L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Verdura: a Bologna la boutique dell’ortofrutta con prezzi da mercato

            A Bologna c’è una catena di punti vendita di frutta e verdura dal concept esclusivo, dove si punta sull’interior design e su un assortimento curato che privilegia il chilometro zero e le piccole aziende di qualità. Si chiama semplicemente ‘Verdura’ e oggi conta quattro negozi, l’ultimo ha aperto nel 2015 all’ombra delle Due Torri. Un modello di distribuzione attento alla qualità delle materie prime e al servizio. I suoi plus sono freschezza, varietà, elevata attenzione a genuinità e naturalità del prodotto, tipicità, chilometro zero e un ottimo rapporto qualità prezzo

             

            di Carlotta Benini

             

            verdura A volte le idee più efficaci, per la creazione di un brand, sono quelle che tornano a essere semplici, elementari, dirette. Come Verdura, il negozio di ortofrutta nato circa quattro anni fa a Bologna con un concept esclusivo: una boutique di frutta e ortaggi, ma con prezzi da mercato di quartiere. Complice l’insegna luminosa, che dona charme al nome e cattura l’attenzione, ma soprattutto un allestimento interno studiato per veicolare valori come il chilometro zero, la naturalità, la freschezza, oggi questo format originale è diventato una catena che conta al momento su quattro negozi. Il principale è quello di piazza Trento Trieste, alle porte del centro storico, poi ci sono anche il punto vendita di Castenaso (via Nasica 53) e di San Lazzaro (via Emilia 220) e l’ultimo inaugurato a marzo 2015 in via Santo Stefano, all’ombra delle Due Torri.

             

            verdura insegna2Il nome, a dirla tutta, si ispira a un artista contemporaneo, Fulco di Verdura, maestro di stile del Novecento, amico di Salvador Dalì e di Coco Chanel. Il concept, infatti, si rifà proprio a questa filosofia: frutta e verdura come gioielli, da valorizzare al meglio nel punto vendita.

             

            Dietro a questa avventura commerciale ci sono personalità con biografie diverse, unite da un progetto comune: Giuseppe Seruti e Andrea De Francesco, con esperienza alla Meridiana, vendita al dettaglio di frutta e verdura, Antonio Lamma, medico, e la moglie Claudia Cenacchi, che non a caso ha un passato da antiquaria. È stata proprio lei a curare l’interior design di Verdura, in cui spiccano le cassette di legno, contemporanee e di tendenza.

             

            verdura2Verdura è un negozio molto particolare, atipico anche per l’aspetto moderno e informale. Prima di tutto vende frutta e ortaggi, dove i prezzi sono estremamente concorrenziali, paragonabili a quelli di un mercato rionale. L’assortimento è notevole, e privilegia la stagionalità e il chilometro zero, con attenzione particolare ai piccoli produttori.

             

            verdura vetrinaOltre all’ortofrutta, fra gli scaffali si trovano anche pasta, prodotti da forno, salumi e formaggi, conserve e trasformati, succhi di frutta, birre artigianali e altre tipicità. Qualche prodotto must? I salumi della macelleria Lama di Reno di Marzabotto, i latticini del caseificio Case Bortolani, la farina Mulino Ferri e i prodotti Alce Nero.

             

            A fare la differenza, oltre ai prezzi competitivi (circa la metà rispetto a quelli di alcuni supermercati), è proprio la presenza di piccole aziende alimentari, che danno valore aggiunto a questa esclusiva boutique ortofrutticola.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine