L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
            Le nuove tendenze di consumo, se parliamo di frutta e verdura, guardano al benessere senza rinunciare al gusto. Ecco allora che il reparto ortofrutta della Gdo ha visto negli ultimi anni un’evoluzione, ospitando nei suoi banchi frigo un assortimento sempre più ricco di referenze esclusive come i burger, i carpacci e gli affettati vegetali, le creme spalmabili, le zuppe, i flan di frutta e ortaggi e – da bere -estratti e succhi 100% naturali. A Fruit&Veg Innovation, la nuova fiera ortofrutticola in agenda fino a giovedì 11 maggio alla Fiera di Rho, in concomitanza con TuttoFood, abbiamo intervistato alcune aziende leader del fresco, della quarta e quinta gamma e della frutta secca, che stanno spingendo molto sull’innovazione di prodotto. Chi anche in un’ottica sostenibile e solidale

             

            di Carlotta Benini

             

            Pillole da Fruit&Veg Innovation. Sotto, cliccando su ogni immagine, potete sfogliare la photo gallery

            Taglio del nastro alla Fiera di Milano per TuttoFood, il salone internazionale b2b del food and beverage che fino a giovedì 11 maggio ospita al suo interno Fruit&Veg Innovation, la nuova fiera ortofrutticola che si propone come vetrina dell’innovazione e dei nuovi trend che guideranno il reparto ortofrutta del domani.

             

            Gli espositori sono un’ottantina, con una particolare presenza di realtà della quarta e quinta gamma – quelle da cui emergono le novità più interessanti per il consumo fresco – ma ci sono anche comparti di punta del settore come la frutta secca e i piccoli frutti, oltre a una nutrita e selezionata rappresentanza del Sud ortofrutticolo. Le aziende sono concentrate nel Padiglione 6, dove è presente anche la Retail Plaza, un corner dedicato alla Gdo che nelle quattro giornate ospita convegni e speech con ospiti nazionali e internaizionali. Poi ci sono alcune realtà del settore ortofrutticolo che espongono in altri padiglioni di Tuttofood: fra le 80 aziende a Milano si contano anche alcuni big del settore ortofrutticolo, alcuni dei quali hanno scelto Milano in favore di Macfrut (leggi qui).

             

            È il caso ad esempio di Paolillo, azienda di Eboli specializzata in finocchio fresco 12 mesi all’anno, che dopo avere presentato con successo a Fruit Logistica a Berlino gli smoothies al finocchio, continua nella strada dell’innovazione portando a Milano in esclusiva il nuovo sorbetto, normale o saltato in padella. L’ingrediente principe è sempre lo stesso, il finocchio, ortaggio delicato e dalle preziose proprietà benefiche: a rendere ancora più aromatico questo fresco dessert, 100% naturale e veg, una spruzzata di essenza di finocchio dolce, “messa a punto da Antonella Bondi, realtà milanese specializzata nella produzione di olii essenziali naturali anche per uso alimentare”, ci spiega Mariapia Paolillo, titolare dell’azienda insieme ai fratelli Ciro e Sabato. Senza conservanti, senza latte e zucchero aggiunti, il sorbetto ha una shelf-life di 7 giorni (alla temperatura di -14 gradi), fruibile al solo finocchio o arricchito al succo d’arancia, al succo d’ananas e al succo di mela verde. È una ricetta messa a punto dallo chef gelatiere Emilio Panzardi della Gelateria Emilio di Maratea (PZ) – vincitore di tre coni Gambero Rosso – che per Paolillo porta in fiera a Milano anche i Macarons al finocchio e pistacchio, una vera golosità.

             

            Sarà invece i prossimi giorni anche a Macfrut La Linea Verde, che a Milano lancia in anteprima gli esclusivi DimmidiSì Juicing, cinque nuovi estratti naturali di frutta e ortaggi, 100% veggie, senza zuccheri aggiunti né conservanti, che hanno come ingredienti anche superfood come il kale, lo zenzero, la melagrana e la rapa rossa (leggi qui). Novità in fiera anche la Zuppa Fresca nella sua limited edition estiva, ma la vera esclusiva per Fruit&Veg Inn ovation sono gli arricchitori DimmidiSì, per condire con ingredienti gustosi i piatti di insalata e le zuppe. Cinque le referenze che abbiamo scoperto in anteprima: Peperoni croccanti, Cranberries, Cipolla croccante, Crostini e Frutta e semi. Arriveranno presto nei reparti ortofrutta dei supermercato, disponibili in appositi espositori personalizzati.

             

            L’azienda dei fratelli Battagliola – che con oltre 25 anni di innovazione nel reparto ortofrutta alle spalle oggi è la principale azienda italiana della quarta gamma – ha incuriosito anche l’ex premier Silvio Berlusconi, che si è fermato allo stand a conversare con i titolari durante la sua visita a TuttoFood. 

             

            La quinta gamma è uno dei core business di Riverfrut, società agricola di Piacenza specializzata in particolare nella produzione di fagiolini per consumo fresco e pomodori, che oggi sta investendo anche sulle puree vegetali e che per prima ha lanciato sul mercato italiano i veggie burger. I gusti sono nove, più una referenza estiva in arrivo nei prossimi mesi: Mediterraneo, Etnico, Delicato, Classico, agli asparagi, ai funghi, ai carciofi, Orientale e Super.

             

            “Il packaging, in carta craft vergine, è stato rinnovato con una grafica ispirata ai nostri valori. – ci spiega Alberto Bertuzzi, marketing and business development manager di Riverfrut – Inoltre nei nuovi pack sono presenti anche due bustine di salse fresche veggie messe a punto sulla base di due ricette che abbiamo studiato in azienda: c’è la rossa a base pomodoro oppure quella verde a base zucchine, con curcuma e curry”. Sono già disponibili nei supermercati di alcune insegne, presto arriveranno in tutta la rete retail di Riverfut, che lavora con le principali catene della Gdo italiana. Per Sma-Auchan, Selex e Carrefour produce anche veggie burger a private label. In Esselunga – curiosità – i burger vegetali di Riverfrut sono stati di recente messi in assortimento nel reparto latticini.

             

            Storica azienda padovana leader del settore delle conserve, da 5-6 anni si è lanciata con decisione nel reparto dei freschi, portando innovazione e originalità: stiamo parlando di Valbona, che a Fruit&Veg Innovation presenta come novità le creme spalmabili fresche a base di legumi, in arrivo nei banchi frigo della grande distribuzione nei prossimi mesi. Le referenze sono quattro, tutte a base di legumi con spezie: Ceci e cumino, Piselli gialli e curcuma, Lenticchie rosse e pomodoro, Lenticchie verdi e coriandolo. Sono prodotti freschi ad alto contenuto proteico, con una shelf life di 60 giorni.

             

            L’azienda è presente nei supermercati di Coop Consorzio Nord Ovest, Pam Panorama e Aspiag Service anche con le Veganette, affettati 100% vegetali e gluten free, privi di conservanti e senza allergeni, di quattro gusti (carciofi, spinaci, pomodori e peperone, con semi di canapa o di lino) che – senza sostituirsi alla carne – offrono un modo nuovo di consumare gli ortaggi.

             

            E poi ci sono i flan di verdure, prodotti nello stabilimento di Valbona in Sardegna, nel cagliaritano, anche con ortaggi a filiera corta. Una linea di successo (quattro i gusti) presente sui banchi della Gdo già da diversi anni, che ha anche altrettante referenze kids studiate in collaborazione con Disney. A differenza dei flan tradizionali, queste sono dolcificate con l’aggiunta di succo di mela e hanno il pack personalizzato con i personaggi dei cartoon.

             

            Burger e affettati veggie, estratti, flan, creme spalmabili, hummus: tutto esclusivamente a base di frutta e ortaggi. I nuovi trend di consumo, se parliamo di frutta e verdura, guardano al benessere senza rinunciare al gusto. E a proposito di tendenze, arrivano dagli Stati Uniti e stanno diventando un must anche in Europa gli smoothies, i frullati 100% da frutta e ortaggi, naturali e rinfrescanti. In fiera a Milano c’è un’azienda olandese specializzata in preparati di frutta surgelati per un frullato fai da te in pochi minuti e senza spreco di prodotto: si chiama Love Smoothies e lavora sul mercato italiano, rifornendo bar, ristoranti, bar delle piscine e anche alcune insegne della grande distribuzione. I pezzi di frutta surgelata, anche esotica, arrivano da tutto il mondo. Per preparare la bevanda occorre una bustina di frutta surgelata, il succo consigliato in abbinamento e un frullatore o miscelatore. Non serve ghiacchio e non occorre scongelare prima il prodotto. Al supermercato le bustine si possono trovare in pack da 5 porzioni. Oltre ai frullati di frutta, ci sono anche i Veg Smoothies che abbinano la frutta a ortaggi e superfood come zenzero, kale, barbabietole, broccoli, carote e zucchine.

             

            Una parentesi particolare va infine dedicata alla frutta secca, essiccata e disidratata: fra le aziende del settore presenti a Fruit&Veg Innovation, Life è grande protagonista a Milano con la sua attività a sostegno della Fondazione Veronesi. Stiamo parlando della linea Lifestyle, 12 referenze di frutta secca e disidratata dedicate al benessere e a uno stile di vita sano, parte del cui ricavato va a sostegno della ricerca scientifica nel campo della nutrigenomica. Lanciato nel 2015, il progetto ha visto un seguito nel 2016 con Le Noci Per La Ricerca, fortemente voluto da Life e sostenuto dalla Fondazione Umberto Veronesi.

             

            Insieme alla fondazione, nella mattinata inaugurale di TuttoFood Life ha tenuto il convegno “Frutta secca ed essiccata tra gli elementi chiave di una dieta preventiva”, durante il quale sono stati presentati i trend del settore della frutta secca, essiccata e disidratata, di cui l’azienda piemontese è quarto player di mercato. Life, che negli ultimi quattro anni ha visto una crescita del 41% nel proprio fatturato (che attualmente ammonta a 65 milioni di euro), ha di recente consegnato due borse di studio ai Grant della Fondazione Veronesi.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine