L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Sinclair EcoLabel, il bollino compostabile e certificato adottato da Zespri

            Sinclair
            Presentato lo scorso febbraio a Fruit Logistica 2019, il nuovo bollino Sinclair EcoLabel – garantito da TUV Austria con le certificazioni OK compost e Seedling – è pensato per offrire un branding davvero sostenibile e su misura per l’ortofrutta. Le certificazioni coprono infatti tutte le componenti dell’etichettatura e i materiali utilizzati: dalla carta agli adesivi, senza dimenticare gli inchiostri. Le etichette completamente compostabili e certificate sono state adottate dal gruppo Zespri, che ne ha seguito l’intero percorso di sviluppo, testandolo sui propri kiwi. Dalla prossima stagione, tutte le linee biologiche di Zespri saranno etichettate con Sinclair EcoLabel

             

            dalla Redazione

            Sinclair EcoLabel

            Sinclair EcoLabel garantisce etichette sicure e compostabili al 100%

            Annunciata a Fruit Logistica 2019, la nuova Sinclair EcoLabel è pensata per il contatto diretto con frutta e verdura fresca, ma ciò che la distingue particolarmente rispetto ai prodotti precedenti è il fatto che la garanzia di TUV Austria – con le certificazioni OK compost e Seedling – copre tutte le componenti  dell’etichettatura e i materiali utilizzati: dalla carta agli adesivi, senza dimenticare gli inchiostri. Mettere a punto una soluzione di branding per prodotti freschi più sostenibile è stato uno dei primi obiettivi di Sinclair, a partire dal 2008. Il Sinclair Innovation Team e i clienti di Sinclair oggi sono felici di avere finalmente a portata di mano una soluzione sostenibile per l’etichettatura dei prodotti freschi, automatica e ad alta velocità. 

             

            “Aver reso finalmente possibile l’EcoLabel Sinclair – ha commentato Colin Woodward, CEO e presidente di Sinclair – è un traguardo significativo per Sinclair e per l’intero settore. Abbiamo investito molto e lavorato sodo per soddisfare le richieste di clienti, rivenditori e consumatori per una soluzione di etichettatura certificata da organismi indipendenti, sicura per gli alimenti e completamente compostabile, da applicare utilizzando le nostre tecnologie di etichettatura automatizzata e ad alta velocità. Ora proseguiamo il nostro percorso di sostenibilità e continuiamo a investire nella riduzione dell’impatto ambientale e nel raggiungimento della nostra visione, per un business e un futuro più sostenibile”.

             

            Kiwi-Zespri

            I kiwi Zespri Green e i SunGold a polpa gialla

            Dal 2008 Zespri International – il più grande operatore al mondo nella produzione e distribuzione di kiwi – è stata una componente fondamentale nello sviluppo della Sinclair EcoLabel. In collaborazione con Sinclair, il team Zespri ha iniziato a testare il prototipo di Sinclair EcoLabel già dal 2010. Carol Ward, Chief Innovation and Sustainability Officer di Zespri, ha espresso la soddisfazione da parte di Zespri per l’aver lavorato a fianco di Sinclair nello sviluppo della tecnologia EcoLabel, e per essere i primi ad adottare le etichette compostabili su tutti i kiwi biologici Zespri Kiwifruit a partire dalla prossima stagione: ”Zespri – ha spiegato – si è impegnata a perseguire la sostenibilità verso la garanzie di una migliore protezione dell’ambiente, e questo è un altro importante passo avanti per noi, contribuendo a ridurre ulteriormente il nostro impatto ambientale. Sappiamo – ha sottolineato – che i nostri consumatori vogliono questo tipo di innovazione, e questa è una parte importante della nostra missione per aiutare le comunità e l’ambiente a crescere anche grazie alla bontà dei nostri kiwi”.

             

            Dopo la certificazione della nuova EcoLabel Sinclair – avvenuta  quest’anno – Zespri ha testato assieme a Sinclair le nuove EcoLabel Sinclair sui kiwifruit Green e SunGold. Le performance di applicazione ad alta velocità registrate da EcoLabel sono state giudicate eccellenti.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine