Untitled design (3)

Italo’s Farmer, un brand premium per gli ortaggi siciliani. Vola il fatturato


A Vittoria, in Sicilia, due anni fa nasce all’interno dell’azienda agricola della famiglia Cilio una giovane e dinamica startup volta a promuovere l’orticoltura made in Italy e made in Sicily, valorizzando un prodotto di elevata qualità, con tutte le caratteristiche adatte a conquistare il mercato e soprattutto il consumatore, anche all’estero. Si chiama Italo’s Farmer il brand  fondato dai fratelli Giuseppe e Vincenzo Cilio e in soli due anni ha visto una crescita esponenziale del fatturato, che nei primi sei mesi del 2018 è cresciuto del 100%. I prodotti contraddistinti da questo marchio sono il peperone, la melanzana e il pomodoro, quest’ultimo core business dell’azienda. Giuseppe Cilio ci parla del progetto e degli obiettivi ambiziosi per il futuro

 

di Carlotta Benini

 

pomodoro Italo's Farmer

A marchio Italo’s Farmer ciliegino, datterino e diverse tipologie di pomodoro a grappolo

Valorizzare il made in Italy, il prodotto regionale, le eccellenze di un territorio, quello di Vittoria, spaccato a metà, fra la passione e la competenza di produttori che dedicano la loro vita allo sviluppo di alcuni dei prodotti simbolo dell’agroalimentare italiano, e un mercato non sempre capace di valorizzare al meglio questi frutti. Con questi obiettivi nasce due anni fa Italo’s Farmer, giovane e dinamica startup guidata dai fratelli Giuseppe e Vincenzo Cilio, che all’interno dell’azienda agricola di famiglia hanno creato un brand e una realtà commerciale in grado di conquistare anche i mercati esteri con il meglio dei prodotti orticoli siciliani.

 

ciliegino Italo's Farmer

Il pomodoro ciliegino

L’azienda sorge appunto a Vittoria, in provincia di Ragusa, in un ricco contesto territoriale contraddistinto dalla presenza a nord-est dei Monti Iblei e a sud-ovest dal Mar Mediterraneo, culla per eccellenza dell’agricoltura dell’isola. In circa 25 ettari di serre vengono prodotti melanzana tonda nera, melanzana tonda viola, melanzana lunga nera, melanzana lunga striata, peperone verde, giallo e rosso e il pomodoro, core business dell’azienda. “Coltiviamo diverse varietà di pomodoro a grappolo, pomodoro ciliegino e pomodoro datterino. – rivela Giuseppe Cilio, 35 anni, fondatore e responsabile commerciale di Italo’s Farmer – La ricerca varietale è improntata sulla qualità: ricerchiamo un prodotto che abbia tutte le caratteristiche organolettiche, visive e gustative in grado di conquistare il consumatore, anche quello estero, e allo stesso tempo che abbia caratteristiche di tenuta atte a soddisfare le richieste della grande distribuzione, che vuole un prodotto dalla lunga shelf life”.

 

Giuseppe Cilio Italo's Farmer

Da sinistra Giuseppe Cilio e Vincenzo Cilio, fondatori di Italo’s Farmer

Per quanto riguarda in particolare il ciliegino, Italo’s Farmer punta su Eletta, “un pomodoro molto interessante durante il periodo invernale”, strategico per i mercati del nord Europa, e sulla varietà Creativo, apprezzata dalla Gdo per la sua elevata shelf life e la sua consistenza che si mantiene ottimale. Sui datterini la scelta univoca è SV 1201, “una varietà che dà sempre soddisfazione in fatto di dolcezza, di qualità e di resa”. “Fra una ventina di giorni arriveranno sul mercato il ciliegino Mozia, il piccadilly Maraskino, la varietà più commerciale, e il datterino SV 1201, adatto a ogni periodo dell’anno”, rivela il responsabile commerciale di Italo’s Farmer.

 

Le caratteristiche estetico-visive del prodotto vengono esaltate dal design delle confezioni, proposte in diverse tipologie per far fronte alle esigenze dei vari mercati. “Ogni prodotto viene valorizzato come una specialità di nicchia – spiega Cilio – Preziosa e riconoscibile, grazie anche alla particolare cura che dedichiamo a tutti gli aspetti legati alla comunicazione”.

 

Italo's Farmer serre

A Vittoria Italo’s Farmer ha 25 ettari di serre dedicate alle produzioni orticole

L’azienda della famiglia Cilio copre tutta la filiera: si parte dal seme, gestito da Costa Vivaio, la realtà vivaistica aziendale che si occupa anche di svolgere attività di ricerca e miglioramento varietale, selezionando le cultivar più adatte al mercato del nord Italia e del nord Europa.

 

In soli due anni di attività, Italo’s Farmer ha infatti consolidato la sua presenza anche all’estero. “I nostri prodotti, considerando i 12 mesi, sono destinati per il 70% al mercato italiano e per il 30% al mercato nordeuropeo – rivela Cilio – con particolare riferimento a Paesi come la Svezia, la Norvegia, l’Olanda, la Danimarca, l’Islanda e anche l’Inghilterra. Siamo presenti anche in Gdo tramite grossi gruppi distributivi con cui lavoriamo”. “In Italia – continua – siamo fornitori di Spreafico e di Fratelli Daniele. Inoltre forniamo direttamente alcune catene come Crai e L’Alco (Despar)”.

 

melanzana Italo's Farmer

La melanzana Italo’s Farmer è prodotta in quattro tipologie

A parlare del grande potenziale e del carattere giovane e dinamico di Italo’s Farmer sono per primi i numeri: il 2017 si è chiuso con un giro di affari di 2,2 milioni di euro. “Nei primi sei mesi del 2018 il fatturato è aumentato del 100% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, attestandosi già a 2,7 milioni di euro. – conclude Giuseppe Cilio – Il nostro sogno è arrivare fino a New York, a Dubai, nel circuito della ristorazione di lusso, nelle cucine dei grandi chef. Entrare in quei mercati di nicchia che premiano il lavoro del produttore, e che valorizzano al meglio il made in Italy ”.

 

Copyright: Fruitbook Magazine





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo