locandina_8_marzo_programma_HQ

‘L’Ortofrutta è donna’: numeri, storie, idee che hanno fatto impresa. Il convegno


A Bologna l’8 marzo il primo evento organizzato dall’Associazione Le Donne dell’Ortofrutta in collaborazione con la Regione Emilia Romagna. Durante il convegno si parlerà di numeri (quante sono le donne occupate nell’ortofrutta in Italia?), ottenuti tramite un’indagine appositamente condotta da CSO Italy. Si parlerà dell’evoluzione del lavoro delle donne in agricoltura e del legame profondo che le lega all’alimentazione. E parleranno alcune imprenditrici emiliano romagnole che, con capacità e tenacia, hanno contribuito a far eccellere le loro aziende

 

Dalla Redazione

 

L’Associazione Nazionale Le Donne dell’Ortofrutta si è costituita a Bologna il 6 dicembre 2017

La festa delle donne si celebra anche nel settore ortofrutticolo. Arriva infatti il primo evento organizzato dall’Associazione Nazionale Le Donne dell’Ortofrutta, il neonato sodalizio che riunisce imprenditrici, comunicatrici ed esperte del settore fondato con lo scopo di dare una nuova e dinamica visione al comparto italiano (leggi qui). La data da segnare in calendario è appunto quella dell’8 marzo: a Bologna, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, si terrà il convegno L’Ortofrutta è Donna! Storie di braccia, teste, occhi e cuori che hanno fatto impresa, un’occasione per parlare di ortofrutta, lavoro e competenze delle donne.

 

La tavola rotonda si apre alle 10 con il saluto del presidente dell’associazione Alessandra Ravaioli, che introdurrà ai lavori; quindi Elisa Macchi, direttore di CSO Italy, presenterà in esclusiva i risultati di un’indagine sui numeri che caratterizzano la presenza femminile in ortofrutta. Ci sarà poi un approfondimento con la professoressa Giuseppina Muzzarelli, che illustrerà in chiave storica il profondo legame tra donne, agricoltura e alimentazione e infine quattro case history dedicate a imprenditrici di spicco dell’Emilia Romagna, come Valentina Borghi (Funghi Valentina), Annamaria Minguzzi (Minguzzi spa), Francesca Nadalini (Nadalini società agricola) e Silvia Salvi (Salvi Vivai), che hanno saputo far crescere le proprie aziende, puntando su scelte vincenti in chiave di comunicazione, di innovazione, di valorizzazione della qualità e di presidio dell’intera filiera produttiva.

 

Tante donne protagoniste di un evento che sarà chiuso dall’intervento di Simona Caselli, Assessore  Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Emilia-Romagna. Un appuntamento inedito con l’ortofrutta al femminile, dedicato a tutti gli addetti ai lavori interessati alla valorizzazione del settore con uno sguardo nuovo e in un’ottica di pari opportunità. Questi valori sono comunicati dall’associazione anche nei suoi spazi social, Facebook e Linkedin.

 

Per iscriversi al convegno basta compilare il modulo disponibile sul sito dell’assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna. Chi è interessata ad aderire all’associazione può inviare una mail di richiesta a ledonnedellortofrutta@gmail.com.

 

Copyright: Fruitbook Magazine





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo