L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            MD, 11 aperture in un mese, circa 200 dipendenti assunti. Podini: “Obiettivo 45 nuovi pdv all’anno”

            MD discount casse

            Solo a luglio 2018 MD ha inaugurato 11 punti vendita, assumendo circa 200 dipendenti

            Quarantacinque nuove aperture all’anno da qui al 2021: questo annunciava il cavalier Patrizio Podini, presidente e fondatore del Gruppo MD, presentando ad aprile 2018 il piano quadriennale del Gruppo. A quattro mesi da quell’annuncio si sono già accese 14 nuove insegne MD, di cui 11 nel solo luglio 2018. Un mese che sarà ricordato per tanti primati: il debutto di MD in Toscana, unica regione italiana dove l’insegna non era presente e che oggi vede sventolare la prima bandiera MD a Terricciola (PI); l’apertura del terzo punto vendita a Palermo, in un quartiere bisognoso di servizi come Brancaccio; il consolidamento nelle Marche con l’apertura a Senigallia di uno dei più grandi store MD del Centro Italia, seguito la settimana successiva dall’apertura di San Benedetto del Tronto.

             

            A luglio va anche il primato dell’opening daygiovedì 26 luglio, infatti, si sono avuti quattro tagli del nastro praticamente in contemporanea. I punti vendita sono di oltre 1.000 mq di superficie e capaci di dare ciascuno lavoro a personale locale tra i 14 e 20 dipendenti, portando a circa 200 le nuove assunzioni di questi mesi. Circa il 50% delle nuove aperture sono store a gestione diretta, realizzati ex novo o ristrutturati secondo il format che ha debuttato nel 2015. Spazi luminosi e accoglienti, serviti da ampi parcheggi e completati da infrastrutture e servizi utili alla città realizzati dallo stesso Gruppo.

             

            “La nostra filosofia è mettere al centro il consumatore, – commenta il cavalier Podini – offrendo a tutta l’Italia la possibilità di trovare prodotti di ‘qualità al miglior prezzo’: principio, questo, che è alla base della nostra ‘buona spesa’. Vogliamo, però, che ogni inaugurazione sia anche un reale contributo allo sviluppo di un quartiere o di una comunità, trasformandosi in un vantaggio concreto per tutti i suoi abitanti”.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine