Fruit Attraction quad

Fruit Attraction: spazio all’esotico. Riflettori su Canada e Arabia Saudita


La decima edizione di Fruit Attraction – evento di primo piano per il settore ortofrutticolo, in programma alla fiera di Madrid dal 23 al 25 ottobre 2018 – si preannuncia densa di novità, con numeri in crescita (spazi espositivi +16%) e un calendario inedito. Rispetto alle scorse edizioni, la fiera si terrà infatti dal martedì al giovedì (e non, come di consueto, dal mercoledì al venerdì): soluzione infra-settimanale che potrà piacere ai circa 70 mila operatori previsti provenienti da 120 Paesi, con il posto d’onore riservato ai due “Paesi ospiti”, Canada e Arabia Saudita. Tra le novità ci sono l’area “Fresh Produce Southern Hemisphere”, dedicata all’esotico, e il servizio “Against Copy”, pensato per assicurare la correttezza “legale” degli espositori e dei prodotti per quanto riguarda brevetti e conformità alla normativa Gdpr

 

dalla Redazione

 

Fruit Attraction

Per Fruit Attraction 2018 si prevede la partecipazione di circa 70 mila operatori – oltre 1.600 aziende espositrici – provenienti da 120 Paesi, con una crescita degli spazi espositivi del 16%

Siamo nel pieno dell’estate, l’autunno si avvicina, e con esso le anticipazioni sulla decima edizione di Fruit Attraction, uno dei principali eventi internazionali del settore ortofrutticolo, in programma alla fiera di Madrid dal 23 al 25 ottobre 2018.

 

Prima di tutto – e questo lo si sa dallo scorso anno – c’è un calendario modificato per venire incontro alle esigenze degli operatori: IFEMA e FEPEX – gli enti organizzatori – hanno fatto una scelta coraggiosa: hanno infatti anticipato di un giorno la fiera, togliendo così il venerdì – giorno tipicamente da “overbooking” per i gruppi distributivi – e aggiungendo il martedì, in genere piuttosto vuoto. Una formula che innova, perché in questo modo Fruit Attraction diventa a tutti gli effetti una fiera infra-settimanale per tre intensi giorni di business (leggi qui). L’edizione 2018 sarà quindi prima di tutto un test per giudicare il successo o meno di un’iniziativa “più distaccata” rispetto al weekend. 

 

Ci sono poi le previsioni, le cifre. Gli organizzatori per l’edizione 2018 si aspettano la partecipazione di circa 70 mila operatori – oltre 1.600 aziende espositrici – provenienti da 120 Paesi, con una crescita degli spazi espositivi del 16%. Una previsione che rispetto alle scorse edizioni alza l’asticella ma non troppo, se si considera che nella scorsa edizione sono stati 68.161 i professionisti partecipanti, provenienti da 110 Paesi. 

 

Fruit Attraction

L’ingresso di Fruit Attraction 2017, lo scorso ottobre

In crescita anche la partecipazione di operatori da altri stati Ue come Paesi Bassi, Italia, Portogallo, Polonia e Grecia, con una crescita particolarmente marcata della Francia. Fuori dall’Europa si vedono invece tassi di crescita alti per Cile, Brasile, Perù, Costa Rica, Colombia, Argentina e Sud Africa. La crescita di questi Paesi ha spinto l’ente organizzatore a dedicare un’intera area ai prodotti esotici dei Paesi dell’emisfero meridionale, “Fresh Produce Southern Hemisphere” presso la Hall 10. Sempre riguardo alla divisione degli spazi espositivi, l’edizione 2018 vedrà il rafforzamento delle seguenti aree: Organic Hub (Hall 6), dedicata al biologico; Smart Agro (Hall 7), sulle nuove tecnologie al servizio dell’agricoltura; e Nuts Hub, con focus sul mercato delle noci. Lo spazio “Innovation Hub” ospiterà invece gli eventi tradizionali “Pasarela Innova” e “Foro Innova”, mentre ci sarà spazio anche per la floricoltura con la manifestazione “sorella” Flower&Garden Attraction.

 

Dalla scorsa edizione Fruit Attraction vede la presenza di rappresentanze di Paesi “guest” e questa edizione non farà eccezione, vedendo la partecipazione di Canada e Arabia Saudita in qualità di “Paesi ospiti”. L’evento sarà quindi l’occasione perfetta per favorire ulteriormente gli scambi commerciali tra questi due Paesi e gli stati membri dell’Ue. A questo scopo si terranno tavole rotonde dedicate (World Fresh Forum), tour guidati e sessioni b2b, oltre all’iniziativa International Guest Programme, che coinvolgerà circa un migliaio di responsabili commerciali, importatori e grossisti da tutto il mondo. 

 

Altra novità dell’edizione 2018 di Fruit Attraction è il servizio “Against Copy”, pensato dagli organizzatori per assicurare la correttezza “legale” degli espositori e dei prodotti esposti, sia per quanto riguarda gli adempimenti previsti dal nuovo regolamento europeo per la protezione dei dati (Gdpr), sia riguardo prodotti coperti da brevetto e i marchi registrati. Offrendo un vero e proprio servizio di consulenza legale – gestito in questa sede dallo studio di consulenza specializzato PONS IP – Fruit Attraction intende quindi tutelare le aziende espositrici dando loro strumenti efficaci per difendersi da frodi e plagi, garantendo allo stesso tempo la conformità alle normative vigenti, in materia legale e qualitativa, dei prodotti esposti.

 

 

 

Copyright: Fruitbook Magazine

 

 





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo