Travaglini-vertical-farming

Vertical farming. Quando? Dove? Perché? A Fresh Retailer le risposte di Travaglini


Fresh Retailer: Show&Conference non poteva non trattare in questa edizione uno dei temi forti dell’anno: il vertical o in-door farming. Ma di cosa si tratta nello specifico? Quali i benefici per produttore, distributore e consumatore finale? È vero che è destinato a rivoluzionare, nel breve periodo, il modo di produrre alcuni tipi di ortaggi? Quali sono oggi le soluzioni concrete già disponibili per industria e catene distributive? Lo spiegherà Luca Travaglini, a capo della Travaglini Farm Tech, durante la parte conference di Fresh Retailer, il prossimo 29 settembre a Milano

 

Dalla Redazione

 

Travaglini-led-vertical-farming

Lampade a led, colture idroponiche in ambiente completamente protetto

La divisione Farm Tech di Travaglini Spa propone soluzioni innovative nel settore dell’indoor farming a forte sviluppo verticale. Automazione e controllo completo del processo di crescita dei prodotti agricoli sono la chiave del successo. Tra le soluzioni proposte c’è in/store, sviluppato in partnership con la società portoghese CoolFarm, un sistema completamente modulare sia in verticale che in orizzontale, di facile installazione “plug and play” e “ready to go”. Ma non è tutto, come spiegherà Luca Travaglini, “l’obiettivo è quello di entrare in questo mercato costruendo la più grande Vertical Farm in Europa”. Quindi non solo soluzioni piccole adatte a supermercati o aziende, ma anche unità per grandi produzioni. E del resto in Olanda è appena stato ultimato un impianto di in-door farming a servizio di un importante gruppo distributivo (leggi l’articolo) e altri magazzini di questo genere si trovano in Giappone e in Nord America.

 

“Ritengo fondamentale – ha detto recentemente Luca Travaglini – poter far vedere una realizzazione industriale e sostenibile che possa validare tutti gli studi fatti in questi anni e sono convinto che sia molto importante proporre ogni giorno verdura fresca, completamente senza pesticidi, priva di patogeni e prodotta realmente a chilometro zero. Questa sarà un’unità produttiva cittadina, completamente autonoma, a basso impatto ambientale, capace di produrre verdura fresca con lo stesso standard qualitativo 365 giorni l’anno, indipendentemente da ogni fattore ambientale esterno. Inoltre per valorizzare ulteriormente il concetto di sostenibilità stiamo pensando ad una distribuzione dei prodotti con mezzi elettrici”.

 

Travaglini-in:store

L’unità modulare progettata da Travaglini con CoolFarm

Dal 1950, Travaglini Spa è il leader mondiale nella costruzione di impianti per l’asciugamento, l’affumicazione e la stagionatura dei salumi, la lavorazione delle carni, il trattamento dell’aria e le camere bianche. Gli innumerevoli impianti e stabilimenti realizzati dalla società milanese, le consentono di rispondere ad ogni esigenza produttiva, progettando singoli impianti o interi stabilimenti. In una prospettiva di diversificazione e valorizzazione delle eccellenze tecnologiche acquisite, l’azienda è ora in grado di progettare e realizzare diverse soluzioni complete anche nel settore orticolo: da piccoli sistemi modulari fino a soluzioni industriali fortemente automatizzate. Utilizzando le migliori tecnologie presenti sul mercato quali climatizzazione con filtri assoluti, coltura idroponica con fertirrigazione automatizzata e illuminazione a LED, è possibile ottenere una drastica riduzione dei consumi e un’elevata redditività.

 

Copyright: Fruitbook Magazine




Non ci sono commenti

Aggiungi il tuo