insalata-orto-home

L’Insalata dell’Orto colpisce la Gdo estera con i mix per tisane. Le novità a Berlino


L’azienda veneta leader della quarta gamma è a Fruit Logistica con una serie di novità che hanno attirato il pubblico e gli operatori del settore. In primis le Tisane dell’Orto, due referenze a base di erbe aromatiche fresche per preparare infusi che rappresentano un unicum sul mercato europeo. In Italia Coop Alleanza 3.0 ha intuito per prima il potenziale del prodotto, per ora disponibile solo nei punti vendita del gruppo. Ma la Gdo a Berlino si è incuriosita, specie quella tedesca. Novità in fiera anche la linea Condimento al momento, tre mix di ingredienti freschi per preparare salse con cui condire primi piatti o aperitivi. E poi ci sono i fiori edibili, una nicchia di mercato in cui L’Insalata dell’Orto è leader assoluto in Italia. Presenti nel canale horeca e nei mercati all’ingrosso, in Gdo si trovano solo in Esselunga. E il mondo del beverage potrebbe essere un futuro canale

 

di Carlotta Benini

 

Le Tisane dell’Orto si possono trovare sugli scaffali di Coop Alleanza 3.0 (copyright: Fm)

Qualità, innovazione, elevato contenuto di servizio e soprattutto creatività, che parte dai campi e arriva fino alle cucine degli chef e alle tavole dei consumatori. Queste le caratteristiche dell’offerta de L’Insalata dell’Orto, azienda con sede centrale a Mira, in provincia di Venezia, e produzione nelle zone più vocate d’Italia, che dal 1990 – grazie alla passione e alle intuizioni della famiglia Busana – si è imposta sul mercato italiano ed estero fra i leader della IV gamma, orientando i propri prodotti verso la grande distribuzione, la distribuzione organizzata, la ristorazione collettiva e il catering.

 

L’azienda veneta è a Fruit Logistica a Berlino con una serie di novità che hanno attirato la curiosità dei visitatori e in particolare della Gdo estera, tedesca in primis. È il caso delle Tisane dell’Orto, referenze esclusive che rappresentano “un unicum sul mercato europeo”, sottolinea Sara Menin, marketing manager dell’azienda. Le referenze sono due, una Detox con radice di zenzero e di curcuma, menta e fiori edibili e una Digestiva con menta, basilico, salvia e fiori edibili. Due mix di erbe aromatiche fresche che si propongono come alternativa alle tradizionali bustine di foglie essiccate, con il plus della nota floreale – anch’essa freschissima – data dai fiori edibili.

 

La nuova linea Condimento al momento (copyright: Fm)

“Si tratta di un prodotto ad altissimo contenuto di servizio. Solo in America, fino ad oggi, si era vista una proposta simile.”, continua Sara Menin, sottolineando le motivazioni alla base della medaglia di bronzo ai Macfrut Innovation Awards che L’Insalata dell’Orto ha ricevuto a maggio scorso.

 

Preparare una tisana è semplice: basta sciacquare gli ingredienti (il prodotto non è lavato), lasciarli in infusione in acqua bollente per 10 minuti, filtrarli e quindi aggiungere i fiori edibili: un drink ottimo anche da gustare freddo. “Siamo presenti in Gdo nei punti vendita di Coop Alleanza 3.0. – precisa Menin – L’unico cliente italiano che ha creduto nel nostro progetto, fin dall’inizio”. E lo ha saputo valorizzare: noi avevamo già notato i preparati per tisane fra gli scaffali del nuovo ExtraCoop al Centro Nova di Bologna. Il formato è duplice: c’è il vasetto grande per sei tazze di infuso, e quello in formato pocket per due tazze.

 

L’Insalata dell’Orto è leader nella produzione di fiori edibili (copyright: Fm)

Un’altra novità mai portata prima in fiera è la linea Condimento al momento: tre mix per salse per condire a piacere primi piatti e preparare sfiziosi aperitivi. Oro Pomodoro, Dino Zucchino e Picchio Radicchio sono le tre referenze, contengono rispettivamente pomodoro, olive e basilico la prima, zucchine, basilico, rucola e pinoli la seconda e radicchio rosso, peperone giallo e noci la terza. Gli ingredienti si pongono in un contenitore e quindi si mixano con un frullatore a immersione, scegliendo la consistenza preferita e quindi condendo il tutto con olio e sale, anche senza bisogno di passare la salsa in padella.

 

Il packaging è originale e ha una comunicazione in stile cartoon adatta anche a catturare l’attenzione dei più piccoli. “L’idea è quella di offrire al consumatore la possibilità di divertirsi in cucina, con i nostri prodotti”, rivela Sara Menin. Perché mangiare sano significa anche condividere momenti piacevoli e dare libero sfogo alla propria creatività.

 

Il bartender Max Morandi a Fruit Logistica

Un altro prodotto che attira la curiosità, nello stand de L’Insalata dell’Orto a Fruit Logistica, sono i fiori edibili. L’azienda è leader assoluto in Italia in questa nicchia di mercato. “Rappresenta una piccola parte del nostro business, circa il 3%, ma è un segmento che sta crescendo molto e ci sta dando molte soddisfazioni”, conclude la marketing manager dell’azienda. Tutto nasce dalla passione del patron de L’Insalata dell’Orto, Luigi Busana, per i fiori. Oggi il gruppo coltiva sotto serra e fuori suolo in 4,5 ettari di terreno, nella sede produttiva di Mira. Le varietà di fiori edibili disponibili sono otto e coprono tutte le esigenze che più si avvicinano alla cucina, degli chef ma anche dei consumatori curiosi di sperimentare. Queste referenze sono disponibili al supermercato solo in Esselunga, in una confezione grande, da 20 pezzi. Sono distribuite nel canale horeca e con successo anche nei mercati all’ingrosso, dove molti chef oggi vanno a fare la spesa.

 

“Crediamo tantissimo nelle potenzialità di questi prodotti per il canale horeca, e ci stiamo avvicinando anche al mondo del beverage”, rivela in conclusione Sara Menin. Da qui la collaborazione con il noto bartender Max Morandi, che alla tre giorni berlinese stupisce il pubblico con i suoi cocktail aromatizzati ai fiori.

 

Copyright: Fruitbook Magazine





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo