apo-scaligera-home

APO Scaligera celebra il legame con il territorio con la street art di Cibo


APO Scaligera murales

Il murales realizzato dallo street writer Cibo nello stabilimento di APO Scaligera

APO Scaligera ha inaugurato il 20 aprile un grande murales presso la propria sede principale, a Santa Maria di Zevio (Vr), alla presenza delle autorità comunali, dei responsabili aziendali, degli oltre 160 soci della cooperativa e dei 50 dipendenti. Il murales, che ha interessato un’intera parete dello stabilimento dell’azienda leader nella produzione di ortofrutta fresca, ha dimensioni uniche, da vero kolossal in Veneto, misurando ben 1100 mq (120 m di lunghezza x 9 m di altezza): per realizzarlo sono stati impiegati 60 litri di colore e 100 bombolette.

 

Apo Scaligera murales Cibo

Lo street writer Cibo

La festa aziendale battezzata “Apospray” è stata aperta dai saluti del presidente di APO Scaligera Luigi Noro e del sindaco di Zevio Diego Ruzza, seguiti dall’intervento dello street artist Cibo, autore del murales che ne ha illustrato lo spirito. La serata è culminata con una super “risottata” conviviale e un validissimo supporto musicale.

 

Pier Paolo Spinazzé, in arte “Cibo”,  è un noto writer di San Giovanni Lupatoto specializzato nel visualizzare tematiche riguardanti il food. Il progetto partito nell’ottobre scorso è stato fortemente voluto da APO Scaligera che, coerentemente con il proprio spirito cooperativo, sottolinea il legame speciale tra l’azienda e il territorio circostante creando autentica bellezza attraverso l’arte di strada.

 

Il risultato è un brillante percorso ideale e concreto che accompagna il prodotto APO dalla terra veronese alla tavola del consumatore, in Italia e all’estero. Un viaggio fatto di immagini, passione, lavoro, tempi e scorci di ambiente rurale, che rappresenta simbolicamente anche il forte impegno nell’assicurare quotidianamente al mercato qualità e freschezza di prodotto.

 

Copyright: Fruitbook Magazine





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo