L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Pam city, a Padova il negozio di prossimità del futuro. La spesa è sorprendente

            Pam-City-Padova-insegna

            Il Pam city aperto il 5 dicembre a Padova

            Ha aperto il al pubblico il 5 dicembre a Padova, in piazzale Santa Croce, il secondo punto vendita d’Italia a insegna Pam city. Si tratta del format di prossimità (600 mq di superficie in questo caso) che ha debuttato a maggio a Roma nel centro commerciale GranRoma. Un terzo punto vendita Pam city “pilota” sarà aperto a Milano nel 2020. È la nuova generazione di negozi di prossimità urbana del gruppo nato proprio a Padova nel 1958 che rispondono sempre di più alle crescenti esigenze dei consumatori. Aperto 7 giorni su 7 fino alle 21 con la formula every day low price senza volantino e senza promozioni, presenta all’ingresso un reparto ortofrutta “compatto” e “attento” alle produzioni regionali oltre a tutta una serie di frigoriferi dedicati al “Food to Go”, con formule innovative come la bibita gratis nel caso si scelga un primo o uno snack e un dolce o della frutta, oppure il “mix & match” (più compri e più risparmi) oppure ancora il “menu” consigliato con gli ingredienti pronti da cucinare che cambia tutte le settimane

            di Eugenio Felice

            Pam-City-Padova-insegna

            Il Pam city aperto il 5 dicembre a Padova

            Pam presenta Pam city, la nuova generazione di negozi di prossimità urbana – tra il Pam local e il supermercato Pam, nella fascia 300-1.000 mq – che rispondono sempre di più alle crescenti esigenze dei consumatori. Un’apertura quella di Padova – o meglio riapertura, in sole due settimane, al posto di un Pam – che rappresenta, per la storica insegna della grande distribuzione, un ritorno alle origini. Proprio nella città veneta infatti, nel dicembre 1958, nasceva la storia di questa grande azienda italiana, con l’apertura del primo supermercato Pam all’interno di un’ex sala cinematografica. E di strada, in oltre 60 anni, ne ha fatta parecchia, con una rete multicanale  – di questi giorni l’e-commerce aperto a Milano – sempre più estesa che arriva al centro Italia e un fatturato che nel 2019 è cresciuto del 6% – grazie anche ai nuovi partner in franchising – per arrivare a 2,6 miliardi di euro. A fare gli onori di casa all’inaugurazione pre-apertura sono intervenuti Gianpietro Corbari, amministratore delegato di Pam Panorama, ed Andrea Zoratti, direttore canale prossimità di Pam.

            Gianpietro-Corbari-Amministratore-Delegato-Pam-Panorama

            Gianpietro Corbari, amministratore delegato Pam Panorama

            Il punto vendita di Padova si trova in Piazzale Santa Croce, 17/18 ed è il secondo Pam city d’Italia (dopo quello pilota che si trova a Roma, il terzo sarà aperto a Milano nei prossimi mesi) ed è aperto 7 giorni su 7, dal lunedì al sabato con orario continuato dalle 8 alle 21 e la domenica dalle 9 alle 21. Uno spazio accogliente e sostenibile in termini di qualità, comodità e convenienza. Pam city abbandona la logica della promozione e del volntantino e attua una politica di convenienza continuativa – definita every day low price – declinata su tutti i reparti, attraverso un risparmio generalizzato ed evidenziato a scaffale. La promessa viene fatta già all’ingresso, con la scritta: “Tranquillo, il prezzo è basso sempre”. All’interno del percorso di acquisto particolare attenzione è posta sul Food-to-Go, su gastronomia e rosticceria, aree dove è possibile acquistare snack e piatti pronti da consumare. L’assortimento è contraddistinto dai prodotti del territorio in diverse categorie del fresco (come frutta, verdura, salumi e formaggi) che, oltre ad offrire risparmio per i clienti, sostengono l’economia delle piccole medie imprese locali valorizzando la filiera italiana e il km zero.

            Pam-city-Padova-ortofrutta

            Il reparto ortofrutta si trova all’ingresso del negozio

            Altra peculiarità del Pam city di Padova è la forte presenza della private label, con 1.400 referenze su un totale di 5.600. Una private label che si contraddistingue per l’attenzione all’italianità: dalla linea Pam Panorama, con un ampio assortimento food e no-food, a BIO Pam Panorama, fino ai Veg&Veg pensati per vegetariani e vegani, e i Semplici e Buoni, alimenti senza glutine, ricchi di fibre, con meno grassi, senza zuccheri aggiunti e funzionali, per finire con la linea premium iTesori che firma anche alcune zuppe fresche e alcune referenze di ortofrutta. Il reparto si trova all’ingresso del punto vendita, dispone di una macchina spremi agrumi e presta una certa attenzione ai prodotti made in Veneto (in particolare ortaggi come il radicchio). Subito dopo il reparto si trovano i frigoriferi a muro con selezionate referenze di insalate e frutta di quarta gamma oltre a zuppe pronte ed estratti. Rispetto al precedente Pam, il nuovo “vestito” city strizza l’occhio anche a un pubblico giovane e dinamico, non solo nell’assortimento ma anche nei servizi: ci sono i più moderni sistemi di pagamento elettronici come Apple Pay e Satispay, i depositi e prelievi con ViaCash ed il servizio di consegna della spesa a domicilio, oltre al locker di Amazon.

            Pam-city-Padova-food-to-go

            I frigo dedicati al Food to Go con la bibita gratis (copy: Fm)

            “Siamo felici di presentare Pam city proprio nella città di Padova dove oltre 60 anni fa Pam ha aperto il primo supermercato iniziando la sua avventura nel mondo della Grande Distribuzione – ha dichiarato Andrea Zoratti, direttore prossimità di Pam Panorama – italianità, qualità, freschezza e relazione quotidiana di valore con i nostri clienti sono da sempre i punti di forza della nostra insegna e che i consumatori potranno trovare anche in Pam city, format nel quale crediamo molto e per il quale abbiamo programmato un piano importante di investimenti a partire dal 2020″. Si parla di 30 aperture (in buona parte riconversioni di negozi a insegna Pam) nel 2020 e altrettante nel 2021.

            “L’investimento per la piena riqualificazione del punto vendita di piazzale Santa Croce è un’ulteriore conferma dell’attenzione del Gruppo per la città che raccoglie la sfida delle aspettative dei cittadini, del quartiere – ha sottolineato l’assessore al commercio e alle attività produttive del Comune di Padova, Antonio Bressa – Quello che inauguriamo oggi è uno spazio rigenerato a servizio della zona realizzato senza consumare nuovo suolo. Si tratta, pertanto, di un ulteriore intervento di rilancio del commercio al dettaglio sotto il segno della massima collaborazione tra amministrazione pubblica e settore privato”.

            Pam-city-mix-and-match-copy-Fm

            L’innovativa formula “Mix&Match” (copy: Fm)

            Copyright: Fruitbook Magazine