L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Suqqo: il giovane brand di succhi freschi di frutta e verdura cerca nuovi investitori

            Suqqo è una giovane e innovativa startup di Torino che produce succhi di frutta e verdura di stagione spremuti a freddo, caratterizzati da abbinamenti inediti pensati per i vari momenti della giornata e con ricette dinamiche aggiornate costantemente. Fondata dall’imprenditore Edoardo Varetto, ora la società lancia una campagna di equity crowdfunding per crescere e trovare nuovi investitori

             

            Dalla Redazione

             

            SuqqoNon si tratta di semplici succhi di frutta e verdura, ma di bevande 100% fresche e di stagione che mantengono le stesse proprietà vitaminiche e organolettiche della frutta e degli ortaggi da cui sono estratte. Sono i juice di Suqqo, startup innovativa torinese che dal 15 aprile ha lanciato su wearestarting.it una campagna di equity crowdfunding per aprirsi a nuovi investitori.

             

            Giovane società dell’hinterland torinese, Suqqo nasce dalle competenze e dalle passioni di Edoardo Varetto che, dopo anni di esperienza nel settore e un diploma in mixology conseguito a Londra, decide di mettersi in proprio e avviare un’attività per la produzione, trasformazione e commercializzazione di succhi di elevata qualità. Sono diversi i passaggi che rendono esclusivi questi prodotti: la ricerca delle migliori combinazioni possibili degli ingredienti per soddisfare il gusto e le esigenze nutrizionali dei consumatori, un innovativo sistema di produzione caratterizzato dalla spremitura a freddo degli ingredienti per valorizzarne la qualità, il trattamento di High Pressure Processing (HPP) sulla bottiglia per aumentare la durata di vita del prodotto mantenendo invariate le sue proprietà e l’abbinamento dei succhi a specifici momenti della giornata basato sulle proprietà naturali degli ingredienti.

             

            SuqqoGrazie al processo di HPP, il prodotto rimane fresco fino a 50 giorni in più evitando la pastorizzazione e quindi il danneggiamento delle caratteristiche degli ingredienti. Inoltre, i juice SUQQO contengono 100% frutta e verdura fresca di stagione, senza l’aggiunta di conservanti, coloranti, zuccheri e acqua. Infine altri aspetti interessanti sono la produzione di diversi formati legata al pubblico di destinazione (B2B e B2C) e l’aggiornamento costante delle ricette: in occasione di feste e avvenimenti il team crea nuove combinazioni speciali.

             

            In una dichiarazione raccolta dalla piattaforma WeAreStarting, l’imprenditore racconta: “L’offerta di Suqqo è pura innovazione: abbiamo scelto di sperimentare, ricercare e innovare per distinguerci dalle realtà già presenti sul mercato. La nostra passione unita alla consulenza di tecnologi alimentari e nutrizionisti garantiscono un prodotto originale e di qualità e grazie alle tecniche di produzione da noi scelte riusciamo ad offrire un succo non pastorizzato, processo che solitamente rovina gusto e proprietà dei succhi andando praticamente a cuocerli. Una volta ottimizzato e reso efficiente il processo produttivo e il modello di business, abbiamo quindi pensato di far crescere il nostro brand ricorrendo all’equity crowdfunding, che rappresenta il giusto mix di finanza e marketing necessario a quelle startup che, come la nostra, vogliono crescere investendo consapevolmente in un piano di crescita concreto.”

             

            SuqqoLa giovane azienda torinese, valutata oggi un milione di euro, ha pubblicato la sua offerta rivolta agli investitori italiani sul portale di equity crowdfunding bergamasco puntando a raccogliere un massimo di 210 mila euro, equivalente al 17,36% delle quote societarie. Incentivo per gli investitori di Suqqo S.r.l. è il beneficio fiscale del 40% sull’importo investito in quanto startup innovativa, ma anche la possibilità di utilizzare l’intestazione conto terzi delle quote, offerta dall’intermediario Directa SIM, che agevola una futura rivendita delle quote acquisite oggi con il crowdfunding. Gli investimenti, effettuabili a partire da un minimo di 500 euro, serviranno a Suqqo per finanziare marketing, personale e in particolar modo l’attività di ricerca e sviluppo volta all’aumento della produzione.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine