L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA
                      L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
                      L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA

                      Mazzini, l’intervista integrale a PresaDiretta: “Ecco come lavora Coop”

                      Coop-Mazzini-PresaDiretta-Rai3

                      Claudio Mazzini di Coop Italia intervistato da PresaDiretta

                      Sul portale e-coop è possibile vedere l’intervista integrale a Claudio Mazzini, responsabile commerciale freschissimi di Coop Italia, a PresaDiretta, la trasmissione di Rai3 che nella puntata di lunedì 12 ottobre si è occupata di “prezzo ingiusto” nel settore agroalimentare facendo un processo alla grande distribuzione italiana che, a partire da Eurospin, sarebbe la reale colpevole dei fenomeni di caporalato in agricoltura (qui il nostro editoriale). Coop Italia è stato l’unico gruppo distributivo, tra quelli interpellati, che ha accettato il confronto. Nella finestra immagine sotto potete vedere l’intervista completa, che poi per ragioni di durata è stata tagliata da PresaDiretta

                      Dalla Redazione

                      Coop-Mazzini-PresaDiretta-Rai3

                      Claudio Mazzini di Coop Italia intervistato da PresaDiretta

                      Coop Italia ha deciso di intervenire nella trasmissione di PresaDiretta andata in onda lunedì 12 ottobre 2020. Dato che la trasmissione di Rai3 ha pesantemente tagliato l’intervento del responsabile commerciale freschissimi Claudio Mazzini, il portale e-coop ha deciso di pubblicare la versione integrale dell’intervista. “Il presidio di Coop sulle filiere dell’ortofrutta – si legge nel portale e-coop – passa attraverso rapporti diretti, trasparenti e continuativi con i propri fornitori. Sono 832 in totale i fornitori di ortofrutta compresi i locali; 235 quelli nazionali, 103 quelli a marchio Coop di cui, con i principali, si sviluppa il 75% del fatturato complessivo. Mediamente con questi fornitori la durata dei contratti data oltre 20 anni. Sono pochissimi i casi in cui Coop ha interrotto le relazioni e solo a fronte di problematiche legate al non rispetto dei requisiti Coop o per la riduzione di passaggi intermedi della filiera. In 25 anni sono usciti una decina di fornitori. Sono di più le aziende che decidono di smettere di fornire Coop per loro libera scelta e, per lo più, per cessata attività”.

                      Campagna Buoni e Giusti. “Nel 2016 – si legge ancora sul portale e-coop – Coop ha rilanciato il suo storico impegno sul versante etico. Coop è stato il primo distributore in Europa ad aderire dal 1998 allo standard SA8000 per ottenere precise garanzie in tema di responsabilità sociale dai propri fornitori di prodotto a marchio. Con la campagna “Buoni e Giusti” potenziando i controlli in campo anche sul versante dei diritti dei lavoratori. Fra i requisiti richiesti nei capitolati sottoscritti da Coop con i fornitori di ortofrutta vi sono inoltre la richiesta di produzioni coltivate nel rispetto del metodo di “produzione integrata” secondo i disciplinari regionali ufficialmente approvati, la riduzione dei residui del 70% rispetto ai limiti di legge, la gestione e conoscenza dell’intera filiera produttiva e tracciabilità di tutte le pratiche agricole dalla semina/trapianto, le caratteristiche qualitative: al fine di garantire uno standard soddisfacente al consumatore vengono definiti, per ogni tipologia di frutto, parametri di durezza e zucchero.

                      Copyright: Fruitbook Magazine