L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Ilenio Bastoni vince l’Oscar della Frutta 2017. Apofruit cresce in Sicilia

            È stato consegnato venerdì 20 gennaio a Siracusa l’Oscar della Frutta 2017, il premio assegnato ogni anno dal Corriere Ortofrutticolo, nell’ambito dell’evento Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana, a un manager o imprenditore del settore che si è distinto nel corso dell’anno peri il suo operato. Sul podio di questa edizione il direttore generale di Apofruit, il colosso cooperativo romagnolo che in Sicilia sta investendo molto negli ultimi anni, in particolare con progetti innovativi legati alla coltivazione di piccoli frutti. Il gruppo ha chiuso il 2016 con un fatturato di 300 milioni di euro (+20%), un aumento del 150% delle esportazioni Oltremare e una crescita del bio del 20%. Ilenio Bastoni ha avuto un ruolo importante in questi risultati

             

            Dalla Redazione

             

            bastoni_oscar_frutta

            Il direttore generale di Apofruit (a destra) premiato da Paolo Bruni, presidente di CSO Italy

            Ilenio Bastoni è il vincitore dell’Oscar della Frutta 2017, importante riconoscimento nazionale riservato ai manager e agli imprenditori del settore, conferito in occasione dell’evento Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana che si è tenuto venerdì 20 gennaio nella suggestiva cornice di Siracusa, promosso da Corriere Ortofrutticolo in partnership con Italia Ortofrutta Unione Nazionale, CSO Italy e FruitImprese.

             

            Romagnolo, 42 anni, Bastoni dal luglio 2014 è direttore generale del colosso cooperativo cesenate Apofruit, dove è cresciuto professionalmente passo dopo passo, prima nel settore produzione, quindi nell’ufficio commerciale, rivestendo per un anno anche il ruolo di direttore commerciale all’interno del gruppo, che ad oggi conta  oltre 3.300 soci produttori nelle zone più vocate d’Italia.

             

            La Sicilia, dove si è svolta questa nuova edizione dei Protagonisti dell’Ortofrutta, è una terra sempre più strategica per Apofruit, essendo la terza regione italiana per numero di soci conferitori. L’azienda è inoltre tra le prime dell’isola come numero di produttori aderenti, con uno stabilimento a Donna Lucata (Ragusa). Nell’area tra Ragusa e Siracusa la cooperativa punta soprattuto sugli ortaggi e dal 2016 sta portando avanti un nuovo progetto sulle fragole con nuove varietà. Procede a vele spiegate anche la coltivazione del lampone. Nel Trapanese invece il gruppo coltiva una settantina di ettari a melograno. Nell’areale di Catania e Siracusa, infine, prosegue il lavoro sul settore agrumi, mentre cresce l’importanza del lavoro che il colosso cesenate sta facendo in Sicilia sul biologico.

             

            solarellilamponi

            Lamponi_Solarelli

            A doppia cifra la crescita generale di Apofruit nel 2016: fatturato di 300 milioni di euro, il 20% in più rispetto al 2015, aumento del 150% delle esportazioni Oltremare, primato italiano nelle esportazioni di ortofrutta via aerea, incremento delle produzioni biologiche del 20%.

             

            Ilenio Bastoni ha avuto un ruolo importante in questi risultati e la sua vittoria sugli altri partecipanti all’Oscar dell’Ortofrutta Italiana è stata piuttosto netta. In nomination insieme a lui c’erano: Salvatore Bua direttore commerciale della OP La Deliziosa di Catania, Simone Bernardi presidente Lagnasco Group di Cuneo, Giuseppe Calabrese, presidente Consorzio Fonteverde di Ragusa,  Antonio Giaccio presidente OP Giaccio Frutta di Caserta, Salvatore Giardina titolare dell’Azienda Agricola F.lli Giardina di Siracusa, Guido Grimaldi dirigente Grimaldi Group di Napoli, Riccardo Martini, amministratore delegato Tramaco di Ravenna, Salvatore Novello titolare Novello&C. di Catania, Fabio Massimo Pallottini, presidente Italmercati Rete d’Imprese di Roma e Giulio Romagnoli, amministratore delegato Romagnoli SpA di Bologna.

             

            La proclamazione dell’Oscar è avvenuta in serata, nella suggestiva cornice di Palazzo Beneventano. La giornata siracusana dell’ortofrutta è servita anche ad approfondire alcuni temi: la logistica nel Sud, le nuove sfide della Sicilia ortofrutticola. Personaggi di primo piano del settore, tra i quali Marco Salvi, presidente di Fruitimprese, Paolo Bruni, presidente di CSO Italy, Gennaro Velardo, presidente di Italia Ortofrutta Unione Nazionale (main sponsor), hanno contribuito al successo della manifestazione, che si è avvalsa del sostegno di aziende come Unitec, Oranfrizer, Fiera Milano, Ilip, Valfrutta, Gali Group Trasporti e Spedizioni.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine