L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            HillFresh si insedia a Verona con un magazzino e un posteggio in Mercato

            HillFresh Expert
            “Gli esperti del gusto” si sono stabiliti in Italia dallo scorso novembre con uffici, un magazzino di 14 mila metri quadri in zona industriale a Verona e da metà febbraio con un posteggio all’interno di Veronamercato, il maggiore centro agroalimentare del Veneto. La sede italiana del colosso olandese specializzato nella frutta si occuperà anche della commercializzazione del prodotto di origine veronese, per cui sono già stati presi accordi con una quarantina di produttori

             

            di Eugenio Felice

             

            HillFresh ITA logoUno dei maggiori operatori olandesi ha scelto Verona per insediare la propria sede italiana. Parliamo della HillFresh di Barendrecht, località nota per essere la sede dei più importanti gruppi olandesi operanti nel settore ortofrutticolo, come The Greenery, Hispa Fruit e Van der Staay. Non è una scelta casuale: Verona è uno snodo logistico fondamentale, sia per il centro-nord Europa che per i Paesi dell’est, sede di gruppi importanti come Univeg Trade Italia, Eurogroup Italia, Bellafrut e Villafrut, così come di catene distributive come Eurospin, Lidl, Maxi Di, Tosano, Rossetto, Migross e Martinelli.

             

            HillFresh Italy si è insediata lo scorso novembre con gli uffici e, grazie a un accordo di collaborazione con O.S.A., storica azienda scaligera, può usufruire di un magazzino da 14 mila metri quadrati, dedito al confezionamento e alla logistica, in zona industriale – in viale del Lavoro, dove si trova anche VeronaFiere che tra due mesi terrà la nuova Fruit Gourmet Expo – con una capacità frigorifera di 2 mila pallet e diverse macchine per il confezionamento dei prodotti. Successivamente, a metà febbraio, ha preso un posteggio all’interno di Veronamercato, il maggiore e più moderno centro agroalimentare del Veneto. L’apertura in Italia di HillFresh segue quella in Spagna del 2010 e quella in Francia del 2013. In tal modo il gruppo olandese, di proprietà della famiglia van den Heuvel, si è assicurato una presenza diretta nei maggiori Paesi produttori europei.

             

            Bonfatti_Adami HillFresh

            Da sinistra: Moreno Bonfatti, business manager di HillFresh Italy, e Noris Adami, resp. del posteggio a Veronamercato

            Ma qual è il business di HillFresh Italy? Lo abbiamo chiesto al responsabile Moreno Bonfatti, manager di ampia esperienza che ha accettato con grande entusiasmo il nuovo incarico. “HillFresh – ci spiega – è un gruppo internazionale con una forte specializzazione sulla frutta, compresa quella di importazione e quella esotica. La nuova sede italiana quindi ha una duplice funzione: da una parte rifornire il mercato italiano con la frutta di importazione, dall’altra rifornire tutti i mercati dove è presente HillFresh con il prodotto italiano che noi andiamo a selezionare. La nostra missione è offrire ai clienti prodotti che si distinguono per il gusto, infatti il nostro brand è The expert in taste / L’esperto del gusto“.

             

            “Tra i prodotti più importanti per il gruppo – continua Bonfatti – c’è il kiwi, di origine Nuova Zelanda, Cile e Italia. Nel nostro Paese abbiamo stretto recentemente accordi che interessano un’area di 605 ettari con produttori di diverse regioni italiane. Altri prodotti importanti sono l’uva da tavola, di cui HillFresh è il maggiore esportatore dell’Emisfero Sud. Gli accordi in questo caso li stiamo prendendo con produttori siciliani e pugliesi. Ci sono poi i meloni, di cui HillFresh tratta già sei diverse provenienze e da quest’anno andrà ad aggiungersi anche l’Italia. A seguire ci sono gli agrumi, molto importanti per il gruppo, ma su cui l’Italia non è abbastanza competitiva, almeno per gli standard di HillFresh”.

             

            “HillFresh, come dicevo tratta comunque tutta la gamma della frutta, compresa quella esotica e alcuni ortaggi del nord Europa nella stagione invernale”, aggiunge il business manager di HillFresh Italy. “Con la nuova sede italiana si intende anche dare nuove opportunità alla produzione nazionale, grazie alla radicata presenza del gruppo in diversi Paesi europei. Nuove opportunità che si schiuderanno anche per la produzione di Verona: abbiamo stretto degli accordi con una quarantina di produttori che ci forniranno una ventina di articoli, soprattutto ortaggi, come zucchine, melanzane, peperoni, insalate, radicchi, cetrioli, fagiolini, pomodori, asparagi e fragole”.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine