Untitled design (7)

Origine Group acquisisce Compagnia italiana della frutta e i marchi Made in Blu e Fruitaly  


Origine Group Bastoni Zampagna

Da sinistra Ilenio Bastoni e Alessandro Zampagna

È stato formalizzato l’acquisto, da parte del consorzio Origine Group, di Compagnia Italiana della Frutta, proprietaria dei marchi Made in Blu e FruitalyOrigine Group è il consorzio nato nel 2015 come risultato dell’alleanza strategica fra un gruppo di aziende leader in Italia e in Europa nella produzione e commercializzazione di ortofrutta fresca, già saldamente presenti sui mercati nazionali e internazionali, con un fatturato complessivo di oltre unmiliardo di euro: Afe, Apofruit, Frutta C2, Gran Frutta Zani, Kiwi Uno, Op Kiwi Sole, Pempa-Corer, Salvi-Unacoa, Spreafico, a cui si è aggiunto il gruppo cileno Del Curto.

 

Origine Group mira a fornire un prodotto di qualità top, lavorando su marchio, innovazione e nuove varietà, per sviluppare i nuovi mercati emergenti. Partito focalizzando il proprio interesse su due prodotti d’eccellenza del paniere ortofrutticolo nazionale, pere e kiwi, dove vanta un potenziale produttivo di oltre 200 mila tonnellate con i marchi Sweeki e PeraItalia, Origine Group ha l’obiettivo di allargare l’interesse anche ad altri prodotti.

 

Da qui l’acquisizione di Compagnia Italiana della Frutta, il consorzio nato nel 2003 con lo scopo di concentrare, sotto i marchi Made in Blu e Fruitaly, l’offerta sui mercati esteri di diverse imprese, in particolare di kiwi, pere, mele e frutta estiva, arrivando a commercializzare un controvalore fino a 10 milioni di euro.

 

“L’operazione di acquisizione – dichiara Ilenio Bastoni, presidente di Origine Group e di Compagnia Italiana della Frutta – si inquadra in un processo di rafforzamento di Origine Group come strumento unitario per andare a vendere le nostre migliori produzioni sui mercati lontani, garantendo massima qualità ed efficienti servizi ai nostri clienti”. La ‘nuova’ Origine Group, che debutterà in settembre ad Asia Fruit Logistica, avrà così a disposizione un portafoglio di marchi importanti per la promozione del made in Italy nel mondo: Sweeki per il kiwi premium, PeraItalia per le migliori produzioni di pere italiane, Made in Blu e Fruitaly, con clienti presenti in Cina, Corea del Sud, Hong Kong, Taiwan, Singapore, Malesia, Indonesia, Usa, Canada e Europa.

 

“Con questa operazione acquisiamo un patrimonio importante di marchi e clienti, che andranno a rafforzare la nostra capacità di penetrazione commerciale sui mercati oltremare, sia quelli in cui siamo presenti che quelli dove vogliamo entrare.  – aggiunge il general manager di Origine Group, Alessandro Zampagna – Questo ci dà molta fiducia per la prossima campagna 2018/19, dopo una campagna 2017 sfortunata per carenza di kiwi nell’Emisfero nord”.

 

“Con Made in Blu – conclude il presidente Ilenio Bastoni – cresce la nostra forza commerciale al servizio di un modello, quello di Origine, che si sta dimostrando trasparente, efficiente e flessibile, in grado di generare valore a fronte di costi minimi. Un modello aggregativo che guarda alla dimensione mondiale valorizzando la produzione locale, il made in Italy e il reddito delle imprese agricole”.

 

Copyright: Fruitbook Magazine





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo