L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Fiere? Italmercati dice no. L’appello ai ministri: “Ponete fine a un paradosso”

            Nel 2017 Macfrut e Fruit&Veg Innovation si svolgono negli stessi giorni e questa situazione sta diventando paradossale. Dopo la presa di posizione di Assomela, che ha deciso di non partecipare a nessuno dei due eventi, arriva anche la critica di Italmercati, che, sulla stessa linea, ha deliberato di dire no alle due kermesse. Per il presidente Fabio Massimo Pallottini “Una situazione del genere mette il sistema ortofrutticolo italiano in seria difficoltà e ci pone in grave imbarazzo verso fornitori e clienti esteri”

             

            Dalla Redazione

             

            pallottini-italmercati-16

            Fabio Massimo Pallottini lancia un appello ai ministri Calenda e Martina: “La situazione ci mette in imbarazzo di fronte agli esteri”

            Il Comitato di gestione di Italmercati, riunitosi venerdì 10 giugno, ha deliberato su proposta del presidente Fabio Massimo Pallottini, di non partecipare ad alcuna fiera di settore in Italia nel 2017, come risposta critica ad un sistema fieristico “che non riesce a fare sintesi” e come elemento di pressione verso la politica. La netta presa di posizione della Rete d’Imprese – che riunisce i Mercati di Roma, Milano, Torino, Verona, Bologna, Firenze, Napoli e Cagliari – arriva a un mese di distanza da quella di Assomela, che sulla stessa linea critica questo sistema di gestione e, in assenza di cambiamenti sostanziali, dice di no alle due kermesse (leggi qui) in programma nel 2017.

             

            In assenza di cambiamenti sostanziali, Italmercati non parteciperà dunque né a Fruit&Veg Innovation in calendario a Milano dall’8 all’11 maggio 2017, in concomitanza con Tuttofood, né a Macfrut in calendario a Rimini dal 10 al 12 maggio dello stesso anno.

             

            Non solo: il gruppo rivolge anche un appello ai ministri Martina e Calenda affinché, nell’interesse del sistema ortofrutticolo nazionale, si ponga fina ad una situazione definita “paradossale”.

             

            Le due iniziative non solo si svolgono nello stesso anno e nello stesso mese ma hanno addirittura una sovrapposizione di due giorni. “Una situazione del genere è difficile persino da immaginare, se poi dovesse davvero verificarsi metterebbe il sistema ortofrutticolo italiano in seria difficoltà e ci porrebbe in grave imbarazzo verso fornitori e clienti esteri”, ha concluso Pallottini.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine