L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Coronavirus, Supermercato24: a marzo consegna gratis per gli over 65 di Milano

            Supermercato24

            Supermercato24, il marketplace italiano della spesa online con consegna a casa in giornata, ha annunciato l’annullamento dei costi di consegna per tutto il mese di marzo per i clienti over 65 dell’area di Milano, grazie alla collaborazione dei partner Coop Lombardia, Bennet, Carrefour Italia, Conad, Iper La grande i, MD.

            Con questa iniziativa – avviata dalla collaborazione con Coop Lombardia ed estesa a Bennet, Carrefour Italia, Conad, Iper La grande i, MD, che hanno prontamente accettato di aderire – Supermercato24 vuole offrire un supporto concreto alla città lombarda colpita dall’emergenza coronavirus e, in particolare, alle persone che, per motivi anagrafici e di salute, sono più esposte a eventuali rischi.

            Per tutto il mese di marzo, i clienti over 65 potranno effettuare la spesa online dal sito o dall’app di Supermercato24 e riceverla a casa all’orario richiesto senza alcun costo di consegna: basterà inserire il codice UNAMANOXMI e confermare la propria età. In questo modo, i clienti interessati, oltre a risparmiare tempo, code e affollamenti presso il punto vendita, potranno evitare il tragitto verso il supermercato e di dover trasportare borse o buste pesanti.

            “Negli ultimi giorni sono state tantissime le persone che hanno deciso di affidarsi a noi per affrontare una situazione sicuramente particolare – dichiara Federico Sargenti, Ceo di Supermercato24 -. Crediamo che il nostro servizio abbia una forte utilità sociale e ciò che sta accadendo in questi giorni ne è la conferma. Siamo contenti se, in un momento così delicato, tante persone sono riuscite a sentirsi più tranquille grazie al nostro lavoro. Per questo, dopo l’avvio del progetto con Coop Lombardia, abbiamo voluto coinvolgere anche altri partner nell’iniziativa e fronteggiare insieme a loro questa emergenza, per supportare, insieme, Milano e i suoi abitanti più esposti”.

            Copyright: Fruitbook Magazine