quarta-gamma-Orsero

Orsero chiude in positivo il primo semestre 2018 e investe sul fresh cut


Il gruppo Orsero, tra leader nell’Europa mediterranea per l’importazione e la distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, aprirà entro il 2019 tre centri produttivi dedicati al fresh cut. La quarta gamma di frutta è infatti un segmento su cui il gruppo sta investendo, in un’ottica di sviluppo generale e rilancio della propria attività. Il Cda del gruppo ha approvato i dati finanziari del primo semestre 2018, che parlano di una sostanziale tenuta del giro di affari e di un miglioramento della marginalità

 

Dalla Redazione

 

Orsero quarta gamma

Il piano di sviluppo di Orsero prevede il potenziamento della quarta gamma di frutta

Il Consiglio di Amministrazione di Orsero, società quotata all’AIM Italia in seguito all’integrazione con Glenalta Food, holding dell’omonimo gruppo tra leader nell’Europa mediterranea per l’importazione e la distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, ha comunicato i risultati finanziari dei primi sei mesi del 2018. Il semestre si è chiuso con un utile netto di 5,5 milioni, in calo dai 20 milioni pro-forma dello stesso periodo dell’anno precedente a causa della contabilizzazione a fine giugno 2017 dei proventi straordinari legati alle acquisizioni effettuate lo scorso anno.

 

Escludendo tale posta non ricorrente l’utile del semestre sarebbe in miglioramento di circa 3,5 milioni, spiega il gruppo in una nota. Le acquisizioni realizzate in Italia e Spagna nel corso del 2017 hanno contribuito a un miglioramento della marginalità, con un Ebitda adjusted di 16,8 milioni (15,6 milioni del primo semestre 2017 pro-forma) e un Ebit consolidato di 9,3 milioni (6,2 milioni). I ricavi, pari a circa 470 milioni, sono sostanzialmente in linea con il dato netto proforma al 30 giugno 2017.

 

Raffaella Orsero

Raffaella Orsero, Ceo e vice presidente del gruppo

“Il primo semestre 2018 continua a evidenziare l’ottima performance della BU Distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi. – dichiara Raffaella Orsero, vice-presidente e Ceo di Orsero – L‘incremento della marginalità è la risultante delle positive acquisizioni concluse in Italia e in Spagna nel corso del 2017, e del processo di efficientamento del portafoglio prodotti”.

 

Nei prossimi mesi Orsero punta a una crescita organica e a cogliere eventuali opportunità di crescita per linee esterne, continuando a focalizzarsi sul raggiungimento di sinergie operative grazie ad un efficientamento della struttura per accrescere ulteriormente la solidità dell’azienda. “Proseguiremo nella nostra strategia di crescita organica che riteniamo possa ulteriormente consolidarsi nei prossimi anni, anche attraverso una importante espansione e potenziamento della linea fresh cut. – continua Raffaella Orsero – Inoltre continuiamo a valutare possibili operazioni di M&A in settori attigui e nel core business della distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, sempre con attenzione alla marginalità e alla miglior copertura geografica dei nostri mercati di riferimento”.

 

Il potenziamento del business della quarta gamma di frutta è al centro del nuovo piano di sviluppo di Orsero. Il gruppo annuncia a questo proposito l’apertura di tre centri produttivi tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 all’interno dei principali magazzini italiani di Orsero. “Una grande opportunità di crescita – precisa il gruppo in una nota – in un segmento di grande potenzialità, in cui il management crede fortemente, in ottica di medio-lungo termine”.

 

Copyright: Fruitbook Magazine

 





Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo