L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            More Than Pasta di Pedon sul podio degli Italian Food Awards al Sial di Parigi

            L’innovativa pasta di legumi dell’azienda di Molvena, realtà di riferimento a livello internazionale per i cereali e i legumi secchi, è stata premiata al salone parigino come miglior prodotto nella categoria “Best Free From”. La giuria internazionale, composta da retailer, importatori e distributori, ha premiato la linea di prodotti per lo straordinario e vincente mix tra sostenibilità, livello di servizio e di innovazione. Selezionati dalla giuria anche i nuovissimi Salvaminuti Cups Zero Secondi di Pedon, presentati in anteprima mondiale a Parigi

             

            Dalla Redazione

             

            morethanpasta_pedon

            More Than Pasta di Pedon è gluten free, ottenuta da sola farina di legumi

            Un nuovo importante riconoscimento per la pasta di legumi More Than Pasta di Pedon che in occasione del Sial, il Salone Internazionale dell’Alimentazione che si è tenuto a Parigi dal 16 al 20 ottobre scorsi, si è aggiudicata l’Italian Food Awards, la prima edizione dei premi organizzati dal portale ItalianFOOD.net in collaborazione con Sial Paris e sponsorizzati da Italia del Gusto e AlixPartners, con lo scopo di selezionare i prodotti italiani più innovativi rivolti ai mercati internazionali.

             

            La giuria internazionale, composta da retailer, importatori e distributori europei, americani e asiatici, ha assegnato alla pasta di legumi a marchio More Than Pasta il primo premio nella categoria speciale ‘Best Free From’ per lo straordinario e vincente mix tra sostenibilità, livello di servizio e di innovazione proposti. Il prodotto Pedon ha così vinto il confronto con altri 64 prodotti novità in concorso, che dichiarano sulla confezione la mancanza di glutine e lattosio.

             

            Non solo pasta, anche i nuovissimi Salvaminuti Cups Zero Secondi, presentati in anteprima mondiale proprio al SIAL, sono stati selezionati dalla giuria tra i tre prodotti italiani più innovativi nelle categorie Fruits & Vegetables e Sostenibilità.

             

            paolopedon

            Paolo Pedon

            A ritirare il premio durante la cerimonia di premiazione, svoltasi martedì 18 all’interno del centro fiera di Parigi, Paolo Pedon, export manager dell’omonima azienda, che ha dichiarato: “Siamo veramente lieti per questo riconoscimento che premia il nostro impegno nella valorizzazione di ingredienti preziosi quali i legumi, proposti in una modalità finalmente fruibile anche per il consumatore moderno grazie alla facilità e velocità di preparazione”.

             

            More Than Pasta si conferma dopo questo riconoscimento il prodotto più premiato dell’azienda vicentina, grazie all’elevato contenuto di innovazione. Ottenuta da sola farina di legumi, senza allergeni come glutine e soia, la pasta di legumi è perfetta per soddisfare ogni tipo di esigenza alimentare, è ricca di fibre e proteine, contiene pochi grassi, non ha sale aggiunto e ha il 30% in meno di carboidrati rispetto alla pasta di grano duro. Attualmente disponibile in tre referenze – pasta di lenticchie rosse, pasta di ceci e pasta di piselli – More Than Pasta è un prodotto italiano che unisce il gusto, il piacere e la praticità di consumo della pasta all’alto valore nutrizionale dei legumi.

             

            Fondata nel 1984 dai tre fratelli Pedon, come azienda distributiva all’ingrosso di prodotti alimentari, Pedon è oggi presente capillarmente in tutti i moderni canali distributivi, sia con prodotti a proprio marchio, sia come private label per la GDO con oltre 100 linee a marchio privato e 3 mila referenze. Il gruppo oggi è il punto di riferimento a livello mondiale per la lavorazione, il confezionamento e la distribuzione di cereali e legumi secchi. Un’impresa di successo che vanta un fatturato di 100 milioni di euro in 45 Paesi (40% export) e impiega 600 persone con propri stabilimenti in Italia, Egitto, Etiopia, Argentina e Cina.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine