostanza nel 2020 ha fatturato 440 milioni di euro in più rispetto al 2019, l’anno pre-pandemia.

                      l gruppo nato nel 1993 su iniziativa delle famiglie Mion (Migross, Verona), Odorizzi (DAO, Trento), Pozzi (Dugan, Milano) e Barbon (Vega, Treviso) si conferma anche nel 2020 uno straordinario macinatore di profitti, con un utile netto di 290 milioni di euro, in crescita del 15,3% rispetto al 2019. Il rapporto tra utili e fatturato è da primo della classe, essendo stato del 4,58% nel 2020. La rete vendita, che copre praticamente tutto il territorio nazionale, isole comprese, con un format da poco rinnovato, ha superato 1.200 negozi in Italia, di cui il 75% circa sono di proprietà e a gestione diretta.

                      Lidl-Eurospin-Domegliara-copy-Fm-2022

                      Lidl Italia, sponsor della Nazionale di calcio (copyright: Fm)

                      Com’è andata invece alla seconda insegna del canale discount per quota di mercato? Lidl Italia è cresciuta in realtà più di Eurospin, avendo fatturato 5,15 miliardi di euro nel 2020, il 9,05% in più rispetto a quanto fatturato nel 2019. In termini assoluti la variazione in aumento è stata di 427 milioni di euro nel primo anno di pandemia. L’utile netto è cresciuto del 16,9% a 145 milioni di euro. Il rapporto tra utile e fatturato si è fermato quindi al 2,81% nel 2020, inferiore rispetto a Eurospin. La rete vendita oggi ha raggiunto i 700 negozi in Italia, tutti di proprietà e a gestione diretta.

                      C’è però un’insegna del canale discount che è cresciuta più di Lidl ed Eurospin. Si tratta di MD – Buona Spesa, Italia!, che nel 2020 ha registrato alle casse un +15%, con un fatturato di 2,82 miliardi di euro. L’utile netto dell’insegna di Patrizio Podini si è attestato a 68,5 milioni di euro (+59% sul 2019). Il rapporto, quindi, tra utile netto e fatturato è stato nel 2020 del 2,43%, inferiore rispetto a Eurospin e Lidl Italia. Anche in questo caso, a contribuire in modo decisivo alla crescita sono state le nuove aperture. La rete vendita ha superato gli 800 punti vendita, una parte dei quali gestiti in franchising.

                      Copyright: Fruitbook Magazine