L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            FLIA 2018: Turatti candidato all’Oscar dell’innovazione a Fruit Logistica

            Sono dieci le nomination al FLIA, il premio per l’innovazione nel settore ortofrutticolo, che come di consueto verrà consegnato a febbraio alla 26esima edizione di Fruit Logistica. Tra le candidature spicca una conferma italiana: si tratta dell’azienda Turatti – già candidata lo scorso anno – e oggi in lizza con “Malver”, un sistema elettromeccanico per il peeling automatico di mango snocciolato e dimezzato, con una capacità media di circa 48 pezzi al minuto. Anche quest’anno saranno oltre 75.000 gli operatori professionali provenienti da oltre 130 Paesi, che avranno l’opportunità di votare per l’Innovazione dell’anno nel corso della fiera berlinese

             

            dalla Redazione

            Il macchinario per il peeling del mango “Malver” è il prodotto italiano candidato al premio Flia 2018

            È stata finalmente annunciata la lista delle dieci nomination per Fruit Logistica Innovation Award (FLIA), uno dei premi più prestigiosi dell’ortofrutta a livello internazionale, che verrà consegnato a Berlino nel corso di Fruit Logistica, la fiera internazionale del settore ortofrutticolo in programma dal 7 al 9 febbraio 2018.

             

            Un’azienda italiana spicca nella rosa di candidature internazionali: si tratta di Turatti srl, già in lista lo scorso anno con Streamer Automatic Spiralizer, una taglierina a spirale automatica pensata per ricavare spaghetti o noodle vegetali da carote, zucchine, patate e molto altro. 

             

            Il pomodoro Adora di HM Clause

            Quest’anno l’azienda ha invece deciso di puntare sulla frutta esotica, candidando al premio il suo macchinario Malver: un sistema elettromeccanico per l’esatto peeling automatico di tutti i tipi di mango snocciolato e dimezzato con una capacità media di circa 48 pezzi al minuto. Tra le principali caratteristiche della macchina ci sarebbero la possibilità di pelare varietà di mango maturi e in modo continuo, raggiungendo una pelatura uniforme con alto rendimento. Il macchinario si distinguerebbe inoltre per facilità di utilizzo, pulizia, manutenzione e semplicità di configurazione.

             

            Ma la lista delle dieci innovazioni vede molti altri prodotti interessanti. Partiamo dalla Spagna, che quest’anno vanta due candidature: “Adora” di Hm Clause – una varietà di pomodoro Marmande marrone scuro e compatto, molto resistente dal sapore intenso ed equilibrato – e “H2Hybrid” di H2Hydroponics, un sistema brevettato di crescita ed irrigazione per la coltura di piante idroponiche ad alta sostenibilità.

             

            Dalla Germania arrivano invece le crisps di cocco fresco senza grassi firmate “Pook Coconut Chips” di PookSpaFoods, ma anche il materiale per imballaggio composto al 50% con  fibre d’erba fresca (“Scheufelen Grass Paper” da Greenliner“, Papierfabrik Scheufelen) ed un innovativo metodo per stampare su frutta e verdura di qualsiasi forma, “LogoFrucht” di Kellermeister Manns.

             

            Pook Coconut Chips sono le crisps tedesche a base di cocco fresco senza olii né grassi

            Il viaggio in Europa continua con il Belgio – la smoothie-station “The Alberts Smoothie Station” di Greenyard – e Paesi Bassi, che portano una sacca compostabile pensata per il controllo biologico degli insetti Tisanotteri (Ulti-Mite Swirski” di Koppert Biological Systems) e “Wasabi Giftbox” di East4Fresh – Color2Food, una confezione regalo in legno non trattato, con rizomi di wasabi fresco e una grattugia per wasabi. Il quadro delle nomination si completa infine con una proposta da Israele: “In-field Laboratory for Agricultural Testing” dell’azienda Croptimal: una soluzione tecnologica mobile per eseguire test sul campo, sul terreno e sull’acqua in tempo reale ed accurato.

             

            La rosa di candidati al premio Fruit Logistica Innovation Award – ormai giunto alla tredicesima edizione – è pronta: la parola passa ora ai 70 mila visitatori che con il loro voto nel corso dell’evento decreteranno il vincitore unico tra i dieci finalisti, che verrà così incoronato nel corso dell’ultimo giorno della kermesse berlinese – il 9 febbraio 2018 – con una speciale cerimonia di premiazione.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine