L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA
                      L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
                      L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA

                      Bill Gates, record Usa di proprietà agricole per il cofondatore di Microsoft

                      Bill Gates, il multimilionario cofondatore di Microsoft, ha recentemente perso il primato di secondo uomo più ricco del mondo. Ne ha però guadagnato un altro, assieme alla moglie Melinda: quello di maggiore proprietario privato di terreni agricoli in Usa. Come scrive The Land Report, negli anni la coppia Gates avrebbe infatti accumulato 242 mila acri di terreni agricoli in 18 stati Usa. Una notizia che però non dovrebbe stupire, visto l’impegno della Bill and Melinda Gates Foundation nel campo dell’agricoltura sostenibile

                      di Massimiliano Lollis

                      Bill Gates in Nigeria (copyright: Bill & Melinda Gates Foundation)

                      Bill Gates, già dallo scorso dicembre, non è più il secondo uomo più ricco del mondo. Con un patrimonio netto – stimato dalla rivista Forbes – di circa 121 miliardi di dollari, il cofondatore di Microsoft ha dovuto cedere il passo a multimilionari più rampanti di lui, uno su tutti il vulcanico Elon Musk, padre dell’auto elettrica Tesla. Se però un primato se ne va, un altro viene: oggi Gates è infatti il primo proprietario di terreni agricoli in Usa.

                      A dirlo è la testata The Land Report, secondo la quale il patrimonio agricolo di Gates ammonterebbe a ben 242 mila acri sparsi in 18 stati Usa. In testa la Louisiana con 69.071 acri, segue l’Arkansas con 47.927 acri e il Nebraska con 20.588. Gates però avrebbe anche terreni destinati ad altro uso, come una proprietà da 25.750 acri a Phoenix, Arizona, dove sta nascendo un nuovo quartiere residenziale. Il totale delle proprietà terriere di Gates ammonterebbe così a 268.984 acri. 

                      Un patrimonio accumulato anno dopo anno, quello di Gates. Secondo l’inchiesta di The Land Report, i terreni sarebbero di proprietà, diretta e tramite società terze, della Cascade Investments LLC, holding e società di investimento controllata da Bill Gates con sede a Kirkland, Washington. Una holding che tra le sue recenti partecipazioni azionarie annovera, oltre a Microsoft, le ferrovie canadesi, la catena di hotel Four Seasons, il gruppo di bevande Diageo, il brand di carne vegetale Beyond Meat e molti altri. 

                      Bill Gates

                      mappa delle proprietà terriere (agricole e non) di Gates distribuite negli USA in acri (copyright: AcreValue & County Records)

                      Certo la notizia potrà stupire in molti, ma va detto che il legame di Gates con la terra non è cosa nuova. Come scrive Forbes, già nel 2008 la fondazione di Gates e della moglie – la Bill and Melinda Gates Foundation – aveva dato il via a un fondo da 306 milioni di dollari per promuovere l’utilizzo di un’agricoltura sostenibile e ad alto rendimento tra i piccoli agricoltori dell’Africa sub-sahariana e dell’Asia meridionale. Un’iniziativa lodevole nelle intenzioni, che mirava, tra le altre cose, a incentivare lo sviluppo di “super colture” resistenti ai cambiamenti climatici. 

                      Circa un anno fa, all’inizio del 2020, la fondazione aveva poi annunciato il lancio di un’organizzazione no-profit – la Gates Ag One – interamente dedicata a questo scopo. “Gates Ag One – si legge nel comunicato ufficiale della fondazione di Gates – ha l’obiettivo di accelerare gli sforzi per fornire ai piccoli agricoltori dei Paesi in via di sviluppo, molti dei quali donne, l’accesso agli strumenti a prezzi accessibili e alle innovazioni di cui hanno bisogno per migliorare in modo sostenibile la produttività delle colture e adattarsi agli effetti del cambiamento climatico”. 

                      Tornando però in Usa, non è ancora chiaro come i terreni agricoli di Gates siano attualmente impiegati: per ora nulla è ancora trapelato da Cascade. Tuttavia, scrive Forbes, vi sono indizi che fanno pensare che questi terreni possano essere utilizzati in un modo che sia in linea con i valori di sostenibilità agricola dei proprietari. Tra le società di proprietà di Cascade – e quindi di Gates – c’è infatti Cottonwood Ag Management, società parte di Leading Harvest, organizzazione no-profit che promuove standard di agricoltura sostenibile. 

                      Ma Gates non è l’unico ad investire in terreni. Per citare solo un esempio, e rimanendo nell’ambito degli uomini più ricchi del mondo, Jeff Bezos, il papà del colosso e-commerce Amazon, è tra i maggiori proprietari terrieri degli Usa. Non limitandosi ai terreni agricoli, Bezos ha infatti messo insieme proprietà e terreni per 420 mila acri, soprattutto nel Texas occidentale. 

                      Copyright: Fruitbook Magazine