L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA
                      L'INFORMAZIONE PROFESSIONALE PER IL TRADE ORTOFRUTTICOLO
                      L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE PER PROFESSIONISTI E APPASSIONATI DI ORTOFRUTTA

                      REWE punta alla “neutralità climatica” con il vento del Mare del Nord

                      REWE

                      Installazione di una turbina sulla piattaforma Borkum Riffgrund 2 (Copyright: Ørsted)

                      In Germania la catena della Gdo REWE annuncia un accordo con Ørsted, azienda leader nel campo delle piattaforme eoliche offshore, per ottenere energia elettrica da fonti rinnovabili tramite un nuovo impianto – ancora in fase di costruzione – nel Mare del Nord, a circa 50 km di distanza dalle coste tedesche. Il pungente vento del nord fornirà ai punti vendita del Gruppo circa 100 megawatt (MW) annui, l’equivalente del consumo annuale di circa 1.500 negozi REWE: per il Gruppo rappresenta un ulteriore passo verso l’obiettivo di raggiungere la piena sostenibilità ambientale entro il 2040

                      di Massimiliano Lollis 

                      REWE

                      Installazione di una turbina sulla piattaforma Borkum Riffgrund 2 nel Mare del Nord, in prossimità a dove sta sorgendo Borkum Riffgrund 3 che dal 2025 fornirà energia eolica a REWE (Copyright: Ørsted)

                      In Germania l’attenzione alle questioni ambientali da parte di REWE, nota realtà della Gdo tedesca da 75 miliardi di euro di fatturato, è nota da tempo. La catena, che ha fatto del suo brand un sinonimo di innovazione e sostenibilità, anche grazie all’apertura dei suoi supermercati green (leggi qui), acquista energia da fonti rinnovabili dal 2008. È però dal 2025 che il Gruppo, molto probabilmente, diventerà la prima insegna della Gdo tedesca ad alimentare i suoi punti vendita con energia elettrica prodotta nei parchi eolici del Mare del Nord.

                      Il Gruppo con sede a Colonia ha infatti annunciato a fine settembre la firma di un accordo tra la società energetica di sua proprietà, la EHA (Energie-Handels-Gesellschaft) e Ørsted, il leader mondiale nella progettazione, costruzione e gestione di parchi eolici offshore, per la fornitura di energia elettrica da fonti eoliche. Nello specifico, l’accordo tra le due società – tecnicamente un Corporate Power Purchase Agreement (CPPA) della durata di 10 anni che il board di investitori della stessa Ørsted dovrà approvare entro la fine del 2021 – permetterà al Gruppo di ottenere circa 100 megawatt (MW) annui, che equivale al consumo annuale di circa 1.500 negozi REWE.

                      REWE

                      Il primo Green Farming di REWE inaugurato nel giugno 2021 a Wiesbaden-Erbenheim (Copyright: REWE).

                      La linea del gruppo è oramai chiara: diventare ad “impatto zero” entro il decennio. ”Vogliamo diventare climaticamente neutrali entro il 2040 – dichiara Lionel Souque, Ceo di Gruppo REWE -. Questo è certamente un obiettivo ambizioso, ma sono sicuro che lo raggiungeremo. Dal 2008 i nostri negozi sono alimentati al 100% da fonti rinnovabili. L’energia eolica offshore ha un enorme potenziale. Acquistare energia elettrica pulita dal Mare del Nord significa compiere un altro passo nella direzione giusta”.

                      Ci vorranno però alcuni anni prima che il pungente vento del nord possa alimentare i punti vendita del gruppo: l’energia verrà infatti prodotta sul Borkum Riffgrund 3, un impianto offshore di ultima generazione – ancora in fase di costruzione – nel Mare del Nord, a circa 50 km di distanza dalla costa nord-occidentale della Germania, accanto ai parchi eolici offshore già presenti di Ørsted, Borkum Riffgrund 1 e 2. Il parco eolico, con una capacità totale stimata di circa 900 MW, si prevede verrà completato nel 2025.

                      Oggi la sostenibilità è più che mai cruciale anche nella sua declinazione economica. Ørsted si è infatti aggiudicata la concessione per costruire la nuova piattaforma con un’offerta di 0 euro per MWh: condizione resa possibile tenendo in considerazione i diversi contratti analoghi a quello di REWE già stipulati con altre aziende partner, oltre che l’adozione di tecnologie di ultima generazione, le condizioni ottimali del sito e la notevole quantità stimata di vento, sempre disponibile.

                      Copyright: Fruitbook Magazine