L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Fruit Logistica, “Il futuro è adesso”. Le novità dell’edizione 2019 e la presenza italiana

            Tutto pronto per Fruit Logistica 2019. Dal 6 all’8 febbraio 2019 saranno oltre 3mila le aziende che parteciperanno alla kermesse berlinese dell’ortofrutta che, accogliendo partecipanti da tutta la catena del valore del fresco (dai global player alle piccole e medie imprese) e visitatori da tutto il mondo (l’anno scorso erano oltre 78mila) ad oggi è il miglior punto di osservazione per avere una panoramica completa sul settore ortofrutticolo in Europa, e non solo. Diverse le novità in serbo per questa edizione, dagli approfondimenti su tecnologia e innovazione, all’attualità, tra cambiamenti climatici e Brexit. La presenza italiana vedrà, come di consueto, un importante punto di riferimento nello stand di CSO Italy: oltre 50 le aziende italiane presenti nello spazio collettivo di 1200 mq. Inoltre debutta quest’anno in fiera il nuovo spazio Italian Fruit Village, dove è presente anche la nostra testata come media partner

             

            di Carlotta Benini

             

            Fruit Logistica 2019 ai nastri di partenza. È tutto pronto per l’evento più importante del mondo dell’ortofrutta, in programma alla fiera di Berlino dal 6 all’8 febbraio 2019. Molti i temi che verranno affrontati nel corso dei diversi eventi in calendario all’interno della due-giorni berlinese: dalla digitalizzazione al cambiamento climatico, passando per la Brexit.

             

            Ma veniamo alle caratteristiche dell’edizione 2019. Si parte con Fruitnet World of Fresh Ideas, uno spettacolo multimediale che si terrà il 5 febbraio, alla vigilia dell’inaugurazione, e sarà dedicato al mondo dell’innovazione declinato nei vari aspetti della produzione: packaging, trasporto, logistica e punto vendita. Alcuni dei momenti chiave saranno la presentazione del Trend Report 2019 sulle tendenze del settore e l’evento “Surprises in Store”, dove si dimostrerà la crescente influenza della domanda dei consumatori di frutta e verdura fresca sul futuro del retail alimentare. Future Lab offrirà invece una finestra spalancata sul futuro della produzione, grazie alla quale sarà possibile avere una prospettiva di ampio respiro sulle novità nell’ortofrutta. I visitatori professionisti potranno approfondire diversi aspetti interessanti per il loro ambito, all’interno di eventi specifici come “DeepFruits – raccolta intelligente”, “Mandorle nella blockchain” e  “I consumatori possono essere soddisfatti – la rivoluzione della  qualità”.

             

            Il tema della logistica verrà invece approfondito all’interno dell’area Logistics Hub, dove i temi “caldi” saranno, tra gli altri, l’ottimizzazione  tra  qualità e costi nel trasporto marittimo e aereo, la blockchain, gli aspetti della logistica e della refrigerazione al tempo della Brexit. Spazio a temi di portata più generale si avrà all’interno del Fresh Produce Forum, che verrà animato da sessioni di un’ora ciascuna, come, per esempio: “Tendenze e potenziale della frutta e verdura surgelata”, “L’ultimo miglio” e  “La nuova legge sul confezionamento – sfide e soluzioni”.

             

            Infine, la tecnologia al servizio del prodotto sarà il fulcro dello spazio Tech Stage: nel corso dei primi due giorni di fiera, numerose aziende presenteranno le loro soluzioni tecnologiche. Proprio all’interno di questo spazio avranno spazio aziende di primo piano come PerfoTec – che approfondirà il tema delle sue tecnologie pensate per estendere la shelf life e nell’utilizzo degli algoritmi nella logistica in ambito frutta – e l’italiana Arrigoni, che giovedì 7 febbraio presenterà le sue innovative protezioni per le coltivazioni contro insetti invasivi e cambiamento climatico. All’interno del TechStage ci sarà anche l’attesa presentazione del robot “Octinion” per la raccolta di fragole.

             

            Venerdì la kermesse berlinese si concluderà con uno sguardo alle start-up con Start-up Stage. Per la prima volta, 20 start-up presenteranno le loro soluzioni all’interno di sessioni di 10 minuti. Molti i progetti interessanti, come quello dell’olandese AgTech che presenterà i droni PATS Indoor Drone Solutions per combattere il proliferare di insetti invasivi nei frutteti. Il calendario completo degli eventi è disponibile sul sito web dell’evento.

             

            Fruit Logistica

            Lo stand di CSO Italy alla scorsa edizione di Fruit Logistica

            L’Italia sarà, come sempre, una delle grandi protagoniste di Fruit Logistica grazie allo spazio di CSO Italy da 1200 mq e oltre 50 aziende presenti grazie alla collaborazione di ICE, Fruitimprese e Italia Ortofrutta. Ancora una volta le più importanti aziende del made in Italy ortofrutticolo italiano saranno così riunite sotto lo stesso brand concentrando l’attenzione sul valore delle produzioni. Novità di quest’anno è la nuova veste degli stand, che metterà in risalto la naturalità dei prodotti esposti grazie all’accurata scelta dei materiali utilizzati per l’allestimento. Il valore del Made in Italy sarà messo in evidenza grazie al Progetto ICE “Taste the Italian Way of Life”, evento che sarà ufficialmente inaugurato il 6 febbraio con una conferenza stampa di lancio, e che prevede la presentazione dell’Italian Excellence Menu con la degustazione di un ricco menù che unisce l’ortofrutta alle altre eccellenze alimentari italiane conosciute in tutto il mondo. Si terrà invece il 7 febbraio l’evento organizzato da CSO Italy “Progetti internazionali per l’ortofrutta italiana”, accompagnato dalla conferenza stampa di lancio delle novità di prodotto di Canova e dall’evento del consorzio Bestack, che alle 14.30 presenta i dati rilevati dell’Osservatorio confezioni promosso insieme al CSO Italy sull’utilizzo di diverse tipologie di imballaggio per pesche e nettarine, kiwi e pere. Bestack quest’anno ha personalizzato la conference room dello spazio Italy, con un “trompe-l’œil” – uno stimolo artistico – sull’imballaggio Attivo che inviterà al dibattito sulla capacità delle confezioni di creare valore.

             

            Di seguito le aziende presenti nello spazio Italy The Beauty Of Quality:
            STAND A02: Alegra, Brio, Jingold, Naturitalia, Opera, Valfrutta
            STAND A04: Agribologna, Agronica, Aposcaligera, Brunelli, Ceor, Civ, Conor, Cpr System, D’Avino, Del Gaudio, Fogliati, Fedagro Mercati, Fruitimprese, Frutta Italia Montalbò, Mazzoni, Opo Veneto, Orogel Fresco, Peviani, Ruggiero, Salvi-Unacoa, Schiavone , Secondulfo, T18, Veritas Biofrutta, Vignali Trasporti
            STANDA05: Aop Luce, De Lucia, Kingfruit, Oranfrizer
            STAND A06: Origine
            STAND A07: Apofruit Italia, Assofruit Italia, Bestack, Canova, Granfrutta Zani, Frutthera, Ice, Italia Ortofrutta, La Deliziosa, Mediterraneo Group, Ortolanda, Pempacorer. Questo Stand Ospiterà Anche Uno Spazio Della Regione Calabria E La Conference Room

             

            A Fruit Logistica 2019 il nostro Paese è protagonista anche nell’Italian Fruit Village, un nuova piattaforma dedicata alle aziende che rappresentano il sistema ortofrutticolo italiano nel mondo, ideata dal Consorzio Edamus. Lo spazio espositivo è nella Hall 7.2A, che si va ad aggiungere agli storici padiglioni 2.2 e 4.2 riconosciuti dai buyer nazionali e internazionali come vetrina delle aziende italiane. Anche Fruitbook Magazine è presente, come media partner: porteremo in fiera il nuovo numero di Fm, la prima uscita 2019 della nostra rivista.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine