L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA
                      L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
                      L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA

                      Unitec conquista Family Tree Farms con Blueberry Vision 3 e Peach Vision 3

                      Unitec vede ora installate tre linee mirtilli a Family Tree Farms, centrale ortofrutticola californiana che già utilizza una linea mirtilli e una linea pesche Peach Vision 3. Le linee in possesso di Family Tree Farms sono equipaggiate con il sistema di visione Blueberry Vision 3 di Unitec, in grado di classificare i mirtilli con grande precisione e affidabilità in base a una molteplicità di parametri – qualità interna (morbidezza), qualità esterna, difetti di forma, calibro e colore – indipendenti tra loro, dando vita così a tante classi qualitative in grado di soddisfare i differenti gusti del consumatore e le svariate esigenze di destinazione e distribuzione, permettendo così di separare i mirtilli di qualità “premium”, dotati di caratteristiche molto pregiate, da quelli di seconda o terza qualità destinati all’industria alimentare, ma anche a suddividere il prodotto di seconda o terza qualità in varie categorie ulteriori. Il tutto fa sì che si possano ridurre notevolmente le contestazioni dovute a difformità tra il prodotto pattuito con il distributore e quello consegnato

                      Dalla Redazione

                      Daniel Jackson, titolare di Family Tree Farms aveva scelto Unitec già nel 2018 e nel 2019 con l’installazione di una linea mirtilli e di una linea pesche, ma quest’anno, la centrale ortofrutticola californiana con quartier generale a Reedley, specializzata nella coltivazione, lavorazione, confezionamento ed esportazione in tutto il mondo di mirtilli e frutti con nocciolo ha voluto confermare la fiducia accordata a Unitec, con l’installazione di altre due linee mirtilli:  “Lavoro con Unitec da circa tre anni e posso dire in tutta onestà che è una delle aziende più professionali al mondo con cui ho avuto a che fare nel settore della calibratura e del confezionamento della frutta a livello internazionale. Una cosa che ho notato quando ho iniziato a trattare con Unitec è che non sopravvalutano il loro prodotto. Quello che mi hanno detto è esattamente quello che si è realizzato e questo ci ha dato molta fiducia. Un esempio? Ci hanno detto che la loro calibratrice per mirtilli a 16 canali avrebbe lavorato 7000 libbre all’ora (La potenzialità dipende dal peso medio dei frutti lavorati N.d.R. ) ed è esattamente così. E ancor più interessante è che ha superato questi limiti perché con mirtilli un po’ più grandi abbiamo effettivamente lavorato 9000 libbre all’ora sulla loro linea e tutti noi sappiamo cosa significa questo come operatori”.

                      Le linee in possesso di Family Tree Farms sono equipaggiate con il sistema di visione Blueberry Vision 3 di Unitec, in grado di classificare i mirtilli con grande precisione e affidabilità in base a una molteplicità di parametri – qualità interna (morbidezza), qualità esterna, difetti di forma, calibro e colore – indipendenti tra loro, dando vita così a tante classi qualitative in grado di soddisfare i differenti gusti del consumatore e le svariate esigenze di destinazione e distribuzione.

                      “Un aspetto che mi piace molto di questa tecnologia – ha affermato Daniel Jackson – è la classificazione della qualità: si possono selezionare i frutti per calibro, scartare i frutti disidratati, rossi e verdi, i temuti fiori e i gambi con cui abbiamo a che fare noi operatori di mirtilli, che ci tengono svegli la notte e ci fanno venire gli incubi. Puoi vedere tutto il prodotto in uscita, puoi destinarlo all’industria conserviera, all’industria dei succhi di frutta, mentre da tutte le altre uscite usciranno frutti di qualità premium”.

                      Unitec

                      Grazie alle sue telecamere ad altissima risoluzione, che concorrono a scansionare il 100% di ogni mirtillo, Blueberry Vision 3 permette infatti di separare i mirtilli di qualità “premium”, dotati di caratteristiche molto pregiate, da quelli di seconda o terza qualità destinati all’industria alimentare, ma anche a suddividere il prodotto di seconda o terza qualità in varie categorie ulteriori. Jackson si è poi concentrato su come essere in possesso di una linea Unitec sia un importante vantaggio nei periodi in cui le condizioni climatiche non sono favorevoli: “Negli anni passati, quando si doveva classificare in modo tradizionale, attraverso l’osservazione “ad occhio”, c’era molto più margine d’errore.

                      Quando abbiamo avuto un’ondata di caldo o delle precipitazioni, abbiamo visto la nostra qualità scendere e a volte ci saremmo dovuti fermare, smettere di raccogliere, ma grazie alla linea Unitec è stato possibile continuare a raccogliere, a scartare il prodotto difettoso e il risultato è un prodotto di grande qualità, una grande esperienza di consumo da offrire al nostro cliente e di cui essere orgogliosi”.

                      Jackson parla di “una grande esperienza di consumo”, questo perché la piena soddisfazione del Consumatore finale è sempre l’obiettivo ultimo che ci si pone.  E questa soddisfazione va di pari passo con l’assenza di reclami: l’ausilio della tecnologia Blueberry Vision 3 riduce al minimo le contestazioni dovute a difformità tra il prodotto pattuito con il distributore e quello consegnato. Il prodotto classificato con questa tecnologia è un prodotto che non tradisce, che non riserva sorprese. E la tecnologia Unitec funziona così da vero e proprio marchio di qualità e di omogeneità qualitativa del prodotto ad ogni consegna.

                      La qualità per noi è molto importante – spiega Jonathan Peterson, direttore di produzione di Family Tree Farms -, soprattutto nelle tre regioni in cui stiamo lavorando. Come è importate essere sicuri di poter consegnare al consumatore frutta di qualità uniforme”.

                      Unitec

                      E se questo è importante per quanto riguarda il mercato interno, lo è ancora di più per il mercato d’esportazione. Blueberry Vision 3, permettendo di ottenere un prodotto di qualità omogenea all’interno di una confezione e tra una confezione e l’altra, supporta l’apertura a nuovi sbocchi di esportazione, anche in mercati molto lontani dal luogo di produzione e lavorazione.

                      Piena soddisfazione del consumatore finale, ma anche incremento dell’efficienza produttiva all’interno della centrale. Nello stabilimento di Reedley, in California, Family Tree Farms ha potuto impiegare nella lavorazione dei mirtilli sulla linea solo 10-11 persone, contro le 85 persone che avrebbero dovuto essere impiegate nel caso di una modalità di lavoro tradizionale.

                      La riduzione del personale è oggi più che mai importante, visto che si sta cercando risposte concrete ad una doppia esigenza: quella di sicurezza all’interno del luogo di lavoro e quella di sicurezza del prodotto finale. Gli impianti Unitec per mirtilli, grazie al loro livello di automazione, rispondono ad entrambe: da un lato, permettono di ridurre al minimo la manodopera sulle linee, favorendo il lavoro nel rispetto delle distanze di sicurezza; dall’altro, aiutano ad evitare il rischio di contaminazione del prodotto da parte del personale, perché i mirtilli non vengono a contatto diretto con gli operatori durante il processo di lavorazione.

                      Tutti vantaggi che Family Tree Farms ha riscontrato non solo nella lavorazione dei mirtilli, ma anche in quella delle pesche. La centrale, infatti, nel 2019 ha investito anche in una linea Unitec dotata del sistema di visione Peach Vision 3, dedicato alla lavorazione e alla classificazione di pesche e nettarine, ma adatto anche per susine e albicocche, e i positivi Risultati non si sono fatti attendere.

                      Unitec

                      Family Tree Farms è stata la prima azienda in California a installare la linea equipaggiata con Peach Vision 3. Adoriamo questa tecnologia, amiamo la capacità di visione che permette una calibratura di qualità e amiamo che faccia delle scelte per noi. In questo modo le persone in confezionamento non devono prendere decisioni, e questo li rende più efficienti”.

                      Peach Vision 3 ha aiutato concretamente la centrale Family Tree Farms a migliorare sensibilmente la capacità di classificare correttamente le sue pesche. Possiamo dire che le centrali ortofrutticole che operano con Peach Vision 3 hanno una possibilità maggiore di creare un rapporto di piena fiducia con i loro Clienti e Family Tree Farms è la testimonianza concreta di tutto questo.

                      “Mio padre, David Jackson – ha dichiarato Daniel – ha iniziato il rapporto con Unitec, io l’ho continuato e voglio che le prossime generazioni, i miei tre figli e le mie tre figlie, possano continuarlo a loro volta, in modo che possano guardarsi indietro ed essere orgogliosi di produrre un mirtillo che è una grande esperienza non solo alimentare, ma anche per gli occhi. Un prodotto sano che Unitec ci ha aiutato a portare sul mercato“.

                      Copyright: Fruitbook Magazine