L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Mela Val Venosta e lo street artist Cibo insieme per il progetto #SavingWalls

            cof_soft

            Mela Val Venosta Cibo

            Mela Val Venosta lancia il progetto #SavingWalls, un’iniziativa che nasce dalla collaborazione di VI.P con lo street artist Cibo per rilanciare le periferie e dare un nuovo volto alle nostre città attraverso murales artistici volti a mascherare gli imbrattamenti e i vandalismi. “È un progetto innovativo e unconventional – afferma Benjamin Laimer, referente marketing di VI.P – con cui Mela Val Venosta intende differenziarsi e comunicare in modo nuovo ed efficace il brand con le due coccinelle. Il progetto ha avuto inizio a Silandro in Val Venosta e proseguirà in altre città italiane tra cui Roma, Milano e Bologna per raccontare le opere d’arte culinaria di Cibo in cui i colori, le forme delle mele e delle coccinelle dalla Val Venosta saranno i protagonisti dell’intento comune tra Mela Val Venosta e l’artista”.

             

            Mela Val Venosta Laimer

            Benjamin Laimer

            “Intento – prosegue Laimer – che è quello di promuovere un’attività di comunicazione innovativa che sia al tempo stesso un’opera di responsabilità sociale, ma anche un chiaro messaggio di sensibilizzazione alla salvaguardia della bellezza delle nostre città. Un’attenzione che parte proprio da piccoli gesti di riqualificazione delle aree urbane stesse, attraverso una nuova narrazione del cibo. Un mezzo di comunicazione innovativo e all’avanguardia, in grado di creare una visibilità di lungo periodo sia dell’opera che del marchio”.

             

            La frutta colorata di #SavingWalls, e in particolare la Mela Val Venosta e le sue coccinelle, porteranno freschezza e allegria nelle città: “Il progetto sarà attivo per circa tre mesi, durante i quali attiveremo una campagna di coinvolgimento dei follower/fan sui nostri profili social. #SavingWalls è in grado di fornire contenuti ad alto impatto emozionale e di grande attrattività, che si adattano perfettamente ad essere raccontati e condivisi sui social. – conclude Laimer – In linea con le strategie di marketing 2019 in cui questo progetto si integra appieno, Mela Val Venosta è sempre alla scoperta di nuovi stili comunicativi e di nuovi consumatori con cui condividere valori e iniziative che mantengano alta l’attenzione sulla mela e le sue coccinelle”.

             

            Pier Paolo Spinazzè, in arte Cibo, è uno street artist veronese, classe 1982, che con il suo lavoro si prefigge di cancellare volgarità e i simboli d’odio che affollano i muri, coprendoli con originali opere d’arte raffiguranti mele, fragole, angurie, muffin e altre pietanze.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine