L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
            Milano raccoglie l’eredità di Expo 2015 e torna capitale internazionale del food e dell’innovazione applicata al settore agroalimentare con la terza edizione di Seeds&Chips. La manifestazione è in programma alla Fiera di Rho dall’8 all’11 maggio, in concomitanza e in forte sinergia con TuttoFood. Nel ricco calendario di convegni si parlerà, fra l’altro, di superfood del domani, tecnologie per la ristorazione, supermercati del futuro, sharing economy, millennials e nuovi trend di consumo. Giuseppe Caprotti, ex amministratore delegato di Esselunga, è fra i relatori della conferenza internazionale The precision retailing. Special guest della manifestazione l’ex presidente Usa Barack Obama

             

            Dalla Redazione

             

            Seeds&Chips è il summit internazionale dedicato all’innovazione applicata al settore agroalimentare

            Si preannuncia come l’evento di riferimento a livello mondiale nel campo della cosiddetta ‘Food Innovation’. Una vetrina d’eccezione interamente dedicata ai temi, alle tecnologie, ai modelli di consumo e alle innovazioni che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, commercializzato, consumato e raccontato. Stiamo parlando di Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit, l’evento internazionale che si tiene dall’8 al 11 maggio a Milano alla Fiera di Rho in forte sinergia con TuttoFood. L’obiettivo comune è quello di fare di Milano – dopo Expo – la capitale mondiale dell’innovazione applicata al settore agroalimentare.

             

            La manifestazione – ideata e curata da Marco Gualtieri – è stata scelta da Barack H. Obama per una tra le prime uscite pubbliche dopo il suo mandato. L’ex presidente degli Stati Uniti sarà a Milano il 9 maggio, dove terrà uno speech e un talk con Sam Kass, chef-consigliere dell’ex Presidente USA e artefice della rivoluzione salutista alla Casa Bianca.

             

            Dalle nuove tecniche di produzione alimentare alla nutrizione del futuro, fino alla food security e al diritto al cibo sano, sostenibile e accessibile a tutti, Seeds&Chips affronterà tutti gli aspetti delle sfide alimentari mondiali (leggi qui).

             

            Giuseppe Caprotti

            Nella parte espositiva importanti aziende, start up e realtà istituzionali presentano le loro proposte tecnologiche. Nel ricco calendario di convegni, autorevoli esperti del settore si confronteranno sugli scenari più significativi dell’alimentazione, della produzione e dell’approvvigionamento di cibo. Si parlerà fra l’altro di hi-tech, big data e stampanti 3D per il food, tecnologie per la ristorazione, supermercati del futuro, sharing economy, millennials e nuovi trend di consumo.

             

            Fra le conferenze internazionali in programma, si segnala in particolare quella con focus sulla grande distribuzione che vede fra i relatori Giuseppe Caprotti, figlio di Bernardo ed ex amministratore delegato di Esselunga. The precision retailing è il tema del convegno in agenda lunedì 8 maggio dalle 17 alle 18.30 presso la Sala Italia.

             

            Seeds&Chips è il seguito di quanto fatto con Expo. – scrive Caprotti sul suo blog – Per questo motivo ho aderito al progetto, che mira a fare di Milano la capitale del food”. “La città ha tutti i numeri per esserlo. – continua – Anche Il Sole 24 Ore dà la crescita del turismo a Milano in aumento del 14,4% nel primo trimestre, grazie a fiere, eventi e cultura”.

             

            A Seeds&Chips si parlerà anche di come i millennials stanno cambiando l’industria del cibo

            Fra le ultime novità annunciate dall’organizzazione di Seed&Chips, si ricorda infine la partnership stretta con EAT Foundation, piattaforma globale multi-stakeholder che raggruppa leader provenienti dalla comunità scientifica, dal mondo delle imprese, dalla politica e dalla società civile, creata allo scopo di affrontare le sfide legate ai processi e alla produzione alimentare.

             

            Oggi le due organizzazioni uniscono le forze per potenziare l’impatto delle loro azioni per proiettarci verso un sistema alimentare sostenibile per il futuro, che sia in grado di mettere a disposizione della popolazione mondiale, in costante crescita, regimi nutrizionali sani.

             

            Copyright: Fruitbook Magazine