L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA
                      L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
                      L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA

                      New York, dalla Russia arriva Buyk per la spesa a domicilio in 15 minuti

                      Buyk sembra avere tutte le carte per far concorrenza a Gorillas a New York. Per ora attivo nell’area di Manhattan, Buyk è un nuovo servizio di consegna a domicilio della spesa, che assicura la consegna in 15 minuti dall’ordine, senza spese aggiuntive o ordini minimi. I fondatori non sono certo nuovi nel settore: Rodion Shishkov e Slava Bocharov si sono infatti fatti le ossa con la loro prima “creatura” Samokat, il servizio di spesa a domicilio in rapida ascesa in Russia. Alla base una tecnologia proprietaria che consente di studiare nel dettaglio il miglior assortimento possibile nei loro dark store e i percorsi migliori. Buyk sarà attiva in tutta New York City entro fine anno, mentre per il futuro c’è in cantiere la creazione di una loro private label

                      di Valentina Bonazza

                      Buyk

                      Dal sito buyk.com

                      Ultrafast, iperlocal: così possiamo riassumere il nuovo servizio di consegna a domicilio della spesa attivo dal 14 settembre a New York. Si chiama Buyk e promette di consegnare l’ordine in 15 minuti, senza sovrapprezzi e senza ordini minimi. Rodion Shishkov e Slava Bocharov, i fondatori, sono degli esperti del settore visto che prima di Buyk hanno avviato e gestito Samokat, uno dei servizi di consegna ultra-veloce in più rapida crescita in Russia, con sede e servizio attivo a San Pietroburgo, poi ancora Mosca, Kazan, Nizhny, Novgorod, Leningrado e limitrofi. Samokat è di fatto il più grande “dark store” per la consegna di prodotti alimentari al di fuori della Cina: ad agosto 2021 ne contava 722 in funzione, 323 dei quali hanno aperto negli ultimi cinque mesi.

                      Così, dopo Samokat, Rodion Shishkov e Slava Bocharov si buttano sul mercato statunitense: l’azienda ha infatti raccolto 46 milioni di dollari da CM Ventures, Fort Ross, Citius e altri investitori in un recente round di finanziamento prima del suo lancio. Il mercato dei generi alimentari negli Stati Uniti è valutato 1 mld di dollari, secondo una ricerca dell’Institute of Grocery Distribution e, grazie anche all’accelerazione data dalla Pandemia, il mercato dell’online sta prendendo sempre più piede. Attraverso il suo ambizioso business plan, Buyk si propone come diretto competitor di Gorillas, 1520, Fridge No More, Jokr e altre aziende di consegna già attive nell’area di New York City. Buyk ad oggi è attivo nell’area di Manhattan, anche se prevede di espandersi in tutti i distretti di New York entro la fine del 2021. L’azienda prevede inoltre di espandersi nelle più grandi aree metropolitane degli Stati Uniti nel 2022.

                      “Tre cose sono centrali per il modello di business di Buyk: iperlocalità, precisione nell’esecuzione e, naturalmente, la nostra tecnologia di cui siamo proprietari. Collaudata in anni di attività con Samokat – sottolinea Slava Bocharov, ad e co-fondatore di Buyk –, questa tecnologia è la chiave di successo attraverso la quale opera l’intero nostro business. Con questa tecnologia, infatti, possiamo strutturare l’assortimento ideale per ogni area sin nei minimi dettagli, possiamo ottimizzare le strategie per prelevare i prodotti in modo tale da garantire che l’ordine lasci il magazzino in tempi ultra rapidi, inoltre possiamo studiare i percorsi migliori per risparmiare minuti essenziali al fine di garantire la consegna dell’ordine nei 15 minuti”.

                      Buyk

                      Dal sito buyk.com

                      Nei dark store trovano posto dai 2.000 ai 3.000 SKU (Stock Keeping Unit: sequenza di caratteri alfanumerici univoca utilizzata per identificare e tracciare i propri prodotti all’interno del magazzino ndr.) che riescono  ad essere prelevati in circa 2 minuti e poi consegnati in 5o 10 minuti circa, per un totale di 15 minuti di attesa da parte del cliente. Buyk fornisce inoltre ai suoi team informazioni dettagliate a livello iperlocale, per garantire che ogni dark store sia rifornito in base alle esigenze e ai desideri specifici dei consumatori di quella particolare area. I riders, infine, consegnano l’ordine nei tempi promessi senza sovrapprezzo fino a un miglio di distanza dal dark store. Nel caso in cui l’ordine pesi più di 26 libbre (circa 12 kg), i riders si dividono la spesa. Buyk conta 100 impiegati e 500 corrieri, alcuni assunti a ore, altri invece coprono le 8 ore di lavoro.

                      “Buyk è un nuovo concorrente nel mercato statunitense, ma possiede una profonda esperienza e competenza – Rodion Shishkov, chief product officer e co-fondatore di Buyk -. Dalla nostra esperienza nella costruzione di Samokat, sappiamo come scalare rapidamente il nostro business, implementare le soluzioni tecnologiche necessarie per ottimizzare i margini e, soprattutto, rendere positiva l’economia delle unità in un mercato in cui gli attuali giocatori stanno assistendo a perdite significative”.

                      Ma cosa possono acquistare i newyorkesi sull’app Buyk? Di base i prodotti alimentari o di prima necessità della stessa qualità che si può trovare al supermercato compresi freschi e freschissimi. Inoltre, l’assortimento di Buyk prevede anche la collaborazione con partner locali, in modo tale che i newyorkesi possano accedere a tutti i loro marchi preferiti di New York. Infine, Buyk ha in programma di sviluppare  un’offerta di private label da circa 100 prodotti dalla carne alla pasta, dando ai consumatori un’opzione più conveniente, ma sempre di alta qualità.

                      Copyright: Fruitbook Magazine