L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO

            Aspiag, a Padova il primo Despar 100% food. Protagonisti i freschissimi

            Aspiag-despar-piazza-frutta-pd
            Ha aperto il 22 novembre nella centralissima Piazza della Frutta, a Padova, il primo punto vendita del gruppo distributivo Aspiag Service con assortimento composto esclusivamente da prodotti alimentari. Protagonisti i freschi e freschissimi che incidono per il 60 per cento dell’offerta, con il reparto ortofrutta collocato all’ingresso. Attenzione al biologico, alle linee premium, ai prodotti salutistici e del territorio, a tutto ciò che è “convenience”. Il punto vendita, a insegna Despar, occupa una superficie di 260 metri quadrati ed è stato concepito rispettando criteri di sostenibilità

             

            di Eugenio Felice

             

            Aspiag-montalvo-faccio-pd

            Al centro Montalvo, ad di Aspiag Service. Alla sua destra Faccio e Polsinelli (Copyright: Fm)

            Il taglio del nastro è avvenuto alle 8.00 di mercoledì 22 novembre, alla presenza dell’amministratore delegato di Aspiag Service, Francesco Montalvo. Solo due settimane fa era stato inaugurato il primo Interspar a Bologna (leggi la nostra news), altre tre aperture ci saranno nelle prossime settimane. Il punto vendita Despar di Piazza della Frutta a Padova – sorge al piano terra di un elegante edificio, ha preso il posto di uno store Disney – è particolarmente significativo perché si tratta del primo in assoluto in cui l’assortimento è costituito solo da prodotti alimentari. Niente prodotti di bellezza, detergenza, pet care, carta igienica, etc., solo prodotti che vanno a soddisfare il palato.

             

            Aspiag-vetrine-piazza-frutta-pd

            Una vetrina del punto vendita, in cui si riflette il Palazzo della Ragione (Copyright: Fm)

            In linea con la posizione centralissima, lo store si presenta molto elegante, da fuori con con delle vetrate che mettono subito in mostra il prodotto, all’interno con degli arredamenti che puntano a dare ai consumatori un’elevata esperienza di acquisto. D’effetto il colore nero dei muri, che fa risaltare il prodotto (scelta fatta anche da Lidl per i suoi rinnovati punti vendita) e anche le gigantografie che si trovano sui soffitti dei vari reparti. L’offerta punta al prodotto top quality e non potrebbe essere altrimenti, considerando che in piazza si trovano numerosi esercizi commerciali che vendono proprio prodotti alimentari, compresa una interessante gastronomia vegetariana.

             

            Aspiag-mozzarelle-premium-pd

            (Copyright: Fm)

            “Questo punto vendita – ci spiega Tonino Polsinelli, direttore acquisti freschi di Aspiag Service – rappresenta quanto di meglio possiamo offrire oggi con una piccola metratura. La scelta di proporre solo prodotti alimentari è dettata sia dalla posizione dello store che dalle sue dimensioni. Quindi è bene chiarire che la nostra offerta non andrà nei prossimi anni in questa direzione: il no food continuerà a essere presente nei nostri punti vendita, anche se è innegabile che oggi il mercato ci richiede sempre più prodotti alimentari freschi, salutari, facili da consumare ed è in particolare su questa merceologia che si giocherà il futuro e il presente dei gruppi distributivi tradizionali”.

             

            Aspiag-ortofrutta-pano-pd

            (Copyright: Fm)

            Il Despar di Piazza della Frutta accoglie i clienti con il reparto ortofrutta: al centro c’è una piccola isola con alcuni prodotti in offerta nella parte superiore e prodotti premium o biologici nella parte inferiore; attorno all’isola, sui tre lati, ci sono i murali refrigerati (senza porte) con i prodotti di quarta e quinta gamma, comprese le nuovissime referenze di Alce Nero (ciotole, buste e zuppe), ortaggi di ogni genere (compreso il kale di prima gamma confezionato) e diversi tipi di frutta (tra cui l’ananas solo via aerea), a marchio del fornitore o a private label. Un reparto piccolo nella metratura – proporzionato al negozio, che è di soli 260 metri quadrati per 20 collaboratori – ma con 180 referenze di ortofrutta, la metà delle quali confezionate.

             

            Aspiag-ortofrutta-dett-pd

            (Copyright: Fm)

            “Quest’anno – aggiunge il responsabile frutta e verdura Nicola Faccio – l’ortofrutta cresce del 5 per cento a valore e dell’8 per cento a volume, con frutta secca, biologico e frutta esotica che trainano le vendite, con un +15-25 per cento a seconda dei mesi. L’incidenza del reparto ha raggiunto il 13 per cento con punte del 15 per cento ma in generale è tutto il fresco che cresce. L’80 per cento dell’assortimento è di origine italiana e transita integralmente dalla nostra piattaforma. In questo specifico punto vendita l’attenzione è sull’alto di gamma, con pochi prodotti da prezzo e molti prodotti convenience. Anche nel volantino andiamo a promuovere le eccellenze”.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine