L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Kronen, l’innovazione per la sanificazione di insalate IV gamma (e non solo)

            Kronen

            Copyright: Fruitbook Magazine

            Kronen GmbH – nota azienda tedesca produttrice di macchine per il settore alimentare – annuncia una soluzione innovativa per il lavaggio di frutta e ortaggi, messa a punto grazie al progetto di ricerca biennale aqUAFRESH, realizzato in collaborazione con l’azienda spagnola Citrosol SA e l’organismo CNTA (Centro nazionale per la tecnologia e la sicurezza alimentare) in Spagna. La soluzione innovativa di sanificazione – che permette di prevenire forme di contaminazione batterica senza l’utilizzo di cloro, riducendo allo stesso tempo il consumo di acqua ed energia – si propone come una soluzione ideale per il settore delle insalate di IV gamma

            di Massimiliano Lollis

            Kronen

            Copyright: Fruitbook Magazine

            Ortaggi sempre più sicuri, puliti e sostenibili: è quanto promette la soluzione innovativa annunciata da Kronen GmbH, azienda con sede a Kehl sul Reno presente sul mercato da 40 anni nel settore della food technology, al termine del progetto europeo aqUAFRESH, durato due anni e reso possibile grazie a fondi di ricerca del programma Eurostars e del Ministero federale tedesco dell’istruzione e della ricerca. La soluzione sviluppata da Kronen, grazie alla collaborazione con l’azienda spagnola Citrosol SA e CNTA (Centro spagnolo per la tecnologia e la sicurezza alimentare), è un metodo efficace di sanificazione senza cloro e consiste in un processo di lavaggio industriale che garantisce un utilizzo ottimizzato e sostenibile di acqua ed energia. 

            Nello specifico, la soluzione permette di prevenire forme di contaminazione batterica nell’acqua di lavaggio grazie all’aggiunta del Citrocide Plus, una formulazione a base di acido peracetico (PAA) sicura poiché non lascia residui sul prodotto al termine della fase di lavaggio e non dà luogo ad alcuna reazione chimica con le sostanze che possono essere presenti nell’acqua di lavaggio.  

            Kronen

            Un momento del meeting di chiusura del progetto aqUAFRESH in Spagna (da sinistra): Raquel Virto e Eva Petri (CNTA), Martin Mottura (Citrosol) e Eric Lefebvre (Kronen GmbH).

            Sul fronte della sostenibilità, la macchina di lavaggio GEWA AF sviluppata da Kronen – che è dotata di un sistema di misurazione e dosaggio del Citrocide Plus – permette di garantire un consumo di acqua e di energia significativamente inferiore alla media per questa tipologia di processi. Il macchinario offre un’alternativa sostenibile ai processi di lavaggio convenzionali – con o senza additivi a base di cloro – che può rappresentare un fattore importante per rendere sempre più competitive le aziende specializzate in IV gamma (frutta e ortaggi lavati, tagliati, confezionati e pronti al consumo) oltre a garantire elevati standard di sicurezza per i consumatori, oggi quanto mai attenti alla qualità dei prodotti che acquistano.

            Come fa sapere l’azienda tedesca in un comunicato, all’interno del progetto la collaborazione tra i tre partner è stata determinante e molto proficua per tutti. Citrosol SA ha infatti messo a disposizione il suo know-how nel campo delle soluzioni di post-raccolto per il prolungamento della shelf-life della frutta, mentre CNTA ha collaborato negli ambiti della biotecnologia, della chimica e delle tecnologie di trasformazione alimentare: tutte competenze che, integrate a quelle della Kronen nello sviluppo e produzione di macchinari per la lavorazione di frutta e verdura, hanno reso possibile il completamento del progetto con la definizione di questa innovativa forma di lavaggio.

            Copyright: Fruitbook Magazine